MINORI (costa d’Amalfi) – Anche il maestro Nico D’Auria invitato alla cena con Obama

0

MINORI (costa d’Amalfi) – “No, grazie, in questi giorni sono impegnato con lo smontaggio della mia azienda e proprio non posso allontanarmi”. Questa è stata la risposta del maestro Nico D’Auria al capo delegazione del ministero che si occupava di rintracciare le eccellenze italiane per la cena alla casa bianca con Obama, in compagnia di Matteo Renzi.
Accanto a Sorrentino, Benigni, Bebe Vio, Giorgio Armani ed altri personaggi celebri italiani, avrebbe dovuto starci, dunque, anche Nico D’Auria, quale esponente della grande creatività artistica italiana, nonché rappresentante prestigioso di una delle avanguardie artistiche più influenti del XXI secolo, ovvero “Lo Spiaggismo”.
Tuttavia il maestro D’Auria, proprio in questi giorni, è impegnato in una delle operazioni più delicate della sua attività lavorativa, ovvero la rimozione del suo stabilimento balneare sul litorale di Minori, in costa d’Amalfi e quindi, con dispiacere, ma manifestando grandissimo senso del dovere e rispetto nei confronti dei suoi collaboratori, si è visto costretto a declinare l’invito.
Secondo alcune indiscrezioni, durante la cena, avrebbe chiesto al premier italiano “But why is there not also the master Nico D’Auria ?”, domanda alla quale un evidentemente imbarazzato Renzi non avrebbe saputo dare una risposta immediata quanto convincente.
Avvertito dell’episodio, per scusarsi dell’assenza, il maestro D’Auria, nella serata di ieri ha spedito un telegramma direttamente a Barack Obama, il quale, avrebbe apprezzato il gesto.MINORI (costa d’Amalfi) – “No, grazie, in questi giorni sono impegnato con lo smontaggio della mia azienda e proprio non posso allontanarmi”. Questa è stata la risposta del maestro Nico D’Auria al capo delegazione del ministero che si occupava di rintracciare le eccellenze italiane per la cena alla casa bianca con Obama, in compagnia di Matteo Renzi.
Accanto a Sorrentino, Benigni, Bebe Vio, Giorgio Armani ed altri personaggi celebri italiani, avrebbe dovuto starci, dunque, anche Nico D’Auria, quale esponente della grande creatività artistica italiana, nonché rappresentante prestigioso di una delle avanguardie artistiche più influenti del XXI secolo, ovvero “Lo Spiaggismo”.
Tuttavia il maestro D’Auria, proprio in questi giorni, è impegnato in una delle operazioni più delicate della sua attività lavorativa, ovvero la rimozione del suo stabilimento balneare sul litorale di Minori, in costa d’Amalfi e quindi, con dispiacere, ma manifestando grandissimo senso del dovere e rispetto nei confronti dei suoi collaboratori, si è visto costretto a declinare l’invito.
Secondo alcune indiscrezioni, durante la cena, avrebbe chiesto al premier italiano “But why is there not also the master Nico D’Auria ?”, domanda alla quale un evidentemente imbarazzato Renzi non avrebbe saputo dare una risposta immediata quanto convincente.
Avvertito dell’episodio, per scusarsi dell’assenza, il maestro D’Auria, nella serata di ieri ha spedito un telegramma direttamente a Barack Obama, il quale, avrebbe apprezzato il gesto.