Maffettone rischia di perdere la Fondazione Ravello dopo il San Carlo a Napoli, rapporti freddi con De Luca

0

Maffettone rischia di perdere la Fondazione Ravello dopo il San Carlo a Napoli, rapporti freddi con De Luca . Sebastiano Maffettone consigliere culturale per la Regione Campania rischia di perdere la Fondazione Ravello dopo gli interventi dell’amministrazione di Salvatore Di Martino che torna all’attacco chiedendo più spazi per chi guida il territorio della cittadina della Costiera amalfitana che ospita la Fondazione , che gestisce importanti strutture come Villa Rufolo, ma non l’ Auditorium Oscar Niemeyer , in mano al Comune, e Palazzo Episcopio, in mano alla Regione Campania per quel famoso Progetto Ravello  auspicato da Secondo Amalfitano che sembra oramai rimandato alle calende greche. A parlare di rapporti “freddi” è stato il Corriere del Mezzogiorno a firma di Angelo Agrippa, mai smentito ne da De Luca, ne da Maffettone, il cambio nel Consiglio del San Carlo con l’intervento diretto dell’ex sindaco di Salerno lascia di certo perplessi anche perchè non si capisce come mai un Presidente della Regione si prenda direttamente tale incombenze se non vi sono dei problemi da risolvere che non lo convincono 

Maffettone rischia di perdere la Fondazione Ravello dopo il San Carlo a Napoli, rapporti freddi con De Luca . Sebastiano Maffettone consigliere culturale per la Regione Campania rischia di perdere la Fondazione Ravello dopo gli interventi dell'amministrazione di Salvatore Di Martino che torna all'attacco chiedendo più spazi per chi guida il territorio della cittadina della Costiera amalfitana che ospita la Fondazione , che gestisce importanti strutture come Villa Rufolo, ma non l' Auditorium Oscar Niemeyer , in mano al Comune, e Palazzo Episcopio, in mano alla Regione Campania per quel famoso Progetto Ravello  auspicato da Secondo Amalfitano che sembra oramai rimandato alle calende greche. A parlare di rapporti "freddi" è stato il Corriere del Mezzogiorno a firma di Angelo Agrippa, mai smentito ne da De Luca, ne da Maffettone, il cambio nel Consiglio del San Carlo con l'intervento diretto dell'ex sindaco di Salerno lascia di certo perplessi anche perchè non si capisce come mai un Presidente della Regione si prenda direttamente tale incombenze se non vi sono dei problemi da risolvere che non lo convincono