Praiano presunta violenza sessuale sulla spiaggia, nessuna conferma alle accuse della 16enne

0

Articolo aggiornato al 30 settembre 2016. Praiano , Costiera amalfitana presunta violenza sessuale sulla spiaggia, ragazza 16enne dai carabinieri . Un episodio sconcertante e senza precedenti quello che sarebbe avvenuto nel centro della Costiera Amalfitana . La ragazza , una turista straniera,  avrebbe denunciato un ragazzo  che avrebbe profittato di lei. 

La vicenda è molto delicata ed è al momento al vaglio della Procura di Salerno. Il fatto sarebbe avvenuto lunedi 26 settembre nel pomeriggio alla Praia.  Ad essere intervenuto è il Nucleo Operativo di Amalfi dietro denuncia della mamma della ragazza straniera , chiamando il 113 si è attivato subito l’intervento dell’Arma da Amalfi e non dalla stazione di Positano, che ricomprende anche Praiano come territorio (la Compagnia è competente per tutta la Costiera amalfitana, il Nucleo Operativo , radiomobile,  in genere è quello che interviene col 113 ndr ).  Non si riesce a sapere molto, se vi è stata violenza, se vi è stato qualche dissapore o un fraintendimento fra i due , o altro, perchè i resoconti dei due sono contrastanti. La ragazza, una prosperosa 16enne, si trovava con la madre sul molo e voleva vedere una grotta, la madre non voleva salire a bordo ed è salita solo la ragazza. Da qui in poi non si sa nulla, addirittura il giovane viene prelevato da dove lavorava, dove era andato tranquillo e sereno, dunque uno stato d’animo che non fa pensare per niente a uno che ha fatto qualcosa,  per essere identificato . 

Esiste il diritto-dovere di riportare una notizia, quando la cosa è anche fra l’altro pubblica e già riportata da altre testate, soprattutto quando si tratta di violenza sessuale, le donne vanno rispettate fino all’estremo rispetto, una donna non si tocca neanche con un fiore, a un no bisogna declinare e basta altrimenti le conseguenze della legge sono giustamente molto severe , ma bisogna fare attenzione a quando le donne possano usare la gravità di queste accuse nei confronti degli uomini,  con pretesti fare ritorsioni , profittare della situazione per fare soldi o semplicemente fraintendere-. La notizia non va assolutamente nascosta o celata, tutti abbiamo delle figlie, ma anche se non le abbiamo, dobbiamo considerare tutte le donne come nostre figlie una volta e per sempre,  nel contempo, e noi ci poniamo il problema di coscienza, dobbiamo sottolineare che prima di arrivare a colpevolizzare una persona bisogna capire cosa sia esattamente successo e questo lo sanno solo i diretti protagonisti ed eventualmente lo deciderà il Giudice. Al momento vi è solo la notizia di una denuncia fatta da una donna in tal senso e la controparte che nega ogni addebito. Tutto il resto sono solo chiacchiere.

Dopo ben quattro giorni non si è saputo cosa sia successo. Ma una cosa è certa non vi è nessuna conferma alle accuse della 16enne. Il medico incaricato , da un esame esterno, non ha rilevato alcuna violenza fisica sulla ragazza. Testimoni hanno riferito che non hanno visto alcuna violenza sessuale. Le indagini tuttora sono in corso. In ogni caso la Procura della Repubblica di Salerno su notizia di reato dei carabinieri di Amalfi dovrà procedere o nei confronti del ragazzo o, nel caso si dimostrasse che vi sia stata una accusa falsa e ingiusta, per calunnia nei confronti della ragazza. In entrambi i casi si procede d’ufficio. 

Sarebbe davvero grave se una persona innocente venisse messa sotto accusa ingiustamente. La situazione è davvero incredibile ed è davvero poco probabile che vi sia stata una violenza in una situazione così, in pieno giorno con la madre della ragazza che aspettava sul molo. Per noi viene sempre per prima la donna, ma siamo convinti dell’innocenza del ragazzo.

Articolo aggiornato al 30 settembre 2016. Praiano , Costiera amalfitana presunta violenza sessuale sulla spiaggia, ragazza 16enne dai carabinieri . Un episodio sconcertante e senza precedenti quello che sarebbe avvenuto nel centro della Costiera Amalfitana . La ragazza , una turista straniera,  avrebbe denunciato un ragazzo  che avrebbe profittato di lei. 

La vicenda è molto delicata ed è al momento al vaglio della Procura di Salerno. Il fatto sarebbe avvenuto lunedi 26 settembre nel pomeriggio alla Praia.  Ad essere intervenuto è il Nucleo Operativo di Amalfi dietro denuncia della mamma della ragazza straniera , chiamando il 113 si è attivato subito l'intervento dell'Arma da Amalfi e non dalla stazione di Positano, che ricomprende anche Praiano come territorio (la Compagnia è competente per tutta la Costiera amalfitana, il Nucleo Operativo , radiomobile,  in genere è quello che interviene col 113 ndr ).  Non si riesce a sapere molto, se vi è stata violenza, se vi è stato qualche dissapore o un fraintendimento fra i due , o altro, perchè i resoconti dei due sono contrastanti. La ragazza, una prosperosa 16enne, si trovava con la madre sul molo e voleva vedere una grotta, la madre non voleva salire a bordo ed è salita solo la ragazza. Da qui in poi non si sa nulla, addirittura il giovane viene prelevato da dove lavorava, dove era andato tranquillo e sereno, dunque uno stato d'animo che non fa pensare per niente a uno che ha fatto qualcosa,  per essere identificato . 

Esiste il diritto-dovere di riportare una notizia, quando la cosa è anche fra l'altro pubblica e già riportata da altre testate, soprattutto quando si tratta di violenza sessuale, le donne vanno rispettate fino all'estremo rispetto, una donna non si tocca neanche con un fiore, a un no bisogna declinare e basta altrimenti le conseguenze della legge sono giustamente molto severe , ma bisogna fare attenzione a quando le donne possano usare la gravità di queste accuse nei confronti degli uomini,  con pretesti fare ritorsioni , profittare della situazione per fare soldi o semplicemente fraintendere-. La notizia non va assolutamente nascosta o celata, tutti abbiamo delle figlie, ma anche se non le abbiamo, dobbiamo considerare tutte le donne come nostre figlie una volta e per sempre,  nel contempo, e noi ci poniamo il problema di coscienza, dobbiamo sottolineare che prima di arrivare a colpevolizzare una persona bisogna capire cosa sia esattamente successo e questo lo sanno solo i diretti protagonisti ed eventualmente lo deciderà il Giudice. Al momento vi è solo la notizia di una denuncia fatta da una donna in tal senso e la controparte che nega ogni addebito. Tutto il resto sono solo chiacchiere.

Dopo ben quattro giorni non si è saputo cosa sia successo. Ma una cosa è certa non vi è nessuna conferma alle accuse della 16enne. Il medico incaricato , da un esame esterno, non ha rilevato alcuna violenza fisica sulla ragazza. Testimoni hanno riferito che non hanno visto alcuna violenza sessuale. Le indagini tuttora sono in corso. In ogni caso la Procura della Repubblica di Salerno su notizia di reato dei carabinieri di Amalfi dovrà procedere o nei confronti del ragazzo o, nel caso si dimostrasse che vi sia stata una accusa falsa e ingiusta, per calunnia nei confronti della ragazza. In entrambi i casi si procede d'ufficio. 

Sarebbe davvero grave se una persona innocente venisse messa sotto accusa ingiustamente. La situazione è davvero incredibile ed è davvero poco probabile che vi sia stata una violenza in una situazione così, in pieno giorno con la madre della ragazza che aspettava sul molo. Per noi viene sempre per prima la donna, ma siamo convinti dell'innocenza del ragazzo.

Lascia una risposta