Capri al primo posto nella classifica delle località turistiche italiane più citate sui social

0

– Capri al primo posto nella classifica delle località turistiche italiane più citate sui social nei mesi di agosto e settembre. Nell’ordine nella top five figurano Capri (9,4%), Amalfi (7%), le Cinque Terre (5,2%), Riccione (4,3%) e Rimini (4,2). La classifica delle regioni vede invece in testa Lazio (20,1%), quindi Lombardia (18,8%), Toscana (11,3%), Veneto (9,4%) e Sicilia (8,7%). L’argomento top, dopo le località, è l’enogastronomia, con il 22,3% delle conversazioni sul turismo in Italia, il 60% delle quali in lingua inglese. È quanto emerge dal report “digItalyExperience”, realizzato da Almawave e da EY e presentato in occasione della convention annuale di Capri. Nonostante la crescente importanza dei social e più in generale del web in quanto “canali” di informazione, la propensione agli investimenti in soluzioni digitali, rilevata tra gli operatori, sembra essere ancora molto contenuta: solo il 7% pensa di realizzare un servizio di prenotazioni direttamente sul sito internet, il 9% intende dotarsi di un profilo social, mentre raggiunge il 10% la percentuale di quanti si preparano a mettere in campo servizi digitali per misurare la soddisfazione del cliente.

INFORMATORE POPOLARE CAPRINEWS

– Capri al primo posto nella classifica delle località turistiche italiane più citate sui social nei mesi di agosto e settembre. Nell'ordine nella top five figurano Capri (9,4%), Amalfi (7%), le Cinque Terre (5,2%), Riccione (4,3%) e Rimini (4,2). La classifica delle regioni vede invece in testa Lazio (20,1%), quindi Lombardia (18,8%), Toscana (11,3%), Veneto (9,4%) e Sicilia (8,7%). L’argomento top, dopo le località, è l’enogastronomia, con il 22,3% delle conversazioni sul turismo in Italia, il 60% delle quali in lingua inglese. È quanto emerge dal report “digItalyExperience”, realizzato da Almawave e da EY e presentato in occasione della convention annuale di Capri. Nonostante la crescente importanza dei social e più in generale del web in quanto “canali” di informazione, la propensione agli investimenti in soluzioni digitali, rilevata tra gli operatori, sembra essere ancora molto contenuta: solo il 7% pensa di realizzare un servizio di prenotazioni direttamente sul sito internet, il 9% intende dotarsi di un profilo social, mentre raggiunge il 10% la percentuale di quanti si preparano a mettere in campo servizi digitali per misurare la soddisfazione del cliente.

INFORMATORE POPOLARE CAPRINEWS

Lascia una risposta