Atrani, tutto pronto per la prima edizione di “Stelle Divine

0

La rassegna è promossa nell’ambito del piano
Poc 2014-2020 della Regione Campania.
Il 31 tavola rotonda con il Maestro pasticciere e “Magister Civitatis Amalfie” Sal De Riso, Giulio Tarro, Mascilli Migliorini e altri ospiti
————————————————————————————————————————
Un festival innovativo e sociale dedicato al Mediterraneo (per quest’anno i temi sono le fiabe, la dieta mediterranea, le leggende) e alle sue peculiarità culinarie; uno dei borghi più belli d’Italia e le sue straordinarie tradizioni ultrasecolari; grandi personaggi internazionali del mondo della cultura, della ricerca, della medicina e della buona tavola. Sono questi gli ingredienti di “Stelle Divine” in programma dal 30 ottobre 2016 al 7 gennaio 2017 nella straordinaria location di Atrani (Salerno).  La rassegna, realizzata dal Comune di Atrani in collaborazione con i Comuni di Amalfi, Minori, Scala e Praiano, in partenariato con l’associazione Agenzia Arcipelago Onlus e il Forum dei Giovani rientra nella linea strategica 2.4 “Rigenerazione urbana, politiche per il Turismo e la Cultura – Iniziative promozionali del territorio regionale” del piano POC 2014-2020 della Regione Campania.
La direzione del festival è affidata al dottor Giuseppe Errico, esperto di progetti europei, già direttore di un festival internazionale dedicato alle fiabe popolari (“Un paese incantato”, 9 edizione), direttore dell’Associazione Agenzia Arcipelago Onlus.
La rassegna culturale, rivolta a turisti e cittadini, si articola in più momenti – con evento clou, nel periodo natalizio,  la 138esima edizione della “Calata della Stella” – previsti tra fine ottobre e l’inizio del prossimo gennaio.

Si parte domenica 30 ottobre alle ore 10, con l’apertura ufficiale della rassegna in piazza Umberto I alla presenza del sindaco di Atrani, dott. Luciano De Rosa Laderchi, e del direttore del festival, dott. Giuseppe Errico. A seguire lo spettacolo di burattini curato dal cantastorie internazionale Bruno Leone, dal titolo “Pulcinella a Cuntanapoli”.
Ricchissimo il programma della giornata seguente, lunedì 31 ottobre.
Dalle ore 10, in piazza Umberto I, appuntamento con le eccellenze della Costiera Amalfitana, in collaborazione con Slow Food, Coldiretti, i ristoranti Le Arcate, La Paranza, Le Palme e Il Veliero,  Colti e Mangiati e Consorzio Diaeta di Amalfi.
Alle 10.30, presso la Casa della Cultura, Luigi Mascilli Migliorini, professore universitario di Storia del Mediterraneo moderno e contemporaneo e di Storia moderna all’università degli studi “L’Orientale di Napoli”, parlerà di “Scenari del Mediterraneo”.  
Dalle 11.30 alle 13, di nuovo in piazza Umberto I, racconti e animazione a cura dell’artista burattinaio Maestro Roberto Vernetti e altri artisti di strada, dal titolo “Gioco e Salute” e il concerto dalla Banda Musicale La Tramontana di Arezzo.
Tra le 16.30 e le 19, presso la Casa della Cultura, è di scena la “Dieta mediterranea”: cultura e prevenzione”. Dopo i saluti introduttivi del sindaco Luciano de Rosa Laderchi, spazio agli interventi degli ospiti: il Maestro pasticciere Sal De Riso (Magister Civitatis Amalfie 2016), il primario emerito dell’Azienda Ospedaliera Cotugno, Chairman della Commissione sulle Biotecnologie della Virosfera Wabt-Unesco e più volte candidato al premio Nobel per la Medicina, prof. Giulio Tarro; lo storico e presidente dei Cirem (Centro iniziative e ricerche euromediterraneo), prof. Luigi Mascilli Migliorini. Seguirà la relazione dal titolo “La Dieta Mediterranea dalla Preistoria all’Expo” del prof. Augusto Iazzetta, direttore emerito “Qualità della vita” dell’Istituto Nazionale Tumori di Napoli “Fondazione Pascale” e presidente del consorzio Diatea di Amalfi. Insieme a Sal De Riso, Luigi Mascilli Migliorini e Giulio Tarro, al dibattito prenderanno parte anche il dott. Giovanni Torre, biologo nutrizionista/Patologo Ambientale, il prof. Tonino Pedicini (oncologo e già Direttore Generale dell’Istituto Nazionale Tumori di Napoli “Fondazione Pascale”), il prof. Carmine Gambardella (Unesco Chair on Landscape cultural Heritage and territorial Government) e la psicologa Viviana Lo Schiavo. Modererà Giuseppe Errico.
A concludere la serata, presso la chiesa di San Salvatore De’ Birecto, “3 M. Mediterraneo, Mare e Musica” a cura del Maestro Biagio Terracciano con i cantattori Barbara Bonaccorsi – Diego Macario.
Il festival riprenderà il 2 dicembre, con una serie di iniziative artistiche e culturali (mostre, visite guidate, concerti, spettacoli, dibattiti) che accompagneranno le festività natalizie fino al 7 gennaio dell’anno prossimo.
 La rassegna è promossa nell’ambito del piano
Poc 2014-2020 della Regione Campania.
Il 31 tavola rotonda con il Maestro pasticciere e “Magister Civitatis Amalfie” Sal De Riso, Giulio Tarro, Mascilli Migliorini e altri ospiti
————————————————————————————————————————
Un festival innovativo e sociale dedicato al Mediterraneo (per quest’anno i temi sono le fiabe, la dieta mediterranea, le leggende) e alle sue peculiarità culinarie; uno dei borghi più belli d’Italia e le sue straordinarie tradizioni ultrasecolari; grandi personaggi internazionali del mondo della cultura, della ricerca, della medicina e della buona tavola. Sono questi gli ingredienti di “Stelle Divine” in programma dal 30 ottobre 2016 al 7 gennaio 2017 nella straordinaria location di Atrani (Salerno).  La rassegna, realizzata dal Comune di Atrani in collaborazione con i Comuni di Amalfi, Minori, Scala e Praiano, in partenariato con l’associazione Agenzia Arcipelago Onlus e il Forum dei Giovani rientra nella linea strategica 2.4 “Rigenerazione urbana, politiche per il Turismo e la Cultura – Iniziative promozionali del territorio regionale” del piano POC 2014-2020 della Regione Campania.
La direzione del festival è affidata al dottor Giuseppe Errico, esperto di progetti europei, già direttore di un festival internazionale dedicato alle fiabe popolari (“Un paese incantato”, 9 edizione), direttore dell’Associazione Agenzia Arcipelago Onlus.
La rassegna culturale, rivolta a turisti e cittadini, si articola in più momenti – con evento clou, nel periodo natalizio,  la 138esima edizione della “Calata della Stella” – previsti tra fine ottobre e l’inizio del prossimo gennaio.

Si parte domenica 30 ottobre alle ore 10, con l’apertura ufficiale della rassegna in piazza Umberto I alla presenza del sindaco di Atrani, dott. Luciano De Rosa Laderchi, e del direttore del festival, dott. Giuseppe Errico. A seguire lo spettacolo di burattini curato dal cantastorie internazionale Bruno Leone, dal titolo “Pulcinella a Cuntanapoli”.
Ricchissimo il programma della giornata seguente, lunedì 31 ottobre.
Dalle ore 10, in piazza Umberto I, appuntamento con le eccellenze della Costiera Amalfitana, in collaborazione con Slow Food, Coldiretti, i ristoranti Le Arcate, La Paranza, Le Palme e Il Veliero,  Colti e Mangiati e Consorzio Diaeta di Amalfi.
Alle 10.30, presso la Casa della Cultura, Luigi Mascilli Migliorini, professore universitario di Storia del Mediterraneo moderno e contemporaneo e di Storia moderna all’università degli studi “L’Orientale di Napoli”, parlerà di “Scenari del Mediterraneo”.  
Dalle 11.30 alle 13, di nuovo in piazza Umberto I, racconti e animazione a cura dell’artista burattinaio Maestro Roberto Vernetti e altri artisti di strada, dal titolo “Gioco e Salute” e il concerto dalla Banda Musicale La Tramontana di Arezzo.
Tra le 16.30 e le 19, presso la Casa della Cultura, è di scena la “Dieta mediterranea”: cultura e prevenzione”. Dopo i saluti introduttivi del sindaco Luciano de Rosa Laderchi, spazio agli interventi degli ospiti: il Maestro pasticciere Sal De Riso (Magister Civitatis Amalfie 2016), il primario emerito dell’Azienda Ospedaliera Cotugno, Chairman della Commissione sulle Biotecnologie della Virosfera Wabt-Unesco e più volte candidato al premio Nobel per la Medicina, prof. Giulio Tarro; lo storico e presidente dei Cirem (Centro iniziative e ricerche euromediterraneo), prof. Luigi Mascilli Migliorini. Seguirà la relazione dal titolo “La Dieta Mediterranea dalla Preistoria all’Expo” del prof. Augusto Iazzetta, direttore emerito “Qualità della vita” dell’Istituto Nazionale Tumori di Napoli “Fondazione Pascale” e presidente del consorzio Diatea di Amalfi. Insieme a Sal De Riso, Luigi Mascilli Migliorini e Giulio Tarro, al dibattito prenderanno parte anche il dott. Giovanni Torre, biologo nutrizionista/Patologo Ambientale, il prof. Tonino Pedicini (oncologo e già Direttore Generale dell’Istituto Nazionale Tumori di Napoli “Fondazione Pascale”), il prof. Carmine Gambardella (Unesco Chair on Landscape cultural Heritage and territorial Government) e la psicologa Viviana Lo Schiavo. Modererà Giuseppe Errico.
A concludere la serata, presso la chiesa di San Salvatore De’ Birecto, “3 M. Mediterraneo, Mare e Musica” a cura del Maestro Biagio Terracciano con i cantattori Barbara Bonaccorsi – Diego Macario.
Il festival riprenderà il 2 dicembre, con una serie di iniziative artistiche e culturali (mostre, visite guidate, concerti, spettacoli, dibattiti) che accompagneranno le festività natalizie fino al 7 gennaio dell’anno prossimo.