FC Sorrento con calma, k.o. Primavera Avellino

0

Buon test amichevole contro gli irpini di mister Renato Cioffi

 

Sorrento – Ultima amichevole per i costieri e stavolta al piccolo trotto hanno battuto con una cinquina l’Avellino Primavera di mister Reanto Cioffi.

Non si sono dovute sudare le sette camice ma alla fine il test ha avuto le sue buone indicazioni per mister Turi che ha provato tutti gli elementi a sua disposizione, facendo giocare quelli che nell’amichevole di giovedì scorso contro il Napoli non avevano giocato, oppure erano entrati nella ripresa. Con il ritorno a centrocampo di Temponi e Serrapica di problemi se ne sono avuti ben pochi, anche perché gli irpini non è che siano stati molto incisivi. “Siamo una squadra nuova che è in costruzione – afferma mister Renato Cioffi -. Questo è un anno zero ed abbiamo 22 giocatori da portare avanti e migliorare”. Perciò deve ben quadrare il cerchio anche in vista della stagione di pari livello che spetta ai suoi: “Bisogna essere bravi e giocarci le gare fino alla fine, sudando in un forte girone. Fare una discreta esperienza senza fare danni. Per completare l’organico servirebbe ancora un portiere ed un terzino sinistro, se non lo si riesce a prendere si va avanti così”. Mentre va avanti per la sua strada mister Turi, il quale da oggi in poi dovrà mettere in campo, più o meno, la formazione base sia per la prima di Coppa Italia che si gioca sabato prossimo contro l’Alfaterna Pagani a Nocera Superiore, salvo complicazioni delle ultime ore, e sia per il campionato. Ma forse ha già per la testa la formazione base, anche se tutti devono essere pronti al momento giusto in un campionato che forse non avrà le due battistrada della scorsa stagione, ma poi questo lo si vedrà strada facendo.

Passando alla cronaca, per quel che si è visto, a senso unico, dopo il minuto di silenzio per le vittime del terremoto del Centro Italia,  la gara parte con le due formazioni che si sono schierate a specchio, poiché entrambe optavano per il 4-3-3 ed i rossoneri dopo un primo assaggio al 4’ con la testa di Temponi la cui palla è salvata sulla linea da un difensore, passano in vantaggio al 17’ con Marcucci che supera con un pallonetto liftato di testa Cappa in uscita, dopo sempre un assist di testa si Serrapica. La gara, fin da queste prime battute, dobbiamo dire, che si porta verso il senso unico, per cui fino all’intervallo si vedono i costieri che macinano ben quattro azioni le cui conclusioni sfiorano il raddoppio. Al 21’ Cappa salva su Marcucci, passano sei primi e Parlato decentrandosi dopo una buona ed efficace discesa rovina tutto con un diagonale rasoterra che non inquadra la porta. Corre il 34’ e la testa di Terracciano sfiora di un niente il palo e poi un violento scontro tra Paradisone e Guttà fa fermare il gioco per ben 5’ poiché l’irpino resta a terra e viene portato con l’ambulanza in ospedale dove gli riscontrano una frattura allo zigomo.

La seconda parte non ha storia, dall’1-0 si passa al 5-0: 9’ rete di Favetta su rigore per un opposizione di braccio di un difensore, che triplica al 13’ mentre al 20’ è la volta di Savarese che folgora letteralmente Mazzone, e chiude il tap-in vincente di Scarpa, dopo che Mazzone aveva respinto la palla di Cozzolino. Gli avellinesi cercano almeno il gol della bandiera al 43’ ma il tiro teso di Bongiovanni è respinto a pugni da Pezzella. Per i costieri un sufficiente test  che ha dato altre indicazioni a mister Turi che potrebbe anche optare per un 4-3-1-2 quando gioca Scarpa, ma è lui a dire l’ultima parola. Per mister Cioffi con una squadra di nuovo taglio c’è da quadrare ben il cerchio e l’amalgama in un campionato di pari categoria alquanto difficile contro squadre come Juventus, Torino, Udinese e Bari.

 

FC SORRENTO – AVELLINO PRIMAVERA 1-1

Goals: 17’pt Marcucci; st – 9’ (rig) e 13’ Favetta, 20’ Savarese, 26’ Scarpa.

 

FC SORRENTO (4-3-3): Santaniello (1’st Pezzella); Paradisone (1’st Cozzolino A), Catalano (14’st Arpino), Terracciano (14’st Ferrara), Lombardi (1’st Esposito L; 38’st Ammendola); Temponi (14’st Di Capua), Serrapica (14’st Vitiello), Balzano (14’st Savarese); Minicone (14’st Scarpa), Marcucci (1’st Favetta), Parlato (1’st Gargiulo).    Allen: MarioTuri.

AVELLINO PRIMAVERA (4-3-3): Cappa (1’st Mazzone); Cozzolino G (1’st Todisco), Rossi, Sgambati (14’st Esposito C), Ferraro; Branchi (20’st Saccavino), Crisci (38’pt Bongiovanni), Dragone (24’pt Guttà; 46’pt Russo; 30’st Calabrese); Lucignano (20’ st Esposito G), Arciello, Pizi (1’st Tagliamonte).  Allen: Renato Cioffi.

Arbitro: Pasquale Mollo di Castellammare di Stabia.

 

 

GISPA

 

 

 

Buon test amichevole contro gli irpini di mister Renato Cioffi

 

Sorrento – Ultima amichevole per i costieri e stavolta al piccolo trotto hanno battuto con una cinquina l’Avellino Primavera di mister Reanto Cioffi.

Non si sono dovute sudare le sette camice ma alla fine il test ha avuto le sue buone indicazioni per mister Turi che ha provato tutti gli elementi a sua disposizione, facendo giocare quelli che nell’amichevole di giovedì scorso contro il Napoli non avevano giocato, oppure erano entrati nella ripresa. Con il ritorno a centrocampo di Temponi e Serrapica di problemi se ne sono avuti ben pochi, anche perché gli irpini non è che siano stati molto incisivi. “Siamo una squadra nuova che è in costruzione – afferma mister Renato Cioffi -. Questo è un anno zero ed abbiamo 22 giocatori da portare avanti e migliorare”. Perciò deve ben quadrare il cerchio anche in vista della stagione di pari livello che spetta ai suoi: “Bisogna essere bravi e giocarci le gare fino alla fine, sudando in un forte girone. Fare una discreta esperienza senza fare danni. Per completare l’organico servirebbe ancora un portiere ed un terzino sinistro, se non lo si riesce a prendere si va avanti così”. Mentre va avanti per la sua strada mister Turi, il quale da oggi in poi dovrà mettere in campo, più o meno, la formazione base sia per la prima di Coppa Italia che si gioca sabato prossimo contro l’Alfaterna Pagani a Nocera Superiore, salvo complicazioni delle ultime ore, e sia per il campionato. Ma forse ha già per la testa la formazione base, anche se tutti devono essere pronti al momento giusto in un campionato che forse non avrà le due battistrada della scorsa stagione, ma poi questo lo si vedrà strada facendo.

Passando alla cronaca, per quel che si è visto, a senso unico, dopo il minuto di silenzio per le vittime del terremoto del Centro Italia,  la gara parte con le due formazioni che si sono schierate a specchio, poiché entrambe optavano per il 4-3-3 ed i rossoneri dopo un primo assaggio al 4’ con la testa di Temponi la cui palla è salvata sulla linea da un difensore, passano in vantaggio al 17’ con Marcucci che supera con un pallonetto liftato di testa Cappa in uscita, dopo sempre un assist di testa si Serrapica. La gara, fin da queste prime battute, dobbiamo dire, che si porta verso il senso unico, per cui fino all’intervallo si vedono i costieri che macinano ben quattro azioni le cui conclusioni sfiorano il raddoppio. Al 21’ Cappa salva su Marcucci, passano sei primi e Parlato decentrandosi dopo una buona ed efficace discesa rovina tutto con un diagonale rasoterra che non inquadra la porta. Corre il 34’ e la testa di Terracciano sfiora di un niente il palo e poi un violento scontro tra Paradisone e Guttà fa fermare il gioco per ben 5’ poiché l’irpino resta a terra e viene portato con l’ambulanza in ospedale dove gli riscontrano una frattura allo zigomo.

La seconda parte non ha storia, dall’1-0 si passa al 5-0: 9’ rete di Favetta su rigore per un opposizione di braccio di un difensore, che triplica al 13’ mentre al 20’ è la volta di Savarese che folgora letteralmente Mazzone, e chiude il tap-in vincente di Scarpa, dopo che Mazzone aveva respinto la palla di Cozzolino. Gli avellinesi cercano almeno il gol della bandiera al 43’ ma il tiro teso di Bongiovanni è respinto a pugni da Pezzella. Per i costieri un sufficiente test  che ha dato altre indicazioni a mister Turi che potrebbe anche optare per un 4-3-1-2 quando gioca Scarpa, ma è lui a dire l’ultima parola. Per mister Cioffi con una squadra di nuovo taglio c’è da quadrare ben il cerchio e l’amalgama in un campionato di pari categoria alquanto difficile contro squadre come Juventus, Torino, Udinese e Bari.

 

FC SORRENTO – AVELLINO PRIMAVERA 1-1

Goals: 17’pt Marcucci; st – 9’ (rig) e 13’ Favetta, 20’ Savarese, 26’ Scarpa.

 

FC SORRENTO (4-3-3): Santaniello (1’st Pezzella); Paradisone (1’st Cozzolino A), Catalano (14’st Arpino), Terracciano (14’st Ferrara), Lombardi (1’st Esposito L; 38’st Ammendola); Temponi (14’st Di Capua), Serrapica (14’st Vitiello), Balzano (14’st Savarese); Minicone (14’st Scarpa), Marcucci (1’st Favetta), Parlato (1’st Gargiulo).    Allen: MarioTuri.

AVELLINO PRIMAVERA (4-3-3): Cappa (1’st Mazzone); Cozzolino G (1’st Todisco), Rossi, Sgambati (14’st Esposito C), Ferraro; Branchi (20’st Saccavino), Crisci (38’pt Bongiovanni), Dragone (24’pt Guttà; 46’pt Russo; 30’st Calabrese); Lucignano (20’ st Esposito G), Arciello, Pizi (1’st Tagliamonte).  Allen: Renato Cioffi.

Arbitro: Pasquale Mollo di Castellammare di Stabia.

 

 

GISPA