CAVA DE’ TIRRENI. La statale 18, arteria a rischio che va messa in sicurezza

0

CAVA DE’ TIRRENI. La statale 18, arteria a rischio che va messa in sicurezza. Lo denuncia il vice sindaco ed assessore alla Gestione del territorio Luigi Napoli. «Con l’arrivo delle prime piogge – spiega – il manto stradale diventa scivoloso e gli incidenti diventanormale routine. Se apriamo i giornali di questi ultimi anni riscontriamo una lunga serie di incidenti, molti anche mortali. La statale 18, in particolare il tratto Molina di Vietri-Camerelle, è pericolosissimo». In questi anni si sono moltiplicati gli appelli alla sicurezza. Se alla pericolosità del manto stradale si aggiunge l’intenso traffico ci si rende conto del pericolo costante che costituisce. Non poche le carambole causate dall’asfalto bagnato e troppo spesso dalla presenza di macchie di olio sulla carreggiata. L’ultimo episodio della lunga striscia di incidenti è di pochi giorni fa. Nella notte tra mercoledì e giovedì, all’altezza della Tengana, due auto per cause da accertare, ma quasi sicuramente per l’asfalto bagnato, si sono frontalmente scontrate. Danni, per fortuna solo alle carrozzerie. Allertate da auto di transito la polizia di Stato e la Tenenza dei carabinieri di Cava. Immediato l’intervento di operai del Comune di Cava, che hanno provveduto con segatura a rendere sicura la carreggiata dopo che una grande quantità di olio era stata lasciata sul manto stradale. «Sono stato testimone dell’intervento degli operai e delle forze dell’ordine, ma necessita un piano di intervento», avverte Luigi Napoli che ha incontrato l’assessore alla Manutenzione e Trasporti Alfonso Carleo per programmare opere per la messa in sicurezza del tratto di competenza del Comune di Cava. Investiti del problema anche il presidente della Provincia Cirielli e l’assessore Feola che hanno assicurato, sul tratto di competenza dell’ente, lavori di illuminazione e di asfalto.

Giuseppe Muoio Il Mattino

M.P.