Cetara quanta superficialità coi rifiuti al Fuenti e si arrabbia anche il sindaco di Vietri sul mare

0

Cetara, Costiera amalfitana. Quanta superficialità in un caldo sabato di luglio per l’amministrazione del neo sindaco Della Monica. Prima si comunica di aver risolto la problematica dei camion con i rifiuti al porto dicendo che sarebbero andati nella proprietà dei Mazzitelli al Fuenti, poi rriva una nota di precisazione dalla “Turismo Internationale Srl”, con il quale è stato annunciato la disponibilità da parte della famiglia Mazzitelli, proprietaria dell’ex Amalfitana Hotel  ma a condizione che si acquisiscano tutti i permessi, dall’ Asl Salerno all’ Arpac Campania, che evidentemente non ci sono ancora , per cui non si capisce che si comunica e per quale motivo farlo nel caos estivo del sabato, poi fanno arrabbiare il sindaco di  Vietri sul Mare, Francesco Benincasa, esprime «la più profonda indignazione e manifesta un grande rammarico per la infelice e non condivisibile scelta». «Se è vero, infatti, che il sito è di proprietà privata – spiega il primo cittadino – è anche vero che non appare possibile poterlo utilizzare per tali finalità. Se si vuole procedere ad un “….miglioramento del decoro urbano…” di una cittadina, non appare giusto che ciò avvenga a discapito di quella confinante». «Il sottoscritto, pertanto, invita il Comune di Cetara e la Turismo Internazionale Srl a desistere da tale iniziativa, in considerazione che il decoro di un territorio rientrante nel Patrimonio Mondiale dell’Unesco deve essere salvaguardato nella sua interezza e non per le limitate dimensioni delle singole municipalità. L’iniziativa, quindi, deve essere bloccata sul nascere, in quanto la cittadinanza vietrese merita rispetto, non può ritenersi seconda a nessuno e mai alcun accordo potrà essere raggiunto sull’argomento. Senza voler alimentare polemiche, pertanto, in mancanza, previa comunicazione agli Organi competenti, si procederà nei modi di legge, per la tutela dell’immagine del Comune di Vietri sul Mare».  Insomma confusione, superficialità e improvvisazione da parte dell’amministrazione cetarese che avrebbe fatto bene prima ad accertarsi di avere tutti i permessi necessari e nel contempo trovare una soluzione concordata con i comuni vicini, eppure proprio di Cetara è stato l’ultimo presidente della Conferenza dei Sindaci Costa d’ Amalfi, Secondo Squizzato, che però ha scelto di ritirarsi momentaneament dall’impegno consiliare, che ha sempre parlato di trovare linee comuni e concordare le cose fra i comuni. 

Cetara, Costiera amalfitana. Quanta superficialità in un caldo sabato di luglio per l'amministrazione del neo sindaco Della Monica. Prima si comunica di aver risolto la problematica dei camion con i rifiuti al porto dicendo che sarebbero andati nella proprietà dei Mazzitelli al Fuenti, poi rriva una nota di precisazione dalla "Turismo Internationale Srl", con il quale è stato annunciato la disponibilità da parte della famiglia Mazzitelli, proprietaria dell'ex Amalfitana Hotel  ma a condizione che si acquisiscano tutti i permessi, dall' Asl Salerno all' Arpac Campania, che evidentemente non ci sono ancora , per cui non si capisce che si comunica e per quale motivo farlo nel caos estivo del sabato, poi fanno arrabbiare il sindaco di  Vietri sul Mare, Francesco Benincasa, esprime «la più profonda indignazione e manifesta un grande rammarico per la infelice e non condivisibile scelta». «Se è vero, infatti, che il sito è di proprietà privata – spiega il primo cittadino – è anche vero che non appare possibile poterlo utilizzare per tali finalità. Se si vuole procedere ad un "….miglioramento del decoro urbano…" di una cittadina, non appare giusto che ciò avvenga a discapito di quella confinante». «Il sottoscritto, pertanto, invita il Comune di Cetara e la Turismo Internazionale Srl a desistere da tale iniziativa, in considerazione che il decoro di un territorio rientrante nel Patrimonio Mondiale dell'Unesco deve essere salvaguardato nella sua interezza e non per le limitate dimensioni delle singole municipalità. L'iniziativa, quindi, deve essere bloccata sul nascere, in quanto la cittadinanza vietrese merita rispetto, non può ritenersi seconda a nessuno e mai alcun accordo potrà essere raggiunto sull'argomento. Senza voler alimentare polemiche, pertanto, in mancanza, previa comunicazione agli Organi competenti, si procederà nei modi di legge, per la tutela dell'immagine del Comune di Vietri sul Mare».  Insomma confusione, superficialità e improvvisazione da parte dell'amministrazione cetarese che avrebbe fatto bene prima ad accertarsi di avere tutti i permessi necessari e nel contempo trovare una soluzione concordata con i comuni vicini, eppure proprio di Cetara è stato l'ultimo presidente della Conferenza dei Sindaci Costa d' Amalfi, Secondo Squizzato, che però ha scelto di ritirarsi momentaneament dall'impegno consiliare, che ha sempre parlato di trovare linee comuni e concordare le cose fra i comuni.