Spaventoso incendio al Vesuvio

0

Uno spaventoso incendio sta interessando il Parco del Vesuvio tra i comuni di Terzigno e San Giuseppe Vesuviano. Il rogo ha avuto origine nel pomeriggio di ieri da un focolaio e questa mattina altri focolai hanno provocato il diffondersi delle fiamme. Per cercare di tenere sotto controllo il rogo stanno operando un mezzo regionale e quattro mezzi nazionali, tra cui l’elicottero Erickson S64F della Forestale sotto la direzione di un Ispettore del Comando Stazione Forestale di Torre del Greco coadiuvato a terra dalle squadre AIB del Servizio Foreste della Regione Campania. Il massiccio intervento è giustificato dalla necessità di mantenere le fiamme circoscritte, visto che nella zona c’è forte vento e molto fumo. La vegetazione colpita dalle fiamme è costituita da querceto misto e la superficie percorsa dal fuoco è di circa tre ettari. Sono stati individuati 3-4 focolai e molto probabilmente il rogo è di origine dolosa. Avviate indagini investigative dal parte del coordinamento territoriale per l’ambiente del Vesuvio insieme al nucleo investigativo antincendio boschivo (Niab) del comando provinciale di Napoli.

Uno spaventoso incendio sta interessando il Parco del Vesuvio tra i comuni di Terzigno e San Giuseppe Vesuviano. Il rogo ha avuto origine nel pomeriggio di ieri da un focolaio e questa mattina altri focolai hanno provocato il diffondersi delle fiamme. Per cercare di tenere sotto controllo il rogo stanno operando un mezzo regionale e quattro mezzi nazionali, tra cui l’elicottero Erickson S64F della Forestale sotto la direzione di un Ispettore del Comando Stazione Forestale di Torre del Greco coadiuvato a terra dalle squadre AIB del Servizio Foreste della Regione Campania. Il massiccio intervento è giustificato dalla necessità di mantenere le fiamme circoscritte, visto che nella zona c’è forte vento e molto fumo. La vegetazione colpita dalle fiamme è costituita da querceto misto e la superficie percorsa dal fuoco è di circa tre ettari. Sono stati individuati 3-4 focolai e molto probabilmente il rogo è di origine dolosa. Avviate indagini investigative dal parte del coordinamento territoriale per l’ambiente del Vesuvio insieme al nucleo investigativo antincendio boschivo (Niab) del comando provinciale di Napoli.

Lascia una risposta