Padre Carmine da Ravello e don Nello da Cetara per il posto di parroco di Positano

0

Positano, Costiera amalfitana. Sembra imminente la nomina di un nuovo parroco reggente a Positano, in attesa del ritorno di don Giulio Caldiero , a Londra da inizio estate per un trapianto, al quale auguriamo presto e buon ritorno. Le voci provenienti da amienti vicini alla Curia Arcivescovile di Amalfi – Cava de Tirreni parlavano di Padre Carmine, che ha una parrocchia a Ravello, ma sembra che abbia declinato per rimanere vicino ai suoi fedeli. Don Michele Fusco, di cui già si parlava all’epoca della scelta su don Giulio, ex parroco di Montepertuso e Nocelle, rimarrebbe invece ad Amalfi. Che è la parrocchia più importante dell’intero comprensorio. Ci sarebbe anche don Luigi , ma è stato appena nominato parroco ad Atrani. Sembrano farsi più concrete le possibilità di una nomina di don Nello, un ritorno a “casa” quello dell’attuale parroco di Cetara. La famiglia ha casa e un negozio di alimentari proprio sotto gli scaloni della Chiesa e da li che don Nello ha frequentato tutti i giorni la Chiesa , retta all’epoca da don Raffaele Talamo, e colpito dalla sua bontà e umiltà, ha cominciato a veder nascere in se la vocazione per la sua missione. La decisione si dovrebbe prendere a breve , si parla di qualche settimana, prima del periodo natalizio. 

Positano, Costiera amalfitana. Sembra imminente la nomina di un nuovo parroco reggente a Positano, in attesa del ritorno di don Giulio Caldiero , a Londra da inizio estate per un trapianto, al quale auguriamo presto e buon ritorno. Le voci provenienti da amienti vicini alla Curia Arcivescovile di Amalfi – Cava de Tirreni parlavano di Padre Carmine, che ha una parrocchia a Ravello, ma sembra che abbia declinato per rimanere vicino ai suoi fedeli. Don Michele Fusco, di cui già si parlava all'epoca della scelta su don Giulio, ex parroco di Montepertuso e Nocelle, rimarrebbe invece ad Amalfi. Che è la parrocchia più importante dell'intero comprensorio. Ci sarebbe anche don Luigi , ma è stato appena nominato parroco ad Atrani. Sembrano farsi più concrete le possibilità di una nomina di don Nello, un ritorno a "casa" quello dell'attuale parroco di Cetara. La famiglia ha casa e un negozio di alimentari proprio sotto gli scaloni della Chiesa e da li che don Nello ha frequentato tutti i giorni la Chiesa , retta all'epoca da don Raffaele Talamo, e colpito dalla sua bontà e umiltà, ha cominciato a veder nascere in se la vocazione per la sua missione. La decisione si dovrebbe prendere a breve , si parla di qualche settimana, prima del periodo natalizio.