Maiori il gestore del campo di calcio deve 25 mila euro e il Comune non fa niente. La denuncia di Fiorillo

0

Maiori, Costiera amalfitana il gestore del campo di calcio deve 25 mila euro e il Comune non fa niente. Il Consigliere comunale di minoranza del gruppo “Civitas 2.0” del Comune di Maiori, Valentino Fiorillo,ci ha inoltrato questa nota: In data 26 luglio scorso, dopo le ennesime sollecitazioni delle opposizioni, è stata finalmente notificata al gestore del campo di calcetto di Maiori la diffida ad adempiere al pagamento di quanto dovuto per canoni arretrati. Da oltre un anno venivano denunciate le mancanze del gestore che aveva anche realizzato opere abusive ed esercitato un improprio esercizio di parcheggio sull’area in concessione. Una somma non versata che, grazie all’inerzia dei nostri amministratori, è arrivata alla cifra di quasi 25.000 Euro a cui bisogna aggiungere le utenze idriche e la tassa sui rifiuti che sembra non sia mai stata corrisposta. La scadenza per il pagamento era il 7 agosto termine decorso il quale, come cita la nota dell’ufficio patrimonio, “il contratto si intenderà senz’altro risolto con ogni conseguenza di legge e questo ufficio agirà nelle sedi competenti per il recupero coatto di quanto dovuto”. Ebbene, a distanza di quasi un mese, il concessionario continua a gestire la struttura incassandone gli introiti senza versare alcunché nelle casse comunali. Intanto, allo stesso gestore, l’amministrazione eroga addirittura contributi per l’organizzazione di manifestazioni sul territorio. La stessa persona che aveva chiamato “ignoranti” e “infami” gli esponenti delle opposizioni che avevano denunciato la questione. Ma come mai questa amministrazione che mostra il pugno duro anche con gli sfamatori di piccioni con tanto di comunicati stampa, non usa lo stesso metro con chi gestisce una struttura pubblica in maniera cosi spudoratamente abusiva? Forse la risposta è leggibile nelle dichiarazioni pre e post elettorali di questa persona che, dopo aver offeso personalmente gli avversari politici dell’attuale Sindaco, il giorno dopo le elezioni vantava sui social network un “lavoro estenuante” che aveva “condotto alla vittoria”? Intanto adesso siamo noi a diffidare uffici ed amministrazione ad adempiere immediatamente a quanto disposto con la nota del 26 luglio scorso e ad intraprendere tutte le procedure per il recupero dei crediti a tutela principalmente dei cittadini di Maiori.

Maiori, Costiera amalfitana il gestore del campo di calcio deve 25 mila euro e il Comune non fa niente. Il Consigliere comunale di minoranza del gruppo "Civitas 2.0" del Comune di Maiori, Valentino Fiorillo,ci ha inoltrato questa nota: In data 26 luglio scorso, dopo le ennesime sollecitazioni delle opposizioni, è stata finalmente notificata al gestore del campo di calcetto di Maiori la diffida ad adempiere al pagamento di quanto dovuto per canoni arretrati. Da oltre un anno venivano denunciate le mancanze del gestore che aveva anche realizzato opere abusive ed esercitato un improprio esercizio di parcheggio sull'area in concessione. Una somma non versata che, grazie all'inerzia dei nostri amministratori, è arrivata alla cifra di quasi 25.000 Euro a cui bisogna aggiungere le utenze idriche e la tassa sui rifiuti che sembra non sia mai stata corrisposta. La scadenza per il pagamento era il 7 agosto termine decorso il quale, come cita la nota dell'ufficio patrimonio, "il contratto si intenderà senz'altro risolto con ogni conseguenza di legge e questo ufficio agirà nelle sedi competenti per il recupero coatto di quanto dovuto". Ebbene, a distanza di quasi un mese, il concessionario continua a gestire la struttura incassandone gli introiti senza versare alcunché nelle casse comunali. Intanto, allo stesso gestore, l'amministrazione eroga addirittura contributi per l'organizzazione di manifestazioni sul territorio. La stessa persona che aveva chiamato "ignoranti" e "infami" gli esponenti delle opposizioni che avevano denunciato la questione. Ma come mai questa amministrazione che mostra il pugno duro anche con gli sfamatori di piccioni con tanto di comunicati stampa, non usa lo stesso metro con chi gestisce una struttura pubblica in maniera cosi spudoratamente abusiva? Forse la risposta è leggibile nelle dichiarazioni pre e post elettorali di questa persona che, dopo aver offeso personalmente gli avversari politici dell'attuale Sindaco, il giorno dopo le elezioni vantava sui social network un "lavoro estenuante" che aveva "condotto alla vittoria"? Intanto adesso siamo noi a diffidare uffici ed amministrazione ad adempiere immediatamente a quanto disposto con la nota del 26 luglio scorso e ad intraprendere tutte le procedure per il recupero dei crediti a tutela principalmente dei cittadini di Maiori.