Castellammare rissa fra medico e infermiere prima di un’operazione

0

Raffaele Cava CASTELLAMMARE. Lite e botte tra un infermiere e un chirurgo prima di entrare in sala operatoria. E’ successo nello scorso weekend nel reparto di Chirurgia dell’ospedale San Leonardo di Castellammare. L’equipe medica insieme ad infermieri ed anestesisti è pronta ad entrare in sala operatoria, dove vi è già una paziente in attesa di un intervento di chirurgico. Nasce un alterco tra uno degli infermieri e il chirurgo di turno, volano parole grosse ed in un attimo i due passano alle vie di fatto. I due camici bianchi vengono a contatto, volano schiaffi poco prima di un delicato intervento chirurgico. La lite sarebbe nata per alcune disposizioni date dal chirurgo e mal digerite dall’infermiere. Pare che alla base della discussione ci siano le consegne date dal medico chirurgo prima di entrare in sala operatoria: a scatenare il putiferio l’affidamento di un incarico diverso da quello preposto all’infermiere che ha reclamato le sue ragioni innescando la risposta, a dir poco alterata, dell’altro professionista. All’infermiere anestesista sarebbe stato chiesto di assolvere anche al compito di strumentista in sala operatoria. La situazione non è degenerata ulteriormente solo grazie all’intervento dei colleghi che, una volta assistito alla discussione, hanno prontamente diviso il medico e l’infermiere invitandoli alla calma. Alla fine entrambi si sono fatti refertare al pronto soccorso dello stesso ospedale San Leonardo: ad entrambi sono stati assegnati alcuni giorni di prognosi per lo stato d’ansia rilevato, e per le contusioni ed escoriazioni riportate dopo la lite. I due hanno poi denunciato l’episodio alle forze dell’ordine. Nel frattempo, dopo svariati minuti di caos, gli animi dei due professionisti si sono placati e tutto è rientrato nei ranghi. I due sono entrati in sala operatoria insieme a gli altri componenti dell’equipe ed hanno portato a termine l’intervento chirurgico fianco a fianco e senza ulteriori problemi. Un episodio analogo si era verificato nello scorso mese di dicembre sempre al reparto di Chirurgia e con protagonista sempre lo stesso chirurgo. In quella occasione la lite scoppiò con un altro infermiere proprio mentre l’intervento chirurgico ad un paziente era già nel pieno dello svolgimento. Per sedare gli animi, anche in quella occasioni volarono insulti ed offese tra i due dipendenti del nosocomio stabiese, fu necessario addirittura l’intervento dei carabinieri in sala operatoria. Intanto dalla direzione sanitaria dell’ospedale San Leonardo, una volta venuti a conoscenza dell’episodio, hanno già avviato un’indagine interna per fare luce sulla lite tra medico ed infermiere. Al momento dopo aver sentito le versioni dei due professionisti i vertici del nosocomio stabiese stanno vagliando le loro posizioni ma sembra siano esclusi provvedimenti disciplinari. «Abbiamo avviato un’indagine interna per capire bene cosa sia successo. Dalle prime risultanze sembra ci sia stato uno scambio di vedute tra due professionisti circa le modalità dell’intervento», hanno detto dagli uffici della direzione sanitaria dell’ospedale San Leonardo. «Si è trattato di un semplice diverbio dovuto dalla situazione di stress da lavoro in cui operano i due dipendenti, e comunque un episodio che non ha ostacolato il buon esito dell’operazione chirurgica in programma».

Raffaele Cava CASTELLAMMARE. Lite e botte tra un infermiere e un chirurgo prima di entrare in sala operatoria. E' successo nello scorso weekend nel reparto di Chirurgia dell'ospedale San Leonardo di Castellammare. L'equipe medica insieme ad infermieri ed anestesisti è pronta ad entrare in sala operatoria, dove vi è già una paziente in attesa di un intervento di chirurgico. Nasce un alterco tra uno degli infermieri e il chirurgo di turno, volano parole grosse ed in un attimo i due passano alle vie di fatto. I due camici bianchi vengono a contatto, volano schiaffi poco prima di un delicato intervento chirurgico. La lite sarebbe nata per alcune disposizioni date dal chirurgo e mal digerite dall'infermiere. Pare che alla base della discussione ci siano le consegne date dal medico chirurgo prima di entrare in sala operatoria: a scatenare il putiferio l'affidamento di un incarico diverso da quello preposto all'infermiere che ha reclamato le sue ragioni innescando la risposta, a dir poco alterata, dell'altro professionista. All'infermiere anestesista sarebbe stato chiesto di assolvere anche al compito di strumentista in sala operatoria. La situazione non è degenerata ulteriormente solo grazie all'intervento dei colleghi che, una volta assistito alla discussione, hanno prontamente diviso il medico e l'infermiere invitandoli alla calma. Alla fine entrambi si sono fatti refertare al pronto soccorso dello stesso ospedale San Leonardo: ad entrambi sono stati assegnati alcuni giorni di prognosi per lo stato d'ansia rilevato, e per le contusioni ed escoriazioni riportate dopo la lite. I due hanno poi denunciato l'episodio alle forze dell'ordine. Nel frattempo, dopo svariati minuti di caos, gli animi dei due professionisti si sono placati e tutto è rientrato nei ranghi. I due sono entrati in sala operatoria insieme a gli altri componenti dell'equipe ed hanno portato a termine l'intervento chirurgico fianco a fianco e senza ulteriori problemi. Un episodio analogo si era verificato nello scorso mese di dicembre sempre al reparto di Chirurgia e con protagonista sempre lo stesso chirurgo. In quella occasione la lite scoppiò con un altro infermiere proprio mentre l'intervento chirurgico ad un paziente era già nel pieno dello svolgimento. Per sedare gli animi, anche in quella occasioni volarono insulti ed offese tra i due dipendenti del nosocomio stabiese, fu necessario addirittura l'intervento dei carabinieri in sala operatoria. Intanto dalla direzione sanitaria dell'ospedale San Leonardo, una volta venuti a conoscenza dell'episodio, hanno già avviato un'indagine interna per fare luce sulla lite tra medico ed infermiere. Al momento dopo aver sentito le versioni dei due professionisti i vertici del nosocomio stabiese stanno vagliando le loro posizioni ma sembra siano esclusi provvedimenti disciplinari. «Abbiamo avviato un'indagine interna per capire bene cosa sia successo. Dalle prime risultanze sembra ci sia stato uno scambio di vedute tra due professionisti circa le modalità dell'intervento», hanno detto dagli uffici della direzione sanitaria dell'ospedale San Leonardo. «Si è trattato di un semplice diverbio dovuto dalla situazione di stress da lavoro in cui operano i due dipendenti, e comunque un episodio che non ha ostacolato il buon esito dell'operazione chirurgica in programma».

Lascia una risposta