Top Italian Chef a Milano presente la penisola Sorrentina con Gennaro Esposito , Cannavacciuolo e Antonino Esposito

0

Dall’edizione 2016, sono stati infatti considerati, per la prima volta, anche la pasticceria e la pizzeria che faranno il loro “ingresso”, lunedì 24 ottobre, al Mudec, il Museo delle Culture di Milano.

Accanto ai più grandi creativi della cucina italiana, tra i quali Gennaro Esposito, Antonino Cannavacciuolo, Pietro Leemann, Sergio Mei, Igles Corelli, Peter Brunel, Andrea Aprea, Elio Sironi, Marco Sacco, Daniel Canzian, Tommaso Arrigoni e Marco Parizzi, , in cui figurano già due nomi provenienti dalla penisola sorrentina, saranno presenti pasticcieri del calibro di Iginio Massari e Ernst Knam ed il maestro Antonino Esposito a rappresentare il mondo della pizza.

Come ad ogni precedente edizione, anche quest’anno sarà presentato un piatto di design, realizzato in ceramica, per i Top Italian Chef insieme ad una tela del pittore Marcello Scuffi. Infine, nella magnifica cornice del museo, sarà allestita un’inedita esposizione di sculture artistiche realizzate con oggetti appartenuti agli stessi chef e caratterizzanti il loro trascorso professionale, dal tagliaricci donato da alcuni pescatori ad Antonino Cannavacciuolo alla famosa “cucchiaiella” di Ilario Vinciguerra.

Dall’edizione 2016, sono stati infatti considerati, per la prima volta, anche la pasticceria e la pizzeria che faranno il loro “ingresso”, lunedì 24 ottobre, al Mudec, il Museo delle Culture di Milano.

Accanto ai più grandi creativi della cucina italiana, tra i quali Gennaro Esposito, Antonino Cannavacciuolo, Pietro Leemann, Sergio Mei, Igles Corelli, Peter Brunel, Andrea Aprea, Elio Sironi, Marco Sacco, Daniel Canzian, Tommaso Arrigoni e Marco Parizzi, , in cui figurano già due nomi provenienti dalla penisola sorrentina, saranno presenti pasticcieri del calibro di Iginio Massari e Ernst Knam ed il maestro Antonino Esposito a rappresentare il mondo della pizza.

Come ad ogni precedente edizione, anche quest’anno sarà presentato un piatto di design, realizzato in ceramica, per i Top Italian Chef insieme ad una tela del pittore Marcello Scuffi. Infine, nella magnifica cornice del museo, sarà allestita un’inedita esposizione di sculture artistiche realizzate con oggetti appartenuti agli stessi chef e caratterizzanti il loro trascorso professionale, dal tagliaricci donato da alcuni pescatori ad Antonino Cannavacciuolo alla famosa “cucchiaiella” di Ilario Vinciguerra.