Fiordo di Furore chiusura e accuse ad Agerola botta e risposta Cavaliere – Ferraioli

0

Fiordo di Furore chiusura e accuse ad Agerola botta e risposta Cavaliere – Ferraioli . L’angolo della Costiera amalfitana conosciuto in tutto il mondo chiuso questa estate “Insistiamo nel chiedere il consiglio comunale nel Fiordo di Furore – dice Giocondo Cavaliere -. il nostro convincimento a dover fare un consiglio comunale nel Fiordo di Furore NON cambia. Non trattasi di capriccio ma è urgente affrontare le diverse problematiche che affliggono il luogo e nessuna scusa è comprensibile per per non agire insieme alla soluzione. Ribadiamo l’importanza dell’incontro istituzionale nel luogo del Fiordo, i locali sono sicuramente adatti e se sono non agibili dopo aver speso tantissimi soldi pubblici è veramente grave. Perchè no l’arenile visto che adesso i massi non cadono più? ” Al proposito  Raffaele Ferraioli – Sindaco di Furore ha scritto nella veste istituzionale a Cavaliere “Sono costretto a ribadirLe, ancora una volta, che la richiesta di convocazione del Consiglio Comunale deve essere formalizzata nei modi già più volte indicati. L’indicazione della sede di svolgimento della seduta consiliare deve essere adeguatamente motivata. In ogni caso, a causa delle loro ridotte dimensioni, nessuno dei locali del Fiordo, posti sul lato Furore, possiede i requisiti per essere destinato a tale funzione. I problemi del Fiordo possono essere tranquillamente discussi nella sede abituale, dotata di tutte le attrezzature necessarie. Quanto alla segnalazione della presenza di “liquame e sterco”, ritengo necessaria un’adeguata, puntuale documentazione di tale fenomeno. Provvederò a sottoporre all’attenzione del Sindaco di Agerola quanto da Lei segnalato. Le allego, a tal proposito, copia del verbale dell’incontro svoltosi presso quel Comune in data 29 Agosto u.s., nel corso del quale è stato assunto l’impegno ad intensificare i controlli necessari per l’individuazione dei responsabili di eventuali abusi. Nel corso della stessa riunione, il Sindaco di Agerola ha illustrato tutte le iniziative avviate in ordine al completamento della rete fognaria e agli allacci delle frazioni tuttora scollegate. Distinti saluti. Raffaele Ferraioli – Sindaco di Furore” Cavaliere insiste “Sulle condizioni del Fiordo il sindaco si faccia relazionare dalla polizia municipale con documentazione fotografica e faccia fare un monitoraggio” 

Fiordo di Furore chiusura e accuse ad Agerola botta e risposta Cavaliere – Ferraioli . L'angolo della Costiera amalfitana conosciuto in tutto il mondo chiuso questa estate "Insistiamo nel chiedere il consiglio comunale nel Fiordo di Furore – dice Giocondo Cavaliere –. il nostro convincimento a dover fare un consiglio comunale nel Fiordo di Furore NON cambia. Non trattasi di capriccio ma è urgente affrontare le diverse problematiche che affliggono il luogo e nessuna scusa è comprensibile per per non agire insieme alla soluzione. Ribadiamo l'importanza dell'incontro istituzionale nel luogo del Fiordo, i locali sono sicuramente adatti e se sono non agibili dopo aver speso tantissimi soldi pubblici è veramente grave. Perchè no l'arenile visto che adesso i massi non cadono più? " Al proposito  Raffaele Ferraioli – Sindaco di Furore ha scritto nella veste istituzionale a Cavaliere "Sono costretto a ribadirLe, ancora una volta, che la richiesta di convocazione del Consiglio Comunale deve essere formalizzata nei modi già più volte indicati. L’indicazione della sede di svolgimento della seduta consiliare deve essere adeguatamente motivata. In ogni caso, a causa delle loro ridotte dimensioni, nessuno dei locali del Fiordo, posti sul lato Furore, possiede i requisiti per essere destinato a tale funzione. I problemi del Fiordo possono essere tranquillamente discussi nella sede abituale, dotata di tutte le attrezzature necessarie. Quanto alla segnalazione della presenza di “liquame e sterco”, ritengo necessaria un’adeguata, puntuale documentazione di tale fenomeno. Provvederò a sottoporre all’attenzione del Sindaco di Agerola quanto da Lei segnalato. Le allego, a tal proposito, copia del verbale dell’incontro svoltosi presso quel Comune in data 29 Agosto u.s., nel corso del quale è stato assunto l’impegno ad intensificare i controlli necessari per l’individuazione dei responsabili di eventuali abusi. Nel corso della stessa riunione, il Sindaco di Agerola ha illustrato tutte le iniziative avviate in ordine al completamento della rete fognaria e agli allacci delle frazioni tuttora scollegate. Distinti saluti. Raffaele Ferraioli – Sindaco di Furore" Cavaliere insiste "Sulle condizioni del Fiordo il sindaco si faccia relazionare dalla polizia municipale con documentazione fotografica e faccia fare un monitoraggio"