Gran bella gara svoltasi sul Circuito Internazionale Di Siena per il pilota Positanese PASQUALE AMATRUDA.

0

Gran bella gara svoltasi sul Circuito Internazionale Di Siena  per il pilota Positanese PASQUALE AMATRUDA.

Quella di domenica 02/10/2016 è stata per PASQUALE  AMATRUDA una delle gare più dure dal punto di

vista fisico dovuto ad un mal di schiena importante (QUALIFICHE, GARA 1, 2,3 TUTTE DA 20 GIRI )su di

una pista abbastanza guidata dove nonostante tutto i tempi sul giro continuavano a migliorare.

Comunque a fine gara riesce a portare a casa un 1° posto per la SELEZIONE CENTRO SUD.

UN 3° POSTO ASSOLUTO NEL CAMPIONATO ITALIANO ROTAX  CATEGORIA DD2 , CHE DA L’ACCESSO

AI PRIMI 2 ALLA FINALE  MONDIALE che si terrà sul CIRCUITO INT.NAPOLI  A SARNO IL 22/10/2016.

Peccato aver perso questa occasione per soli tre punti, comunque soddisfatti dell’ottimo

risultato raggiunto.

Si ringrazia LAUDATO RACING per il supporto tecnico e la tanta pazienza e tutti quelli che hanno

creduto e credono in me.

Infine vorrei ringraziare mio padre per i tanti sacrifici che fa e l’impegno costante nel supportarmi

sia perché mi fa da assistente meccanico che morale.

Speriamo di poterci rifare l’anno prossimo.

Gran bella gara svoltasi sul Circuito Internazionale Di Siena  per il pilota Positanese PASQUALE AMATRUDA.

Quella di domenica 02/10/2016 è stata per PASQUALE  AMATRUDA una delle gare più dure dal punto di

vista fisico dovuto ad un mal di schiena importante (QUALIFICHE, GARA 1, 2,3 TUTTE DA 20 GIRI )su di

una pista abbastanza guidata dove nonostante tutto i tempi sul giro continuavano a migliorare.

Comunque a fine gara riesce a portare a casa un 1° posto per la SELEZIONE CENTRO SUD.

UN 3° POSTO ASSOLUTO NEL CAMPIONATO ITALIANO ROTAX  CATEGORIA DD2 , CHE DA L’ACCESSO

AI PRIMI 2 ALLA FINALE  MONDIALE che si terrà sul CIRCUITO INT.NAPOLI  A SARNO IL 22/10/2016.

Peccato aver perso questa occasione per soli tre punti, comunque soddisfatti dell’ottimo

risultato raggiunto.

Si ringrazia LAUDATO RACING per il supporto tecnico e la tanta pazienza e tutti quelli che hanno

creduto e credono in me.

Infine vorrei ringraziare mio padre per i tanti sacrifici che fa e l’impegno costante nel supportarmi

sia perché mi fa da assistente meccanico che morale.

Speriamo di poterci rifare l’anno prossimo.