Turista francese 21enne dispersa per i monti fra Vietri sul Mare e Maiori . Ritrovata stamattina

0

Nel corso della notte appena trascorsa, nella zona montuosa compresa fra Vietri sul Mare e Maiori (SA), Vigili del Fuoco, Protezione Civile e Carabinieri del posto sono stati impegnati nelle ricerche di una turista francese di 21 anni che aveva perso l’orientamento durante un’escursione. La ragazza era partita ieri mattina da un sentiero ubicato in località Dragonea nel Comune di Vietri con direzione Monte Falezio, quando in tarda serata, resasi conto di non riuscire ad arrivare a destinazione e né di tronare indietro, ha contattato il 115 dei Vigili del Fuoco che congiuntamente alla Centrale Operativa dei Carabinieri, hanno attivato immediatamente le ricerche della turista che era riuscita ad inviare dal GPS del cellulare la propria approssimativa posizione. Dopo alcune ore di difficili ricerche, all’alba di oggi, anche grazie ad un esperto conoscitore del posto, la ragazza è stata rinvenuta nei pressi del Santuario della Santissima Maria Avocata in forte stato di paura. E’ stata quindi fatta scendere e condotta dai Carabinieri presso la Stazione di Maiori per gli accertamenti del caso. Tranquillizzata e rifocillata, potrà riprendere il suo iter turistico.

Nel corso della notte appena trascorsa, nella zona montuosa compresa fra Vietri sul Mare e Maiori (SA), Vigili del Fuoco, Protezione Civile e Carabinieri del posto sono stati impegnati nelle ricerche di una turista francese di 21 anni che aveva perso l’orientamento durante un’escursione. La ragazza era partita ieri mattina da un sentiero ubicato in località Dragonea nel Comune di Vietri con direzione Monte Falezio, quando in tarda serata, resasi conto di non riuscire ad arrivare a destinazione e né di tronare indietro, ha contattato il 115 dei Vigili del Fuoco che congiuntamente alla Centrale Operativa dei Carabinieri, hanno attivato immediatamente le ricerche della turista che era riuscita ad inviare dal GPS del cellulare la propria approssimativa posizione. Dopo alcune ore di difficili ricerche, all’alba di oggi, anche grazie ad un esperto conoscitore del posto, la ragazza è stata rinvenuta nei pressi del Santuario della Santissima Maria Avocata in forte stato di paura. E’ stata quindi fatta scendere e condotta dai Carabinieri presso la Stazione di Maiori per gli accertamenti del caso. Tranquillizzata e rifocillata, potrà riprendere il suo iter turistico.