Allerta meteo in Campania, previste piogge in Penisola Sorrentina e Amalfitana. Venerdì torna l’afa

0

Allerta meteo in Campania, previste piogge in Penisola Sorrentina e Amalfitana. Venerdì torna l’afa  La Protezione civile della Regione Campania ha emanato un avviso di criticità idrogeologica Gialla e di avverse condizioni meteo valevole a partire dalla mezzanotte e per le successive ventiquattro ore. L’avviso riguarda l’intero territorio regionale: le precipitazioni saranno sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, anche di moderata intensità. Si segnalano raffiche di vento nei temporali. Si segnalano possibili effetti al suolo di ‘dilavamento’, cioè di un’azione erosiva, nelle aree interessate dagli incendi e, in particolare, percorse dal fuoco. Si raccomanda agli enti competenti di porre in essere tutte le misure previste dai piani comunali di protezione civile o atte a prevenire e mitigare i fenomeni attesi. LE PREVISIONI METEO. E’ in arrivo un inizio di settimana all’insegna dell’instabilità delle condizioni meteo, che porterà temperature più fresche anche al sud. A partire da venerdì prossimo, però, si prevede un ritorno del caldo e dell’afa. Sono le previsioni dei meteorologi del Centro Epson Meteo, che sottolineano come ”fino a circa metà settimana il tempo sull’Italia risentirà ancora degli effetti della perturbazione atlantica giunta nel weekend”. Il flusso delle correnti nord-occidentali che la seguono, relativamente fresche in quota, spiegano i meteorologi, ”manterrà attive condizioni di instabilità atmosferica almeno fino a giovedì, principalmente attorno ai rilievi e nelle ore centrali della giornata. Il contesto climatico sarà più consono al periodo, quindi con un clima estivo, ma senza particolari eccessi di caldo”. La tendenza a partire da venerdì, invece, conferma al momento, affermano, ”la rimonta dell’alta pressione africana sul bacino del Mediterraneo, quindi il rischio di una nuova ondata di calore, specialmente al Centrosud”. Da lunedì, dunque, in tutto il Paese si prevedono condizioni di generale variabilità. Non mancheranno le schiarite, specie al mattino nei settori del basso Adriatico e dello Ionio e nelle regioni di Nordovest. Il rischio temporali sarà maggiore da metà giornata attorno ai rilievi della Penisola e delle Isole, in pianura tra Lombardia, Veneto ed Emilia, su Umbria, Toscana, Lazio e Campania. Fenomeni localmente intensi, associati a grandine e colpi di vento. Le temperature massime, inoltre, saranno in calo al Sud e in Sicilia, dove si attenuerà il caldo intenso, senza grandi variazioni altrove. Da venerdì, poi, sole e caldo saranno invece in aumento in tutte le regioni.

Allerta meteo in Campania, previste piogge in Penisola Sorrentina e Amalfitana. Venerdì torna l'afa  La Protezione civile della Regione Campania ha emanato un avviso di criticità idrogeologica Gialla e di avverse condizioni meteo valevole a partire dalla mezzanotte e per le successive ventiquattro ore. L’avviso riguarda l’intero territorio regionale: le precipitazioni saranno sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, anche di moderata intensità. Si segnalano raffiche di vento nei temporali. Si segnalano possibili effetti al suolo di ‘dilavamento’, cioè di un’azione erosiva, nelle aree interessate dagli incendi e, in particolare, percorse dal fuoco. Si raccomanda agli enti competenti di porre in essere tutte le misure previste dai piani comunali di protezione civile o atte a prevenire e mitigare i fenomeni attesi. LE PREVISIONI METEO. E’ in arrivo un inizio di settimana all’insegna dell’instabilità delle condizioni meteo, che porterà temperature più fresche anche al sud. A partire da venerdì prossimo, però, si prevede un ritorno del caldo e dell’afa. Sono le previsioni dei meteorologi del Centro Epson Meteo, che sottolineano come ”fino a circa metà settimana il tempo sull’Italia risentirà ancora degli effetti della perturbazione atlantica giunta nel weekend”. Il flusso delle correnti nord-occidentali che la seguono, relativamente fresche in quota, spiegano i meteorologi, ”manterrà attive condizioni di instabilità atmosferica almeno fino a giovedì, principalmente attorno ai rilievi e nelle ore centrali della giornata. Il contesto climatico sarà più consono al periodo, quindi con un clima estivo, ma senza particolari eccessi di caldo”. La tendenza a partire da venerdì, invece, conferma al momento, affermano, ”la rimonta dell’alta pressione africana sul bacino del Mediterraneo, quindi il rischio di una nuova ondata di calore, specialmente al Centrosud”. Da lunedì, dunque, in tutto il Paese si prevedono condizioni di generale variabilità. Non mancheranno le schiarite, specie al mattino nei settori del basso Adriatico e dello Ionio e nelle regioni di Nordovest. Il rischio temporali sarà maggiore da metà giornata attorno ai rilievi della Penisola e delle Isole, in pianura tra Lombardia, Veneto ed Emilia, su Umbria, Toscana, Lazio e Campania. Fenomeni localmente intensi, associati a grandine e colpi di vento. Le temperature massime, inoltre, saranno in calo al Sud e in Sicilia, dove si attenuerà il caldo intenso, senza grandi variazioni altrove. Da venerdì, poi, sole e caldo saranno invece in aumento in tutte le regioni.