Capri regina del Turismo folla mai vista nella storia, non c’è posto sull’isola

0

Crisi? Questa sconosciuta nella terra dei Faraglioni. La stagione turistica procede a vele spedite sull’ isola di Capri dove i dati di arrivi e presenze, seppur ancora provvisori visto che l’ estate entra nel vivo proprio in questi giorni, indicano un aumento dell’ occupazione alberghiera e un prolungamento del periodo di vacanza. «Più presenze rispetto allo scorso anno e un turismo colto, sia italiano che straniero: Capri vince grazie alla qualità», conferma Sergio Gargiulo, presidente di Federalberghi isola di Capri. «Numeri ufficiali ancora non ci sono ma dalle prime indicazioni Capri cresce in termini di occupazione alberghiere e di fatturato fra il 3 e il 6%», aggiunge riferendo che l’ aumento della richiesta ha portato anche ad un innalzamento dei prezzi. Per i primi dieci giorni di agosto la maggior parte delle strutture ricettive dell’ isola già registrano da ora il tutto esaurito e moltissimi sono gli stranieri in arrivo. Bene la stagione balneare e un buon trend per gli stabilimenti e i lidi, anche se non sono mancate a giugno e a luglio alcune giornate “no” a causa del tempo capriccioso. «Si è in linea con gli altri anni», afferma Nello D’ Esposito, titolare del Lido del Faro ad Anacapri». Principi e ricchi arabi a gogo in questa seconda metà di luglio, finito il ramadan tutti a Capri: spese folli nelle boutique griffate e mance elargite a quantità. Record di turisti americani e brasiliani a luglio con le richieste più assurde. Pare che un vacanziere danaroso abbia detto ai suoi collaboratori di essere disposto ad elargire almeno cento euro per avere in fretta mezzo chilo di mango essiccato, introvabile nella maggior parte dei negozi dell’ isola. Lusso, soldi e curiosità. Capri regina di eventi, non c’ è griffe, marchio, brand che non organizzi la sua festa mondana e il suo happening sull’ isola. Ma il vero boom è quello dei matrimoni: almeno una trentina di grandi eventi nuziali, tra svolti o da svolgere, sono stati organizzati questa estate sull’ isola azzurra, con cornice le location più esclusive.e i panorami più suggestivi. Chi sceglie Capri per i suoi fiori d’arancio lo fa senza badare a spese, requisendo anche per diversi giorni stabilimenti balneari, ristoranti, hotel. A inizio estate il matrimonio di Giovanna e Oscar, lei fashion editor italo-americana, lui imprenditore svedese, durò tre giorni e pare sia costato un paio di milioni di euro. «Anche questa stagione turistica – rimarca Antonino Esposito, consigliere comunale con delega al turismo – segna un momento estremamente felice per Capri. Due dati sono particolarmente significativi: da un lato l’aumento dell’occupazione alberghiera, che si registra su tutte le categorie di hotel dell’isola e che prevediamo anche per i mesi di settembre e ottobre. Dall’altro l’aumento di visitatori nei siti di maggior interesse culturale dell’isola, alternativi agli abituali percorsi del centro, come Villa Lysis». Tra i fiori all’occhiello di Capri il porto turistico con i suoi panfili e lussureggianti yacht, spesso noleggiati per cifre da capogiro, a bordo dei quali può capitare di imbattersi in Will Smith, Mariah Carey, Kelly Brook, Bob Sinclar, solo per citare gli ultimi vip sbarcati sull’isola. «Al porto turistico – dice il consigliere di amministrazione della società Marina di Capri Costantino Esposito – i numeri sono imponenti, in linea con lo scorso anno. Nonostante il tempo incerto nella prima metà, giugno è stato un buon mese soprattutto per le presenze di grandi yacht. Per luglio la richiesta di ormeggi per le grandi imbarcazioni è ben due volte superiore ai posti disponibili». Il Roma 

Crisi? Questa sconosciuta nella terra dei Faraglioni. La stagione turistica procede a vele spedite sull' isola di Capri dove i dati di arrivi e presenze, seppur ancora provvisori visto che l' estate entra nel vivo proprio in questi giorni, indicano un aumento dell' occupazione alberghiera e un prolungamento del periodo di vacanza. «Più presenze rispetto allo scorso anno e un turismo colto, sia italiano che straniero: Capri vince grazie alla qualità», conferma Sergio Gargiulo, presidente di Federalberghi isola di Capri. «Numeri ufficiali ancora non ci sono ma dalle prime indicazioni Capri cresce in termini di occupazione alberghiere e di fatturato fra il 3 e il 6%», aggiunge riferendo che l' aumento della richiesta ha portato anche ad un innalzamento dei prezzi. Per i primi dieci giorni di agosto la maggior parte delle strutture ricettive dell' isola già registrano da ora il tutto esaurito e moltissimi sono gli stranieri in arrivo. Bene la stagione balneare e un buon trend per gli stabilimenti e i lidi, anche se non sono mancate a giugno e a luglio alcune giornate "no" a causa del tempo capriccioso. «Si è in linea con gli altri anni», afferma Nello D' Esposito, titolare del Lido del Faro ad Anacapri». Principi e ricchi arabi a gogo in questa seconda metà di luglio, finito il ramadan tutti a Capri: spese folli nelle boutique griffate e mance elargite a quantità. Record di turisti americani e brasiliani a luglio con le richieste più assurde. Pare che un vacanziere danaroso abbia detto ai suoi collaboratori di essere disposto ad elargire almeno cento euro per avere in fretta mezzo chilo di mango essiccato, introvabile nella maggior parte dei negozi dell' isola. Lusso, soldi e curiosità. Capri regina di eventi, non c' è griffe, marchio, brand che non organizzi la sua festa mondana e il suo happening sull' isola. Ma il vero boom è quello dei matrimoni: almeno una trentina di grandi eventi nuziali, tra svolti o da svolgere, sono stati organizzati questa estate sull' isola azzurra, con cornice le location più esclusive.e i panorami più suggestivi. Chi sceglie Capri per i suoi fiori d'arancio lo fa senza badare a spese, requisendo anche per diversi giorni stabilimenti balneari, ristoranti, hotel. A inizio estate il matrimonio di Giovanna e Oscar, lei fashion editor italo-americana, lui imprenditore svedese, durò tre giorni e pare sia costato un paio di milioni di euro. «Anche questa stagione turistica – rimarca Antonino Esposito, consigliere comunale con delega al turismo – segna un momento estremamente felice per Capri. Due dati sono particolarmente significativi: da un lato l'aumento dell'occupazione alberghiera, che si registra su tutte le categorie di hotel dell'isola e che prevediamo anche per i mesi di settembre e ottobre. Dall'altro l'aumento di visitatori nei siti di maggior interesse culturale dell'isola, alternativi agli abituali percorsi del centro, come Villa Lysis». Tra i fiori all'occhiello di Capri il porto turistico con i suoi panfili e lussureggianti yacht, spesso noleggiati per cifre da capogiro, a bordo dei quali può capitare di imbattersi in Will Smith, Mariah Carey, Kelly Brook, Bob Sinclar, solo per citare gli ultimi vip sbarcati sull'isola. «Al porto turistico – dice il consigliere di amministrazione della società Marina di Capri Costantino Esposito – i numeri sono imponenti, in linea con lo scorso anno. Nonostante il tempo incerto nella prima metà, giugno è stato un buon mese soprattutto per le presenze di grandi yacht. Per luglio la richiesta di ormeggi per le grandi imbarcazioni è ben due volte superiore ai posti disponibili». Il Roma