Piano di Sorrento festa della pizza e beneficenza terremoto Amatrice. D’Aniello “Polemica eccessiva” NOTA

0

Piano di Sorrento. Sulla polemica per la beneficenza per il terremoto ad Amatrice dalla festa della pizza dell’Ascom, per cui ancora non si conoscono se e come è stata fatta la beneficenza annunciata , ne i costi (pare che le spese maggiori sono dovute agli allestimenti di Donnarumma, mentre farina era offerta dagli sponsor e gli spazi pubblici dati gratuitamente dal Comune , anche se pure qua c’è una polemica dei Podemos)  ed i ricavi della festa ( si parla di biglietti venduti per 20-30 mila euro che sarebbero serviti solo per pagare i costi fra allestimento e musica , persone che hanno prestato la loro attività lavorativa e andavano giustamente retribuite, ndr) , che da una parte ha avuto un riscontro dall’altra vede alcuni ristoranti critici , con qualcuno che non ha partecipato, chi perchè la festa avrebbe favorito solo le attività più centrali della piazza e non quelle periferiche, chi perchè non avev le possibilità materiali, ora alcuni che non volevano partecipare a questa manifestazione o dicono di non essere stati coinvolti avrebbero da ridire su quanto detto dall’Ascom che dalle casse, alle quale loro stessi contribuiscono, devono uscire i soldi promessi da quella festa alla quale non hanno partecipato, insomma un bel bailamme, abbiamo sentito Antonio D’Aniello consigliere comunale di maggioranza , che ringraziamo per la disponibilità “Ritengo che sia una polemica esagerata rispetto a tanti problemi del paese, l ‘ Ascom poteva fare diversamente e annunciare che avrebbe organizzato una manifestazione a parte per il terremoto, diciamo che ci sono stati dei problemi organizzativi , ma non si può pretendere che tutto sia perfetto per una manifestazione che viene fatta per la prima volta. E’ una bella manifestazione che va ripetuta, l’Ascom chiarisca e metta fine a queste polemiche davvero eccessive.” Crediamo che l’ Ascom per questa festa, che anche noi abbiamo ritenuto positiva, perchè Positanonews da anni si batte per riqualificare Piazza Cota e farla diventare davvero una piazza degna di questo nome (bisogna però cominciare a sistemar l’arredo urbano ed il verde pubblico, ndr) possa far bene a chiarire e chiudere per sempre le polemiche pubblicando in dettaglio costi e ricavi della manifestazione. Cosa che avrebbe evitato anche qualsiasi polemica e discussione che, su questo concordiamo con D’Aniello, davvero eccessiva e un chiarimento possa essere necessario e risolutore. 

NOTA : Questa sera abbiamo incontrato il presidente dell’ Ascom con il consigliere comunale Marco d’ Esposito che ci hanno fatto vedere una ricevuta di versamento per la beneficenza e che preferiscono non rendere, almeno ora, pubblico. Cosa che non sapevamo e che non sapeva neanche il consigliere D’Aniello. Altresì la cantante Francesca Maresca ha riferito che devolverà parte del suo pagamento in beneficenza. 

Piano di Sorrento. Sulla polemica per la beneficenza per il terremoto ad Amatrice dalla festa della pizza dell'Ascom, per cui ancora non si conoscono se e come è stata fatta la beneficenza annunciata , ne i costi (pare che le spese maggiori sono dovute agli allestimenti di Donnarumma, mentre farina era offerta dagli sponsor e gli spazi pubblici dati gratuitamente dal Comune , anche se pure qua c'è una polemica dei Podemos)  ed i ricavi della festa ( si parla di biglietti venduti per 20-30 mila euro che sarebbero serviti solo per pagare i costi fra allestimento e musica , persone che hanno prestato la loro attività lavorativa e andavano giustamente retribuite, ndr) , che da una parte ha avuto un riscontro dall'altra vede alcuni ristoranti critici , con qualcuno che non ha partecipato, chi perchè la festa avrebbe favorito solo le attività più centrali della piazza e non quelle periferiche, chi perchè non avev le possibilità materiali, ora alcuni che non volevano partecipare a questa manifestazione o dicono di non essere stati coinvolti avrebbero da ridire su quanto detto dall'Ascom che dalle casse, alle quale loro stessi contribuiscono, devono uscire i soldi promessi da quella festa alla quale non hanno partecipato, insomma un bel bailamme, abbiamo sentito Antonio D'Aniello consigliere comunale di maggioranza , che ringraziamo per la disponibilità "Ritengo che sia una polemica esagerata rispetto a tanti problemi del paese, l ' Ascom poteva fare diversamente e annunciare che avrebbe organizzato una manifestazione a parte per il terremoto, diciamo che ci sono stati dei problemi organizzativi , ma non si può pretendere che tutto sia perfetto per una manifestazione che viene fatta per la prima volta. E' una bella manifestazione che va ripetuta, l'Ascom chiarisca e metta fine a queste polemiche davvero eccessive." Crediamo che l' Ascom per questa festa, che anche noi abbiamo ritenuto positiva, perchè Positanonews da anni si batte per riqualificare Piazza Cota e farla diventare davvero una piazza degna di questo nome (bisogna però cominciare a sistemar l'arredo urbano ed il verde pubblico, ndr) possa far bene a chiarire e chiudere per sempre le polemiche pubblicando in dettaglio costi e ricavi della manifestazione. Cosa che avrebbe evitato anche qualsiasi polemica e discussione che, su questo concordiamo con D'Aniello, davvero eccessiva e un chiarimento possa essere necessario e risolutore. 

NOTA : Questa sera abbiamo incontrato il presidente dell' Ascom con il consigliere comunale Marco d' Esposito che ci hanno fatto vedere una ricevuta di versamento per la beneficenza e che preferiscono non rendere, almeno ora, pubblico. Cosa che non sapevamo e che non sapeva neanche il consigliere D'Aniello. Altresì la cantante Francesca Maresca ha riferito che devolverà parte del suo pagamento in beneficenza.