16 Agosto – Conferenza Concerto “Il Potere dei Suoni Acuti”

0

“i suoni acuti tengono allenato l’orecchio – ricaricano la mente e provocano effetti di elevazione sensoriale raggiungendo il settimo cielo – strumenti impiegati nei Culti Misterici dell’Antichità” – Walter Maioli

Incontro di Musicoterapia con dimostrazioni sonore a cura di Walter Maioli, Il Centro del Suono, SYNAULIA

Il potere terapeutico e rigenerante dei suoni acuti armoniosi
per conservare e migliorare le capacità uditive e cerebrali
Dal’infanzia alla terza età
Venite a sperimentare le vostre capacità uditive

> 16 Agosto 2016 – ore 21.30 – INGRESSO GRATUITO

SPAZIO VITA
Via Nicotera 74
Vico Equense (Costiera amalfitana)

SCIENZE SONICHE TERAPEUTICHE DELL’ANTICHITÀ
La straordinaria riscoperta dei poteri sonori terapeutici degli strumenti musicali della Preistoria e dell’ Antichità. Un incontro in cui saranno illustrati i suoni acuti, l’ascolto, l’ecologia sonora, la suonoterapia e la musicoterapia. Dalle voci degli animali agli strumenti musicali, come procurarsi suoni acuti armoniosi.

Gli studi di psicoacustica hanno dimostrato che i suoni acuti armoniosi non solo attivano le funzioni cerebrali, ma ne favoriscono la ricarica e mantengono allenato l’apparato uditivo, infatti la perdita delle frequenze acute è la maggior causa della sordità.

Verranno presentati e dimostrati decine di oggetti sonori e strumenti musicali : sonagli, sonagliere, crotala, sistri, cymbalum, tintinnaboli, campane, raschiatori, fischietti, flauti, richiami, ance e lamelle, frustini, archi e cristalli, ossa, pietre e conchiglie dalla Preistoria e dall’Antichità.

In pratica è una lezione spettacolare di EDUCAZIONE CIVICA ACUSTICA, una presa di coscienza dell’importanza dei suoni e dell’ascolto, i suoni da evitare e i suoni che armonizzano ed elevano la sfera sensoriale. Il pubblico sperimenta personalmente le proprie orecchie: dall’antico sistro egizio (presentato nel 2009 a Piero Angela, Superquark TV Rai 1), che provoca l’effetto di “sturarle”, ai cimbali della dea Cybele, quelli per la danza e quelli tibetani impiegati per le meditazioni, poi vi sono i diapason acuti intonati con il LA a 432, capaci di dare una sveglia alle nostre cellule, quindi i campanellini con straordinarie frequenze, come il campanellino d’oro dal suono celestiale e angelico, il cui ascolto divide il pubblico più o meno sempre a metà, chi con stupore lo sente e chi con medesimo stupore no.”i suoni acuti tengono allenato l’orecchio – ricaricano la mente e provocano effetti di elevazione sensoriale raggiungendo il settimo cielo – strumenti impiegati nei Culti Misterici dell’Antichità” – Walter Maioli

Incontro di Musicoterapia con dimostrazioni sonore a cura di Walter Maioli, Il Centro del Suono, SYNAULIA

Il potere terapeutico e rigenerante dei suoni acuti armoniosi
per conservare e migliorare le capacità uditive e cerebrali
Dal’infanzia alla terza età
Venite a sperimentare le vostre capacità uditive

> 16 Agosto 2016 – ore 21.30 – INGRESSO GRATUITO

SPAZIO VITA
Via Nicotera 74
Vico Equense (Costiera amalfitana)

SCIENZE SONICHE TERAPEUTICHE DELL’ANTICHITÀ
La straordinaria riscoperta dei poteri sonori terapeutici degli strumenti musicali della Preistoria e dell’ Antichità. Un incontro in cui saranno illustrati i suoni acuti, l’ascolto, l’ecologia sonora, la suonoterapia e la musicoterapia. Dalle voci degli animali agli strumenti musicali, come procurarsi suoni acuti armoniosi.

Gli studi di psicoacustica hanno dimostrato che i suoni acuti armoniosi non solo attivano le funzioni cerebrali, ma ne favoriscono la ricarica e mantengono allenato l’apparato uditivo, infatti la perdita delle frequenze acute è la maggior causa della sordità.

Verranno presentati e dimostrati decine di oggetti sonori e strumenti musicali : sonagli, sonagliere, crotala, sistri, cymbalum, tintinnaboli, campane, raschiatori, fischietti, flauti, richiami, ance e lamelle, frustini, archi e cristalli, ossa, pietre e conchiglie dalla Preistoria e dall’Antichità.

In pratica è una lezione spettacolare di EDUCAZIONE CIVICA ACUSTICA, una presa di coscienza dell’importanza dei suoni e dell’ascolto, i suoni da evitare e i suoni che armonizzano ed elevano la sfera sensoriale. Il pubblico sperimenta personalmente le proprie orecchie: dall’antico sistro egizio (presentato nel 2009 a Piero Angela, Superquark TV Rai 1), che provoca l’effetto di “sturarle”, ai cimbali della dea Cybele, quelli per la danza e quelli tibetani impiegati per le meditazioni, poi vi sono i diapason acuti intonati con il LA a 432, capaci di dare una sveglia alle nostre cellule, quindi i campanellini con straordinarie frequenze, come il campanellino d’oro dal suono celestiale e angelico, il cui ascolto divide il pubblico più o meno sempre a metà, chi con stupore lo sente e chi con medesimo stupore no.

Lascia una risposta