CAPACCIO PAESTUM,INCENDIO DI CANNITO DISASTRO AMBIENTALE IL SINDACO VOZA: ” NESSUN ALLARME DIOSSINA”

0

In merito al focolaio che si è sviluppato questo pomeriggio in località Cannito di Capaccio Paestum, si comunica che l’incendio ha principalmente interessato i terreni circostanti l’ex Discarica ormai non attiva da molti anni arrivando solo a lambire il punto dove sono da tempo stoccati rifiuti adeguatamente protetti da uno strato superficiale di terreno e da teli di protezione. Le fiamme hanno, solo per pochi secondi prima di essere domate, lambito i teli di protezione. Sul posto sono subito giunti tutti i corpi e le istituzioni competenti a svolgere funzioni operative, di controllo e spegnimento del focolaio. La situazione è stata riportata alla normalità con estrema prontezza. Tecnici e Vigili del Fuoco sono già impegnati nell’individuare le cause, non potendosi escludere la natura dolosa dell’evento. Sull’area dell’ex Discarica di Cannito, la Giunta Comunale ha di recente approvato un progetto relativo alla definitiva bonifica del sito, alla sua acquisizione al fine di realizzare nell’area un Centro di Educazione Ambientale e il Canile Municipale.“Si è trattato di un episodio marginale – dichiara il Sindaco Italo Voza. Possiamo assolutamente escludere ogni allarme diossina per il territorio e la popolazione. Non vi è alcun rischio. In ogni caso, per quanto mi compete e per la tranquillità di tutti, ho già emesso un’Ordinanza (n. 80 del 04.08.2016) di monitoraggio ambientale e prevenzione”.

AGROPOLINEWS 

In merito al focolaio che si è sviluppato questo pomeriggio in località Cannito di Capaccio Paestum, si comunica che l’incendio ha principalmente interessato i terreni circostanti l’ex Discarica ormai non attiva da molti anni arrivando solo a lambire il punto dove sono da tempo stoccati rifiuti adeguatamente protetti da uno strato superficiale di terreno e da teli di protezione. Le fiamme hanno, solo per pochi secondi prima di essere domate, lambito i teli di protezione. Sul posto sono subito giunti tutti i corpi e le istituzioni competenti a svolgere funzioni operative, di controllo e spegnimento del focolaio. La situazione è stata riportata alla normalità con estrema prontezza. Tecnici e Vigili del Fuoco sono già impegnati nell’individuare le cause, non potendosi escludere la natura dolosa dell’evento. Sull’area dell’ex Discarica di Cannito, la Giunta Comunale ha di recente approvato un progetto relativo alla definitiva bonifica del sito, alla sua acquisizione al fine di realizzare nell’area un Centro di Educazione Ambientale e il Canile Municipale.“Si è trattato di un episodio marginale – dichiara il Sindaco Italo Voza. Possiamo assolutamente escludere ogni allarme diossina per il territorio e la popolazione. Non vi è alcun rischio. In ogni caso, per quanto mi compete e per la tranquillità di tutti, ho già emesso un’Ordinanza (n. 80 del 04.08.2016) di monitoraggio ambientale e prevenzione”.

AGROPOLINEWS