DI MARTINO AFFONDO SULLA FONDAZIONE RAVELLO “ANNI DI BUIO TOTALE” NO A COLONIZZAZIONE – VIDEO

0

Ravello, Costiera Amalfitana. Folla all’Auditorium Oscar Niemeyer questa sera dopo il nostro allevamento accesso agli atti da parte del Presidente della Fondazione Ravello Sebastiano Maffettone

 

Il sindaco Salvatore Di Martino , snocciolando dati e fatti, ha messo il dito sulla piaga di una Fondazione che sarebbe allo sbando nonostante gli ingenti finanziamenti erogati dalla Regione Campania

 

Attaccando anche la gestione centralista che esclude di fatto lo stesso comune che ospita il Ravello Festival, incongruenze anche su Villa Rufolo con strutture inutilizzate come la torre senza spiegazioni.

 

Sono anni di buio totale gli ultimi e Maffettone deve dare le dimissioni , queste sono alcune conclusioni “Ma non è in discussione la Fondazione come istituzione – precisa Di Martino -, occorre che essa dia la giusta valenza al territorio e ai ravellesi, e che il Comune riabbia la sua centralità. Ravello non è stata mai colonizzata, non possiamo fare il servo sciocco. Vogliamo gestire insieme Villa Rufolo, Palazzo Episcopio e l’Auditorium Oscar Niemeyer cercando di fare davvero un progetto di destagionalizzazione” . Alla fine dell’incontro Di Martino ha parlato di una svolta per la strada Ravello – Chiunzi con finanziamenti per mettere in sicurezza la strada della provincia di Salerno

Ravello, Costiera Amalfitana. Folla all'Auditorium Oscar Niemeyer questa sera dopo il nostro allevamento accesso agli atti da parte del Presidente della Fondazione Ravello Sebastiano Maffettone
 
Il sindaco Salvatore Di Martino , snocciolando dati e fatti, ha messo il dito sulla piaga di una Fondazione che sarebbe allo sbando nonostante gli ingenti finanziamenti erogati dalla Regione Campania
 
Attaccando anche la gestione centralista che esclude di fatto lo stesso comune che ospita il Ravello Festival, incongruenze anche su Villa Rufolo con strutture inutilizzate come la torre senza spiegazioni.
 
Sono anni di buio totale gli ultimi e Maffettone deve dare le dimissioni , queste sono alcune conclusioni "Ma non è in discussione la Fondazione come istituzione – precisa Di Martino -, occorre che essa dia la giusta valenza al territorio e ai ravellesi, e che il Comune riabbia la sua centralità. Ravello non è stata mai colonizzata, non possiamo fare il servo sciocco. Vogliamo gestire insieme Villa Rufolo, Palazzo Episcopio e l'Auditorium Oscar Niemeyer cercando di fare davvero un progetto di destagionalizzazione" . Alla fine dell'incontro Di Martino ha parlato di una svolta per la strada Ravello – Chiunzi con finanziamenti per mettere in sicurezza la strada della provincia di Salerno