Agerola, il saluto ad Alberta Levi del sindaco Luca Mascolo

0

Agerola, il saluto ad Alberta Levi del sindaco Luca Mascolo :Alberta Levi Temin è morta a Napoli a 96 anni. Figlia di Carlo Levi, scampata al rastrellamento nazista di Roma nel 1943, la Temin era diventata con gli anni fra le principali testimoni delle persecuzioni e della Shoa. Arrivata a Napoli nel dopoguerra, si era impegnata con l’Associazione Amicizia Ebraico Cristiana, avviata dal cardinale Ursi, a diffondere la parola d’ordine del dialogo inter-confessionale e per la pace. “Perdiamo una testimone diretta della tragedia dell’olocausto – commenta la sua amica Diana Pezza Borrelli – Ha dato la sua vita per far sì che tutto quel che successe in quegli anni non fosse dimenticato, portandone il ricordo nelle scuole”. Nei nostri cuori e nelle nostre menti rimarrà indelebile quel freddo giorno del 2012 in cui la sua testimonianza e il suo impegno civile appassionò gli alunni delle scuole di Agerola. RIP Alberta.

Agerola, il saluto ad Alberta Levi del sindaco Luca Mascolo :Alberta Levi Temin è morta a Napoli a 96 anni. Figlia di Carlo Levi, scampata al rastrellamento nazista di Roma nel 1943, la Temin era diventata con gli anni fra le principali testimoni delle persecuzioni e della Shoa. Arrivata a Napoli nel dopoguerra, si era impegnata con l’Associazione Amicizia Ebraico Cristiana, avviata dal cardinale Ursi, a diffondere la parola d’ordine del dialogo inter-confessionale e per la pace. "Perdiamo una testimone diretta della tragedia dell’olocausto – commenta la sua amica Diana Pezza Borrelli – Ha dato la sua vita per far sì che tutto quel che successe in quegli anni non fosse dimenticato, portandone il ricordo nelle scuole". Nei nostri cuori e nelle nostre menti rimarrà indelebile quel freddo giorno del 2012 in cui la sua testimonianza e il suo impegno civile appassionò gli alunni delle scuole di Agerola. RIP Alberta.