Piano di Sorrento Guerra di ricorsi per il trasporto pubblico locale

0

 Guerra di ricorsi sul trasporto pubblico locale. Il Comune scende in campo e si costituisce nel giudizio promosso davanti al Tar Campania dalla società  di trasporti,che ha chiesto l’annullamento della gara con cui, nel corso di questa estate, il servizio è stato affidato per cinque anni. La determina per l’affidamento provvisorio è di fine luglio e la ditta esclusa ha chiesto che non venga stipulato alcun contratto. Secondo i rappresentanti della società di trasporti, l’eventuale stipula di un contratto violerebbe la clausola cosiddetta “Stand Stili”. Si tratta di una sospensione temporanea della procedura, una dilazione tra l’aggiudicazione definitiva e la stipula del contratto che così non viene perfezionato. In quel lasso di tempo chi è interessato o, meglio, legittimato ad intervenire può valutare se proporre o meno ricorso, senza che la tutela della sua posizione giuridica venga pregiudicata o limitata dal contratto stesso. 

 Guerra di ricorsi sul trasporto pubblico locale. Il Comune scende in campo e si costituisce nel giudizio promosso davanti al Tar Campania dalla società  di trasporti,che ha chiesto l'annullamento della gara con cui, nel corso di questa estate, il servizio è stato affidato per cinque anni. La determina per l'affidamento provvisorio è di fine luglio e la ditta esclusa ha chiesto che non venga stipulato alcun contratto. Secondo i rappresentanti della società di trasporti, l'eventuale stipula di un contratto violerebbe la clausola cosiddetta "Stand Stili". Si tratta di una sospensione temporanea della procedura, una dilazione tra l'aggiudicazione definitiva e la stipula del contratto che così non viene perfezionato. In quel lasso di tempo chi è interessato o, meglio, legittimato ad intervenire può valutare se proporre o meno ricorso, senza che la tutela della sua posizione giuridica venga pregiudicata o limitata dal contratto stesso.