” Vietri il mare è migliorato”

0

Prima precisazione per dovere di verità: Vietri non ha certamente già ottenuto il riconoscimento di Bandiera Blu. Ma sta certamente lavorando per giungere a questo traguardo. Tutto parte dal riconoscimento di una Vela da parte di Legambiente. Un piccolo passo, ma pur sempre importante come primo gradino su cui porre le basi per intraprendere il cammino che deve condurci verso traguardi sempre più ambiziosi. E il riconoscimento delle Vele di Legambiente e della Bandiera Blu da parte della Fee Foundation rappresentano traguardi sì ambiziosi, ma per i quali Vietri sul Mare ha tutte le carte in regola per concorrere positivamente. Certo, abbiamo ancora un tratto di mare non balneabile, ma stiamo lavorando per risolvere questo aspetto. In questi mesi, infatti, abbiamo intrapreso una forte azione di controlli atti ad individuare eventuali sversamenti abusivi e abbiamo emesso più di un’ordinanza al riguardo e stiamo sempre attenti a sollecitare l’ente di gestione del servizio idrico integrato per far in modo che l’impianto di sollevamento delle acque reflue presente sul nostro territorio sia sempre perfettamente funzionante. L’attenzione all’ambiente e alle nostre risorse è sempre alta: non nego la presenza di difficoltà e criticità, ma si lavora costantemente per la loro risoluzione. In ogni caso, ritornando al riconoscimento delle Vele di Legambiente e della Bandiera Blu da parte della Fee Foundation: da settembre, insieme con gli operatori turistici e commerciali vietresi, attiveremo un tavolo di confronto al fine di condividere insieme il percorso più adeguato, idoneo e consono possibile a quelle che sono le tipicità territoriali al fine di ottenere questi importanti riconoscimenti. Vietri non ha nulla da invidiare agli altri territori, anzi ha caratteristiche uniche e che tanti territori ci invidiano: quindi, pur consapevoli che non sarà affatto semplice, attiveremo ogni risorsa utile a raggiungere gli scopi prefissati.

Per quel che riguarda i campionamenti effettuati dall’Arpac sulle acque di balneazione, anche i prelievi fatti a luglio, dopo quelli positivi di maggio e giugno, hanno dato riscontri ed esiti favorevoli su tutti i tratti del nostro litorale. Ragion per cui, ci stiamo attivando per verificare se è possibile revocare l’ordinanza di divieto di balneazione per Marina di Vietri primo tratto già in questa stagione balneare

Articolo Antonio Di Giovanni

Prima precisazione per dovere di verità: Vietri non ha certamente già ottenuto il riconoscimento di Bandiera Blu. Ma sta certamente lavorando per giungere a questo traguardo. Tutto parte dal riconoscimento di una Vela da parte di Legambiente. Un piccolo passo, ma pur sempre importante come primo gradino su cui porre le basi per intraprendere il cammino che deve condurci verso traguardi sempre più ambiziosi. E il riconoscimento delle Vele di Legambiente e della Bandiera Blu da parte della Fee Foundation rappresentano traguardi sì ambiziosi, ma per i quali Vietri sul Mare ha tutte le carte in regola per concorrere positivamente. Certo, abbiamo ancora un tratto di mare non balneabile, ma stiamo lavorando per risolvere questo aspetto. In questi mesi, infatti, abbiamo intrapreso una forte azione di controlli atti ad individuare eventuali sversamenti abusivi e abbiamo emesso più di un'ordinanza al riguardo e stiamo sempre attenti a sollecitare l'ente di gestione del servizio idrico integrato per far in modo che l'impianto di sollevamento delle acque reflue presente sul nostro territorio sia sempre perfettamente funzionante. L'attenzione all'ambiente e alle nostre risorse è sempre alta: non nego la presenza di difficoltà e criticità, ma si lavora costantemente per la loro risoluzione. In ogni caso, ritornando al riconoscimento delle Vele di Legambiente e della Bandiera Blu da parte della Fee Foundation: da settembre, insieme con gli operatori turistici e commerciali vietresi, attiveremo un tavolo di confronto al fine di condividere insieme il percorso più adeguato, idoneo e consono possibile a quelle che sono le tipicità territoriali al fine di ottenere questi importanti riconoscimenti. Vietri non ha nulla da invidiare agli altri territori, anzi ha caratteristiche uniche e che tanti territori ci invidiano: quindi, pur consapevoli che non sarà affatto semplice, attiveremo ogni risorsa utile a raggiungere gli scopi prefissati.
Per quel che riguarda i campionamenti effettuati dall'Arpac sulle acque di balneazione, anche i prelievi fatti a luglio, dopo quelli positivi di maggio e giugno, hanno dato riscontri ed esiti favorevoli su tutti i tratti del nostro litorale. Ragion per cui, ci stiamo attivando per verificare se è possibile revocare l'ordinanza di divieto di balneazione per Marina di Vietri primo tratto già in questa stagione balneare
Articolo Antonio Di Giovanni

Lascia una risposta