ex sindaco di Praiano Gagliano “Costiera Amalfitana bloccata nel traffico, assenti vigili e forze dell’ordine”

0

Per la Costiera Amalfitana quella del 2016 è stata ed è una estate a due facce: da un lato si è infatti confermata la pacifica invasione di turisti provenienti da ogni parte d’ Italia e del mondo che ha portato benefici notevoli sia al territorio che alle imprese locali. Dall’ altro tutto ciò ha finito per creare problemi di vivibilità di non poco conto. I pochi parcheggi sono stati quasi sempre al limite della capienza; i pullman di linea hanno viaggiato quasi sempre con notevolissimi ritardi.

La scarsa presenza delle forze dell’ ordine lungo le strade ha finito per penalizzare il traffico per ore, insomma una situazione davvero preoccupante che ha finito per esasperare gli animi sia dei residenti che dei turisti. Su questo stato di cose è intervenuto l’ imprenditore turistico Salvatore Gagliano, in passato sindaco di Praiano e consigliere regionale della regione Campania.

 

 

 

«Ciò che si sta verificando in Costiera- ha dichiarato Gagliano – merita grande attenzione da parte delle amministrazioni locali e della regione Campania. Difatti già a partire dal mese di maggio, che una volta era definito come periodo di bassa stagione, le presenze sono aumentate notevolmente ma nulla è stato fatto per rendere più funzionale il sistema viario della Costiera. Basti pensare che nella giornata di ieri ho effettuato il percorso Salerno – Amalfi in circa 3 ore quando solitamente si impiegano 45 minuti».

« I turisti tornano stravolti negli alberghi senza aver avuto la possibilità di ammirare le bellezze dei paesi della Costiera a causa dei blocchi stradali e della scarsa disponibilità di parcheggi – ha proseguito Gagliano – è chiaro che bisogna assolutamente tornare a fare qualcosa. Invito perciò Prefettura, Questura, Carabinieri a prevedere un aumento degli effettivi sul territorio per il periodo estivo così come è importante che la politica faccia la propria parte. Perché non promuovere da subito un tavolo di confronto fra tutti gli enti che hanno potere decisionale rispetto all’ organizzazione della viabilità in Costiera Amalfitana? Un luogo di programmazione dove i sindaci dei comuni della Costiera, la regione Campania, la provincia di Salerno, le Forze dell’ Ordine, l’ organizzazione di Protezione Civile, le associazioni di categoria possano esaminare insieme i problemi velocemente e trovare le soluzioni necessarie già per la stagione estiva 2017. Salviamo tutti insieme la Costiera Amalfitana, è un nostro doveroso obbligo morale».

Per la Costiera Amalfitana quella del 2016 è stata ed è una estate a due facce: da un lato si è infatti confermata la pacifica invasione di turisti provenienti da ogni parte d’ Italia e del mondo che ha portato benefici notevoli sia al territorio che alle imprese locali. Dall’ altro tutto ciò ha finito per creare problemi di vivibilità di non poco conto. I pochi parcheggi sono stati quasi sempre al limite della capienza; i pullman di linea hanno viaggiato quasi sempre con notevolissimi ritardi.

La scarsa presenza delle forze dell’ ordine lungo le strade ha finito per penalizzare il traffico per ore, insomma una situazione davvero preoccupante che ha finito per esasperare gli animi sia dei residenti che dei turisti. Su questo stato di cose è intervenuto l’ imprenditore turistico Salvatore Gagliano, in passato sindaco di Praiano e consigliere regionale della regione Campania.

 

 

 

«Ciò che si sta verificando in Costiera- ha dichiarato Gagliano – merita grande attenzione da parte delle amministrazioni locali e della regione Campania. Difatti già a partire dal mese di maggio, che una volta era definito come periodo di bassa stagione, le presenze sono aumentate notevolmente ma nulla è stato fatto per rendere più funzionale il sistema viario della Costiera. Basti pensare che nella giornata di ieri ho effettuato il percorso Salerno – Amalfi in circa 3 ore quando solitamente si impiegano 45 minuti».

« I turisti tornano stravolti negli alberghi senza aver avuto la possibilità di ammirare le bellezze dei paesi della Costiera a causa dei blocchi stradali e della scarsa disponibilità di parcheggi – ha proseguito Gagliano – è chiaro che bisogna assolutamente tornare a fare qualcosa. Invito perciò Prefettura, Questura, Carabinieri a prevedere un aumento degli effettivi sul territorio per il periodo estivo così come è importante che la politica faccia la propria parte. Perché non promuovere da subito un tavolo di confronto fra tutti gli enti che hanno potere decisionale rispetto all’ organizzazione della viabilità in Costiera Amalfitana? Un luogo di programmazione dove i sindaci dei comuni della Costiera, la regione Campania, la provincia di Salerno, le Forze dell’ Ordine, l’ organizzazione di Protezione Civile, le associazioni di categoria possano esaminare insieme i problemi velocemente e trovare le soluzioni necessarie già per la stagione estiva 2017. Salviamo tutti insieme la Costiera Amalfitana, è un nostro doveroso obbligo morale».