MAURIZIO CASAGRANDE “LA STELLA PER I GIOVANI 2016”. GRANDE ORATORIO SAN NICOLA A PIANO DI SORRENTO

0

Una piccola grande realtà quella dell’ Oratorio San Nicola a Piano di Sorrento . Ieri sera gremitissimo il giardino – palcoscenico dell’oratorio per  l’attore e regista partenopeo Maurizio Casagrande la quinta “STELLA PER I GIOVANI” che si è intrattenuto lungamente col pubblico moderato da Biagio Verdicchio con delle perle di vera intelligenza , che ne ha mostrato lo spessore culturale e umano , riflessioni sulla comicità “che può vivere solo con l’interazione”, dell’intelligenza e del lavoro che c’è dietro sul sorriso dei bimbi “Una responsabilità degli adulti mantenerla” . L’Oratorio di San Nicola, da oltre ottant’anni rappresenta il cuore pulsante della crescita non solo spirituale, ma anche culturale, di tante generazioni di Piano di Sorrento. In pieno stile salesiano, non sono mai mancati momenti di aggregazione, confronto e dialogo, aperti ad enti ed associazioni del territorio. Su questa scia, nel giugno del 2008, l’incontro voluto dall’allora responsabile della struttura Lorenzo Milano, con Claudia Koll – che affrontò a cuore aperto il tema della sua conversione – diede il via alla manifestazione “Una Stella per i Giovani”. La kermesse – cha ha il patrocinio della Città di Piano di Sorrento, e la collaborazione di tanti esercenti del territorio – nasce dalla voglia di mettere a confronto proprio i ragazzi con quei personaggi, del mondo dello spettacolo, del cinema, del teatro e dello sport, in una «serata-evento» che lanci alla fine un messaggio: avvicinare, in modo sano e senza barriere, i più giovani a quei personaggi del mondo dello spettacolo, dell’arte, della musica, dello sport. Per ascoltare storie di chi ha inseguito un sogno, di chi ce l’ha fatta, di chi non ha mollato, di chi non è sceso a compromessi, e infine di chi le ha provate tutte per riuscire, ma senza abbandonare la propria terra d’origine. «Abbiamo lavorato anche quest’anno con grande impegno – ha sottolineato il dott. Biagio Verdicchio, Priore della Congrega dei Luigini – e siamo felicissimi di incontrare un grande artista, ma soprattutto una gran bella persona». «Come sempre si alterneranno momenti di spettacolo all’intervista vera e propria, che sarà un “viaggio nella memoria” e nei ricordi del personaggio», aggiunge Giuseppe Gargiulo, tra i coordinatori del progetto. Dopo Claudia Koll (2008), Veronica Maya (2012) Gianluca Di Gennaro (2014) e Fatima Trotta (2015), sarà la volta dunque di Maurizio Casagrande, nato a Napoli, figlio del grande attore di teatro Antonio Casagrande, che si appassiona durante gli anni scolastici alla musica, imparando a suonare prima il pianoforte; ma la sua vera vocazione è per la batteria che sarà il suo primo grande amore. Negli anni settanta fa parte di una band rock, i Tetra Neon, che arriveranno ad esibirsi al Teatro Tenda di Napoli. Dopo lo scioglimento del gruppo, Casagrande decide di proseguire i suoi studi in musica iscrivendosi al Conservatorio San Pietro a Majella, specializzandosi ancora di più nel pianoforte, ma anche nel contrabbasso e nel canto. Il suo primo contatto con il palcoscenico lo ebbe al Teatro Cilea per una fortuita occasione: infatti, si trovava lì per assistere ad un saggio dei suoi studenti, ma per la mancanza di uno di essi dovette sostituirlo. Fu così scritturato dalla compagnia di Nello Mascia, ed entrò nel mondo dello spettacolo. Famoso è il sodalizio artistico stretto con Vincenzo Salemme, con il quale recita in numerosi film e spettacoli teatrali. Con Salemme, fece anche il suo esordio cinematografico, con L’amico del cuore prima e Amore a prima vista, l’anno successivo. È dal 2005 nel cast della fiction Carabinieri nel ruolo del maresciallo Bruno Morri. Nel 2006 lo vediamo nella veste di conduttore nella trasmissione televisiva Famiglia Salemme Show, dimostrando di avere talento e bravura anche come conduttore nel 2009, sempre come conduttore, della trasmissione di Raiuno Da Nord a Sud… e ho detto tutto!. e nello stesso anno fa parte del cast della trasmissione I Raccomandati. Nel 2010 recita nella miniserie tv per RaiUno dal titolo Il signore della truffa accanto a Gigi Proietti nel ruolo di Totò Esposito, simpatico barista napoletano. Nel 2010 è protagonista del film Sharm el Sheikh – Un’estate indimenticabile con Enrico Brignano e Giorgio Panariello. Sempre nel 2010, è tra i protagonisti – nel ruolo del delegato di polizia Ernesto Bellavia – del film La scomparsa di Patò di Rocco Mortelliti, tratto dall’omonimo romanzo di Andrea Camilleri e uscito nelle sale nel 2012. Nel 2012 lo vediamo nel film Napoletans un ritorno alla commedia sexy degli anni 70 di Sergio Leone. Nel 2013 recita in E io non pago – L’Italia dei furbetti. Nel 2014 ritorna nel trio con Vincenzo Salemme nella commedia …E fuori nevica!, film accolto molto bene al botteghino, dove interpreta il Notaio Spagnolo. Nel 2015 è insieme a Marco Giallini del film Loro chi?. Nel 2012 debutta come regista con il film, da lui scritto diretto ed interpretato, Una donna per la vita. Nel 2015 ritorna alla regia con una commedia natalizia, Babbo Natale non viene da Nord, di cui è anche interprete. Una bella serata complimenti davvero per l’iniziativa.

Una piccola grande realtà quella dell' Oratorio San Nicola a Piano di Sorrento . Ieri sera gremitissimo il giardino – palcoscenico dell'oratorio per  l'attore e regista partenopeo Maurizio Casagrande la quinta "STELLA PER I GIOVANI" che si è intrattenuto lungamente col pubblico moderato da Biagio Verdicchio con delle perle di vera intelligenza , che ne ha mostrato lo spessore culturale e umano , riflessioni sulla comicità "che può vivere solo con l'interazione", dell'intelligenza e del lavoro che c'è dietro sul sorriso dei bimbi "Una responsabilità degli adulti mantenerla" . L’Oratorio di San Nicola, da oltre ottant’anni rappresenta il cuore pulsante della crescita non solo spirituale, ma anche culturale, di tante generazioni di Piano di Sorrento. In pieno stile salesiano, non sono mai mancati momenti di aggregazione, confronto e dialogo, aperti ad enti ed associazioni del territorio. Su questa scia, nel giugno del 2008, l'incontro voluto dall'allora responsabile della struttura Lorenzo Milano, con Claudia Koll – che affrontò a cuore aperto il tema della sua conversione – diede il via alla manifestazione "Una Stella per i Giovani". La kermesse – cha ha il patrocinio della Città di Piano di Sorrento, e la collaborazione di tanti esercenti del territorio – nasce dalla voglia di mettere a confronto proprio i ragazzi con quei personaggi, del mondo dello spettacolo, del cinema, del teatro e dello sport, in una «serata-evento» che lanci alla fine un messaggio: avvicinare, in modo sano e senza barriere, i più giovani a quei personaggi del mondo dello spettacolo, dell'arte, della musica, dello sport. Per ascoltare storie di chi ha inseguito un sogno, di chi ce l’ha fatta, di chi non ha mollato, di chi non è sceso a compromessi, e infine di chi le ha provate tutte per riuscire, ma senza abbandonare la propria terra d’origine. «Abbiamo lavorato anche quest'anno con grande impegno – ha sottolineato il dott. Biagio Verdicchio, Priore della Congrega dei Luigini – e siamo felicissimi di incontrare un grande artista, ma soprattutto una gran bella persona». «Come sempre si alterneranno momenti di spettacolo all'intervista vera e propria, che sarà un "viaggio nella memoria" e nei ricordi del personaggio», aggiunge Giuseppe Gargiulo, tra i coordinatori del progetto. Dopo Claudia Koll (2008), Veronica Maya (2012) Gianluca Di Gennaro (2014) e Fatima Trotta (2015), sarà la volta dunque di Maurizio Casagrande, nato a Napoli, figlio del grande attore di teatro Antonio Casagrande, che si appassiona durante gli anni scolastici alla musica, imparando a suonare prima il pianoforte; ma la sua vera vocazione è per la batteria che sarà il suo primo grande amore. Negli anni settanta fa parte di una band rock, i Tetra Neon, che arriveranno ad esibirsi al Teatro Tenda di Napoli. Dopo lo scioglimento del gruppo, Casagrande decide di proseguire i suoi studi in musica iscrivendosi al Conservatorio San Pietro a Majella, specializzandosi ancora di più nel pianoforte, ma anche nel contrabbasso e nel canto. Il suo primo contatto con il palcoscenico lo ebbe al Teatro Cilea per una fortuita occasione: infatti, si trovava lì per assistere ad un saggio dei suoi studenti, ma per la mancanza di uno di essi dovette sostituirlo. Fu così scritturato dalla compagnia di Nello Mascia, ed entrò nel mondo dello spettacolo. Famoso è il sodalizio artistico stretto con Vincenzo Salemme, con il quale recita in numerosi film e spettacoli teatrali. Con Salemme, fece anche il suo esordio cinematografico, con L'amico del cuore prima e Amore a prima vista, l'anno successivo. È dal 2005 nel cast della fiction Carabinieri nel ruolo del maresciallo Bruno Morri. Nel 2006 lo vediamo nella veste di conduttore nella trasmissione televisiva Famiglia Salemme Show, dimostrando di avere talento e bravura anche come conduttore nel 2009, sempre come conduttore, della trasmissione di Raiuno Da Nord a Sud… e ho detto tutto!. e nello stesso anno fa parte del cast della trasmissione I Raccomandati. Nel 2010 recita nella miniserie tv per RaiUno dal titolo Il signore della truffa accanto a Gigi Proietti nel ruolo di Totò Esposito, simpatico barista napoletano. Nel 2010 è protagonista del film Sharm el Sheikh – Un'estate indimenticabile con Enrico Brignano e Giorgio Panariello. Sempre nel 2010, è tra i protagonisti – nel ruolo del delegato di polizia Ernesto Bellavia – del film La scomparsa di Patò di Rocco Mortelliti, tratto dall'omonimo romanzo di Andrea Camilleri e uscito nelle sale nel 2012. Nel 2012 lo vediamo nel film Napoletans un ritorno alla commedia sexy degli anni 70 di Sergio Leone. Nel 2013 recita in E io non pago – L'Italia dei furbetti. Nel 2014 ritorna nel trio con Vincenzo Salemme nella commedia …E fuori nevica!, film accolto molto bene al botteghino, dove interpreta il Notaio Spagnolo. Nel 2015 è insieme a Marco Giallini del film Loro chi?. Nel 2012 debutta come regista con il film, da lui scritto diretto ed interpretato, Una donna per la vita. Nel 2015 ritorna alla regia con una commedia natalizia, Babbo Natale non viene da Nord, di cui è anche interprete. Una bella serata complimenti davvero per l'iniziativa.