Via Crucis in Costume di Ravello: al lavoro per l’edizione del 2017

0

L’estate si fa sentire: il solleone arroventa gli arenili, la calura avvolge uomini e cose. Per molti è tempo di vacanza, di riposo , di svago.
Non è così per i responsabili dell’associazione “Ravello in scena”, l’organismo venuto alla luce il 13 maggio scorso.
Il nuovo sodalizio ravellese, incaricato per gli anni futuri di organizzare la Via Crucis, scalda i motori, sta già lavorando all’edizione del 2017, fissata per la sera della Domenica delle Palme, nonostante il caldo renda difficile concentrarsi su un evento che la mente associa a temperature di fine inverno.
Per rilanciare la Manifestazione saltata per ben due anni, che aveva oramai varcato i confini regionali, e recuperata quando oramai sembrava sull’orlo della soppressione, è stato realizzato un primo lancio pubblicitario, in un periodo in cui la Costiera pullula di turisti.
Con due banner ben visibili, con una splendida immagine, fissati uno all’ingresso di Ravello e l’altro ad Atrani, sullo stradone che fiancheggia la strada statale, “Ravello in scena” annuncia la prossima edizione della “Via Crucis”, definendola: “l’evento dell’anno tra fede, tradizione e passione”. Questi tre sostantivi sono la giusta sintesi di quello che significa la manifestazione per Ravello, e non solo.
E’ superfluo ricordare che quest’appuntamento è uno scrigno dove sono racchiusi tanti valori: un profondo senso religioso, il desiderio di vivere un momento unico nel suo genere, di sentirsi uniti, di impegnarsi senza risparmio, con il solo scopo di contribuire con orgoglio alla sua realizzazione. Molti altri volontari hanno già dato la disponibilità: non vogliono far mancare il proprio disinteressato apporto, vogliono mettere al servizio della macchina organizzativa le loro competenze, il loro lavoro con l’unica ricompensa di contribuire al risultato finale.
Questo è lo spirito che ha sempre animato la Via Crucis, questo è anche il sentimento che anima “Ravello in scena”. Non a caso l’associazione ha adottato un motto che non ha bisogno di commenti: “ci unisce la passione”.
Ed è con passione che Ravello si avvia alla prossima edizione della “Via Crucis in costume”: Domenica 9 Aprile 2017.L’estate si fa sentire: il solleone arroventa gli arenili, la calura avvolge uomini e cose. Per molti è tempo di vacanza, di riposo , di svago.
Non è così per i responsabili dell’associazione “Ravello in scena”, l’organismo venuto alla luce il 13 maggio scorso.
Il nuovo sodalizio ravellese, incaricato per gli anni futuri di organizzare la Via Crucis, scalda i motori, sta già lavorando all’edizione del 2017, fissata per la sera della Domenica delle Palme, nonostante il caldo renda difficile concentrarsi su un evento che la mente associa a temperature di fine inverno.
Per rilanciare la Manifestazione saltata per ben due anni, che aveva oramai varcato i confini regionali, e recuperata quando oramai sembrava sull’orlo della soppressione, è stato realizzato un primo lancio pubblicitario, in un periodo in cui la Costiera pullula di turisti.
Con due banner ben visibili, con una splendida immagine, fissati uno all’ingresso di Ravello e l’altro ad Atrani, sullo stradone che fiancheggia la strada statale, “Ravello in scena” annuncia la prossima edizione della “Via Crucis”, definendola: “l’evento dell’anno tra fede, tradizione e passione”. Questi tre sostantivi sono la giusta sintesi di quello che significa la manifestazione per Ravello, e non solo.
E’ superfluo ricordare che quest’appuntamento è uno scrigno dove sono racchiusi tanti valori: un profondo senso religioso, il desiderio di vivere un momento unico nel suo genere, di sentirsi uniti, di impegnarsi senza risparmio, con il solo scopo di contribuire con orgoglio alla sua realizzazione. Molti altri volontari hanno già dato la disponibilità: non vogliono far mancare il proprio disinteressato apporto, vogliono mettere al servizio della macchina organizzativa le loro competenze, il loro lavoro con l’unica ricompensa di contribuire al risultato finale.
Questo è lo spirito che ha sempre animato la Via Crucis, questo è anche il sentimento che anima “Ravello in scena”. Non a caso l’associazione ha adottato un motto che non ha bisogno di commenti: “ci unisce la passione”.
Ed è con passione che Ravello si avvia alla prossima edizione della “Via Crucis in costume”: Domenica 9 Aprile 2017.