PREMIO “ARISTIDE LA ROCCA”

0

II TEATRO DI CORTE DEL PALAZZO REALE DI NAPOLI OSPITA
IL PREMIO “ARISTIDE LA ROCCA”
LUNEDÌ 24 OTTOBRE, LA KERMESSE ORGANIZZATA DAL COMUNE DI NOLA

Nell’ambito della seconda edizione della kermesse dedicata a quanti hanno speso la propria vita per l’arte e la cultura, lo storico edificio disegnato dall’architetto Ferdinando Fuga, accoglierà il Concerto Sinfonico dell’Orchestra da Camera del Teatro San Carlo. Solista e direttore sarà il vioncellista Andrea NOFERINI unanimemente riconosciuto come uno dei più eminenti solisti della scena internazionale. Il Direttore ha curato nei minimi dettagli il ricco programma musicale dell’appuntamento coordinato dalla Fondazione “Amelia e Concetta Grassi” con il Comune di Nola.
Il concerto e l’edizione numero 2 del premio si terranno alle 18 del 24 ottobre nel suggestivo scenario del Palazzo Reale di piazza Plebiscito.
La serata, condotta da Gabriele Blair, prevede la cerimonia di consegna del premio “Aristide La Rocca”, quest’anno attribuito all’archeologo Eugenio La Rocca ed il concerto con le opere di compositori come Franz Joseph Haydn, Gioacchino Rossini e Niccolò Paganini.
A patrocinare l’importante evento saranno il MIBACT, la Regione Campania, la Città Metropolitana di Napoli, il Teatro San Carlo, l’Associazione Musicale “Aldo Ciccolini”ed i Lions del Distretto 108 YA.
“Sono davvero orgogliosa di constatare che, a distanza di dieci anni dalla scomparsa, il ricordo di Aristide La Rocca non si è affievolito per gli amici e per tutti coloro che ebbero modo di apprezzarne la profonda umanità e la straordinaria cultura. Non è stato facile individuare una personalità del mondo intellettuale che rispondesse ai canoni prefissi in relazione a un cursus honorum di assoluto prestigio, la cui vita si ispirasse all’idea che Aristide La Rocca ha segnato con la sua in un assetto valoriale incontaminato ; e , tuttavia, quando il testimone sarà passato dal primo membro dell’Albo d’Onore, Aldo Masullo , al secondo, la scelta si distinguerà per coerenza ed efficacia nel ricordare , attraverso la personalità del premiato, l’insegnamento di La Rocca.
Un grazie speciale al maestro Andrea Noferini che ha voluto contribuire con un programma di straordinario pregio, top di difficoltà e di virtuosismo, nella doppia veste di solista e direttore dell’Orchestra da Camera del Teatro di San Carlo. “ ha dichiarato Amelia La Rocca, presidente della Fondazione promotrice.
“Esportare le nostre eccellenze culturali oltre i confini della città é un modo – ha sottolineato il sindaco di Nola, Geremia Biancardi – per favorire l’affermazione del ruolo storicamente svolto da Nola, che annovera personaggi che hanno dato e continuano a dare lustro in ogni campo alla nostra città. L’amministrazione comunale che mi onoro di guidare sosterrà sempre con convinzione iniziative che, come il premio “Aristide La Rocca” hanno il pregio di testimoniare il valore dei cittadini e quello di una cultura che non può e non deve essere autoreferenziale. Ringrazio pertanto Amelia La Rocca per la passione profusa, i premiati di ieri e di oggi come Aldo Masullo ed Eugenio La Rocca, il cui profilo professionale, culturale e morale sono un vanto per ognuno di noi ed, infine, il violoncellista Andrea Noferini per quanto ha fatto e continua a fare per Nola”.II TEATRO DI CORTE DEL PALAZZO REALE DI NAPOLI OSPITA
IL PREMIO “ARISTIDE LA ROCCA”
LUNEDÌ 24 OTTOBRE, LA KERMESSE ORGANIZZATA DAL COMUNE DI NOLA

Nell’ambito della seconda edizione della kermesse dedicata a quanti hanno speso la propria vita per l’arte e la cultura, lo storico edificio disegnato dall’architetto Ferdinando Fuga, accoglierà il Concerto Sinfonico dell’Orchestra da Camera del Teatro San Carlo. Solista e direttore sarà il vioncellista Andrea NOFERINI unanimemente riconosciuto come uno dei più eminenti solisti della scena internazionale. Il Direttore ha curato nei minimi dettagli il ricco programma musicale dell’appuntamento coordinato dalla Fondazione “Amelia e Concetta Grassi” con il Comune di Nola.
Il concerto e l’edizione numero 2 del premio si terranno alle 18 del 24 ottobre nel suggestivo scenario del Palazzo Reale di piazza Plebiscito.
La serata, condotta da Gabriele Blair, prevede la cerimonia di consegna del premio “Aristide La Rocca”, quest’anno attribuito all’archeologo Eugenio La Rocca ed il concerto con le opere di compositori come Franz Joseph Haydn, Gioacchino Rossini e Niccolò Paganini.
A patrocinare l’importante evento saranno il MIBACT, la Regione Campania, la Città Metropolitana di Napoli, il Teatro San Carlo, l’Associazione Musicale “Aldo Ciccolini”ed i Lions del Distretto 108 YA.
“Sono davvero orgogliosa di constatare che, a distanza di dieci anni dalla scomparsa, il ricordo di Aristide La Rocca non si è affievolito per gli amici e per tutti coloro che ebbero modo di apprezzarne la profonda umanità e la straordinaria cultura. Non è stato facile individuare una personalità del mondo intellettuale che rispondesse ai canoni prefissi in relazione a un cursus honorum di assoluto prestigio, la cui vita si ispirasse all’idea che Aristide La Rocca ha segnato con la sua in un assetto valoriale incontaminato ; e , tuttavia, quando il testimone sarà passato dal primo membro dell’Albo d’Onore, Aldo Masullo , al secondo, la scelta si distinguerà per coerenza ed efficacia nel ricordare , attraverso la personalità del premiato, l’insegnamento di La Rocca.
Un grazie speciale al maestro Andrea Noferini che ha voluto contribuire con un programma di straordinario pregio, top di difficoltà e di virtuosismo, nella doppia veste di solista e direttore dell’Orchestra da Camera del Teatro di San Carlo. “ ha dichiarato Amelia La Rocca, presidente della Fondazione promotrice.
“Esportare le nostre eccellenze culturali oltre i confini della città é un modo – ha sottolineato il sindaco di Nola, Geremia Biancardi – per favorire l’affermazione del ruolo storicamente svolto da Nola, che annovera personaggi che hanno dato e continuano a dare lustro in ogni campo alla nostra città. L’amministrazione comunale che mi onoro di guidare sosterrà sempre con convinzione iniziative che, come il premio “Aristide La Rocca” hanno il pregio di testimoniare il valore dei cittadini e quello di una cultura che non può e non deve essere autoreferenziale. Ringrazio pertanto Amelia La Rocca per la passione profusa, i premiati di ieri e di oggi come Aldo Masullo ed Eugenio La Rocca, il cui profilo professionale, culturale e morale sono un vanto per ognuno di noi ed, infine, il violoncellista Andrea Noferini per quanto ha fatto e continua a fare per Nola”.