Piano di Sorrento , Raffaele Esposito “Iniziativa per studiare i tumori, ora basta”. Positanonews c’è

0

Positanonews c’è e ci sarà a fianco a chi vuole studiare e combattere i tumori e le sofferenze. Sosterremo con tutti i nostri mezzi l’iniziativa di Raffaele Esposito gruppo “Podemos” delle opposizioni consiliari a Piano di Sorrento che ha annunciato un grosso convegno a settembre in Penisola Sorrentina : E’ arrivato il momento di smettere di scherzare…in Penisola i casi di tuomre, aumentano sempre di piu’..ogni giorno, un nuovo caso…anche io sono stato colpito, e’ arrivato il momento di fare sul serio..serve capire le cause reali!!!!! ….questo territorio, le Istituzioni non possono rimanere inermi…dobbiamo affrontare con serieta’ il problema….NEI PROSSIMI GIORNI, INIZIERO’ UNA GRANDE BATTAGLIA, una mobilitazione di massa, CON TUTTE LE PERSONE CHE VOGLIONO SEGUIRMI,,con il movimento PODEMOS PENISOLA SORRENTINA, IN FASE DI COSTITUZIONE, ,DOBBIAMO CAPIRE..PER MEGLIO PREVENIRE E COMBATTERE QUESTO MALE….Basta con i silenzi….BASTA..IO SONO IN CAMPO.” Bisogna innanzitutto studiare statisticamente il fenomeno ed è difficile, perchè non esiste un registro dei tumori in Regione Campania che possa dare una visione storica degli ultimi anni, perchè molte morti vengono classificate per infarto o altro , mentre le persone sono arrivate alla morte anche con altre cause per colpa del tumore. Noi in passato abbiamo fatto uno studio ad Arola di Vico Equense, in una strada morivano a frotte, per l’Enel , li vi è una centrale e poi una strada con cavi , ma anche il tufo e l’inquinamento atmosferico e delle acque, vanno studiati

Positanonews c'è e ci sarà a fianco a chi vuole studiare e combattere i tumori e le sofferenze. Sosterremo con tutti i nostri mezzi l'iniziativa di Raffaele Esposito gruppo "Podemos" delle opposizioni consiliari a Piano di Sorrento che ha annunciato un grosso convegno a settembre in Penisola Sorrentina : E' arrivato il momento di smettere di scherzare…in Penisola i casi di tuomre, aumentano sempre di piu'..ogni giorno, un nuovo caso…anche io sono stato colpito, e' arrivato il momento di fare sul serio..serve capire le cause reali!!!!! ….questo territorio, le Istituzioni non possono rimanere inermi…dobbiamo affrontare con serieta' il problema….NEI PROSSIMI GIORNI, INIZIERO' UNA GRANDE BATTAGLIA, una mobilitazione di massa, CON TUTTE LE PERSONE CHE VOGLIONO SEGUIRMI,,con il movimento PODEMOS PENISOLA SORRENTINA, IN FASE DI COSTITUZIONE, ,DOBBIAMO CAPIRE..PER MEGLIO PREVENIRE E COMBATTERE QUESTO MALE….Basta con i silenzi….BASTA..IO SONO IN CAMPO." Bisogna innanzitutto studiare statisticamente il fenomeno ed è difficile, perchè non esiste un registro dei tumori in Regione Campania che possa dare una visione storica degli ultimi anni, perchè molte morti vengono classificate per infarto o altro , mentre le persone sono arrivate alla morte anche con altre cause per colpa del tumore. Noi in passato abbiamo fatto uno studio ad Arola di Vico Equense, in una strada morivano a frotte, per l'Enel , li vi è una centrale e poi una strada con cavi , ma anche il tufo e l'inquinamento atmosferico e delle acque, vanno studiati