Massa Lubrense. Decine di richieste di conguaglio, condoni edilizi a rischio se non si paga entro 60 giorni

0

Massa Lubrense. Decine di richieste di conguaglio, condoni edilizi a rischio. Stanno arrivando “sfogliatelle” dall’ufficio tecnico guidato dall’architetto Zarrella che con molta precisione ha inviato decine di cartelle con la dicitura “CONDONO EDILIZIO L. 47/85 L. 724/94 E SUCC. CONGUAGLIO OBLAZIONE ED ONERI CONCESSORI”. Che significa? Il mancato versamento, nei termini di legge, del contributo di concessione di cui agli artt. 3, 5, 6 e 10 della legge 28-1-1977, n. 10, comporta: a) l’aumento del contributo in misura pari al 20 cento qualora il versamento del contributo sia effettuato nei successivi centoventi giorni; b) l’aumento del contributo in misura pari al 50 per cento quando, superato il termine di cui alla lettera a), il ritardo si protrae non oltre i successivi sessanta giorni; c) l’aumento del contributo in misura pari al 100 per cento quando, superato il termine di cui alla lettera b), il ritardo si protrae non oltre i successivi sessanta giorni. Non solo, ma lo stesso rilascio della concessione è a rischio “Il rilascio della concessione edilizia in sanatoria resta subordinato all’integrale versamento di tali somme, nel termine perentorio di giorni sessanta dalla notifica”: Ovviamente si può far ricorso al Tar Campania di Napoli contro questo provvedimento, ma molti pagheranno subito incrementando le casse dell’amministrazione Balduccelli. In ogni caso anche Sorrento, Vico Equense e gli altri comuni della Penisola Sorrentina dovrebbero adeguarsi alla normativa e regolamentizzare i propri condoni.

Massa Lubrense. Decine di richieste di conguaglio, condoni edilizi a rischio. Stanno arrivando "sfogliatelle" dall'ufficio tecnico guidato dall'architetto Zarrella che con molta precisione ha inviato decine di cartelle con la dicitura "CONDONO EDILIZIO L. 47/85 L. 724/94 E SUCC. CONGUAGLIO OBLAZIONE ED ONERI CONCESSORI". Che significa? Il mancato versamento, nei termini di legge, del contributo di concessione di cui agli artt. 3, 5, 6 e 10 della legge 28-1-1977, n. 10, comporta: a) l'aumento del contributo in misura pari al 20 cento qualora il versamento del contributo sia effettuato nei successivi centoventi giorni; b) l'aumento del contributo in misura pari al 50 per cento quando, superato il termine di cui alla lettera a), il ritardo si protrae non oltre i successivi sessanta giorni; c) l'aumento del contributo in misura pari al 100 per cento quando, superato il termine di cui alla lettera b), il ritardo si protrae non oltre i successivi sessanta giorni. Non solo, ma lo stesso rilascio della concessione è a rischio "Il rilascio della concessione edilizia in sanatoria resta subordinato all'integrale versamento di tali somme, nel termine perentorio di giorni sessanta dalla notifica": Ovviamente si può far ricorso al Tar Campania di Napoli contro questo provvedimento, ma molti pagheranno subito incrementando le casse dell'amministrazione Balduccelli. In ogni caso anche Sorrento, Vico Equense e gli altri comuni della Penisola Sorrentina dovrebbero adeguarsi alla normativa e regolamentizzare i propri condoni.