Costiera amalfitana. Ospedale Castiglione, approvata da Regione proposta dei sindaci

0

Il tavolo tecnico, nominato dal commissario dell’Asl Francesco De Simone e chiamato ad esaminare la fattibilitá della proposta, riguardante la gestione dell’emergenza sanitaria presso l’ospedale di Castiglione di Ravello costa d’Amalfi – elaborata dai sindaci della Costiera amalfitana – avrebbe approvato, all’unanimitá, il documento.

E’ quanto trapela dall’Azienda sanitaria locale anche se l’ultima parola spetterá comunque al Governatore Caldoro e al suo staff. Insomma, a quanto pare, il comprensorio amalfitano potrebbe non essere privato dei servizi essenziali e salvavita, così come previsto dal Piano ospedaliero regionale, che aveva declassato il nosocomio costiero a poliambulatorio. La strada per considerare vinta una battaglia che ha visto coinvolti politici e cittadini è ancora lunga ma l’inizio del percorso burocratico è alquanto incoraggiante. Perché la commissione tecnica, anche se manca l’ufficialitá, avrebbe ritenuto valido il progetto dei primi cittadini che, lo scorso maggio, presentarono una controproposta in cui si chiedeva di mantenere il pronto soccorso medico e chirurgico, la chirurgia d’urgenza, la cardiologia, la rianimazione, i servizi di radiologia ed analisi. Un documento che, tuttavia, solo ora sarebbe giunto a conoscenza dei tecnici, nonostante fosse giá stato inviato in Regione, in cui viene anche ipotizzato, sempre nell’ottica del risparmio, di collegare il plesso costiero al S. Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona, proprio per abbassare ulteriormente le spese. Perché, in questo modo, come è evidenziato nel dossier che ha ottenuto il primo nulla osta, si utilizzerebbero esclusivamente “medici e paramedici in regime ordinario in modo tale da ridurre i costi di gestione del personale in misura pari a circa il 50 per cento”.

A questo punto, quindi, sia i sindaci che il Comitato Pro sanitá, nato per difendere il diritto alla salute dei residenti e dei turisti della Costiera, sono in attesa dei nuovi sviluppi. E, in particolar modo, di essere convocati da De Simone che si è impegnato, prima che venga presa e adottata la decisione finale, di rivedere nuovamente tutti i soggetti interessati per comunicare la scelta definitiva. (g.d.s.)