Nocera, prima assistenza sul «ring»: rissa tra medici del pronto soccorso

0

Urologo e chirurga litigano sulla terapia da applicare.
Ad avere la peggio la dottoressa: spasmo cardiaco

Nocera Inferiore — L’ospedale nocerino Umberto I si trasforma in un ring: nel pronto soccorso scoppia una violenta lite tra due medici, uno dei quali fa ricorso alle cure dei colleghi, mentre l’autista di ambulanza aggredisce il primario di Rianimazione che presenta denuncia. Lunedì mattina, nell’astanteria del plesso sanitario, dinanzi a meravigliati e impietriti pazienti e infermieri, è scoppiata una violenta lite — tra un urologo e una chirurga — causata da un visione diversa di come procedere su un paziente. Ad avere la peggio è stata la dottoressa che ha avuto una crisi di spasmo cardiaco tale da spingerla a far ricorso alle cure dei colleghi. Il referto parla di oltre dieci giorni di prognosi. Lo scontro è avvenuto dinanzi a pazienti, parenti dei degenti e paramedici increduli. Dell’accaduto è stata informata, tempestivamente, la direzione sanitaria. Ma non finisce qui. IL PRECEDENTE – Solo qualche giorno prima, un’autista dell’Asl Salerno (ex Azienda Salerno 1) ha aggredito il direttore d’unità del reparto di rianimazione, Alfonso Natale, che ha già provveduto a denunciare l’operatore. Alla base dell’alterco, che ha coinvolto numerose persone impegnate invano a sedare gli accesi animi, la richiesta dell’autista di far eseguire una Tac alla mamma senza dover attendere la data del già programmato esame. La donna, ricoverata a Pagani, doveva essere trasportata a Nocera Inferiore per sottoporsi alla Tac alle ore 16. Il figlio, forse impaziente, aveva tentato di accelerare i tempi. Ma non era possibile: prima della donna vi erano altri pazienti. Da qui l’aggressione e la successiva denuncia alla polizia. Si allunga così la scia di alterchi e vivaci battibecchi che nelle ultime settimane ha visto quale scenario l’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore.

Rosa Coppola Il Corriere Mezzogiorno

 13 ottobre 2010

M.P.

Lascia una risposta