Anastacia a Positano. Per la cantante il gioiello di Marco Fusco con la nostra Madonna Bizantina

0

Anastacia a Positano. Per la cantante il gioiello di Marco Fusco con la nostra Madonna Bizantina. Fusco, diplomatosi al liceo d’arte a Sorrento, dopo una lunga gavetta nel famoso Borgo degli Orefici a Napoli, è probabilmente uno dei migliori orafi della Costiera amalfitana, arte che ha raffinato maggiormente a contatto dei tanti Vip che giungono nella Costa d’Amalfi, per i quali realizza gioielli personalizzati. Fra questi non poteva mancare Anastacia che, oltre a chiedere bracciali personalizzati, ha voluto un gioiello rappresentante la Madonna Bizantina di Positano che ha deciso di indossare al collo. Grazie a Marco, che ha avuto un percorso lavorativo ed artistico esemplare ed ammirevole, una grande cantante porterà in mostra, e nel cuore, pezzi di Positano. 

 

La biografia di Anastacia tratta da Wikipedia. 

Anastacia Lyn Newkirk (Chicago, 17 settembre 1968) è una cantautrice, compositrice, produttrice discografica, filantropa e stilista statunitense, semplicemente conosciuta come Anastacia. Consacrata tra gli artisti di maggior successo del nuovo millennio, il suo nome figura tra i più grandi dell’industria musicale odierna. Mondialmente conosciuta per la sua potente voce e la sua piccola statura (157 cm), è stata soprannominata The little lady with the big voice (La piccola signora dalla grande voce). Dal suo esordio ha pubblicato sei album e due raccolte, vendendo circa 85 milioni di dischi in tutto il mondo. La sua carriera è reputata una delle più importanti del nuovo millennio. Possiede una voce considerata tra le più potenti e facilmente riconoscibili al mondo. Ha molto successo in Europa, Oceania, Asia, Africa e Sud America, mentre nel suo paese natale, gli Stati Uniti, ha ottenuto un successo minore. Ritenuta una delle ultime icone globali del panorama musicale ed un modello da seguire per tutte le donne, non ha mai mostrato vergogna nel rendere pubbliche le sue battaglie personali con le gravi malattie che hanno rallentato la sua carriera. Nel 2009 riceve il World Artist Award ai Women’s World Awards come artista che ha influenzato il mondo con la sua musica. È la prima donna bianca nella storia della musica ad essere definita «la bianca dalla voce nera». Il 13 agosto 2015, Diply, sito web di informazione tra i più visitati al mondo, inserisce la cantautrice all’ottavo posto nella classifica delle donne che grazie alla loro voce, alle loro parole ed ai loro testi, hanno rivoluzionato l’industria musicale, diventando icone e ispirando gli altri. Continua ad essere un talento che non rientra in nessun tipo di categoria. Ha dominato la classifica del Music Control in Europa per tutta la sua carriera ed ha collezionato 225 dischi tra oro e platino. Nel 2004 crea, a proprio piacimento, un genere musicale per differenziarsi dalla massa. Inventa la parola Sprock, un mix tra soul, pop e rock che le vale il titolo di Regina dello Sprock. Il New York Times la descrive come “un’artista carismatica ed un fenomeno vocale”. Il 13 novembre 2010 diventa la prima artista internazionale della storia a riuscire ad esibirsi nella Repubblica Turca di Cipro del Nord nonostante le pressioni della lobby Greco-Cipriota. Si caratterizza per indossare occhiali dalle lenti colorate nonostante si sia sottoposta, nell’agosto del 2005, ad un intervento chirurgico. La firma di Anastacia Anastacia ha iniziato la sua carriera nel 1983 come ballerina, facendo apparizioni regolari nel Club MTV fino al 1992. Nel 1990, inizia la sua carriera musicale come corista. Nel 1999 pubblica il suo primo singolo, I’m Outta Love, con cui raggiunge in poco tempo la vetta delle classifiche di tutto il mondo ed anticipa l’uscita dell’album d’esordio Not That Kind. L’anno successivo esce il secondo album, Freak of Nature, contenente le hit internazionali Paid My Dues, One Day in Your Life e Why’d You Lie to Me. Nel 2004 pubblica Anastacia, il suo album di maggior successo, anticipato dal singolo Left Outside Alone rimasto per 15 settimane al numero uno di tutte le classifiche europee. Nel 2005 pubblica il Greatest Hits Pieces of a Dream, lanciato dall’omonimo singolo. Cambia casa discografica e ritorna nel 2008 con Heavy Rotation, che si aggiudica il decimo posto tra i migliori album del 2008 in un sondaggio della rivista musicale americana Billboard. A 4 anni di distanza dall’ultimo album, pubblica nel 2012 un album di cover rock maschili chiamato It’s a Man’s World. Dopo 6 anni dall’ultimo album di inediti, nel 2014 pubblica Resurrection che raggiunge la vetta di diversi paesi e sancisce il ritorno di Anastacia al suo genere rappresentativo, lo Sprock. Il primo singolo estratto è la hit Stupid Little Things. Nel 2015 pubblica una seconda raccolta Ultimate Collection, trainata dai singoli Take This Chance ed Army of Me. Combatte numerosi problemi di salute tra cui la malattia di Crohn e la tachicardia sopraventricolare. Nel corso della sua vita ha sconfitto due tumori al seno, uno nel 2003 ed uno nel 2013 al quale riesce a sopravvivere grazie ad una doppia mastectomia. Per il suo impegno e la sua dedizione nel campo della prevenzione, Anastacia è diventata la seconda donna al mondo ad aver vinto l’Humanitarian Award ai GQ Men Of The Year Awards nel 2013, prima di lei solamente Annie Lennox.

Anastacia a Positano. Per la cantante il gioiello di Marco Fusco con la nostra Madonna Bizantina. Fusco, diplomatosi al liceo d'arte a Sorrento, dopo una lunga gavetta nel famoso Borgo degli Orefici a Napoli, è probabilmente uno dei migliori orafi della Costiera amalfitana, arte che ha raffinato maggiormente a contatto dei tanti Vip che giungono nella Costa d'Amalfi, per i quali realizza gioielli personalizzati. Fra questi non poteva mancare Anastacia che, oltre a chiedere bracciali personalizzati, ha voluto un gioiello rappresentante la Madonna Bizantina di Positano che ha deciso di indossare al collo. Grazie a Marco, che ha avuto un percorso lavorativo ed artistico esemplare ed ammirevole, una grande cantante porterà in mostra, e nel cuore, pezzi di Positano. 

 

La biografia di Anastacia tratta da Wikipedia. 

Anastacia Lyn Newkirk (Chicago, 17 settembre 1968) è una cantautrice, compositrice, produttrice discografica, filantropa e stilista statunitense, semplicemente conosciuta come Anastacia. Consacrata tra gli artisti di maggior successo del nuovo millennio, il suo nome figura tra i più grandi dell'industria musicale odierna. Mondialmente conosciuta per la sua potente voce e la sua piccola statura (157 cm), è stata soprannominata The little lady with the big voice (La piccola signora dalla grande voce). Dal suo esordio ha pubblicato sei album e due raccolte, vendendo circa 85 milioni di dischi in tutto il mondo. La sua carriera è reputata una delle più importanti del nuovo millennio. Possiede una voce considerata tra le più potenti e facilmente riconoscibili al mondo. Ha molto successo in Europa, Oceania, Asia, Africa e Sud America, mentre nel suo paese natale, gli Stati Uniti, ha ottenuto un successo minore. Ritenuta una delle ultime icone globali del panorama musicale ed un modello da seguire per tutte le donne, non ha mai mostrato vergogna nel rendere pubbliche le sue battaglie personali con le gravi malattie che hanno rallentato la sua carriera. Nel 2009 riceve il World Artist Award ai Women's World Awards come artista che ha influenzato il mondo con la sua musica. È la prima donna bianca nella storia della musica ad essere definita «la bianca dalla voce nera». Il 13 agosto 2015, Diply, sito web di informazione tra i più visitati al mondo, inserisce la cantautrice all'ottavo posto nella classifica delle donne che grazie alla loro voce, alle loro parole ed ai loro testi, hanno rivoluzionato l'industria musicale, diventando icone e ispirando gli altri. Continua ad essere un talento che non rientra in nessun tipo di categoria. Ha dominato la classifica del Music Control in Europa per tutta la sua carriera ed ha collezionato 225 dischi tra oro e platino. Nel 2004 crea, a proprio piacimento, un genere musicale per differenziarsi dalla massa. Inventa la parola Sprock, un mix tra soul, pop e rock che le vale il titolo di Regina dello Sprock. Il New York Times la descrive come "un'artista carismatica ed un fenomeno vocale". Il 13 novembre 2010 diventa la prima artista internazionale della storia a riuscire ad esibirsi nella Repubblica Turca di Cipro del Nord nonostante le pressioni della lobby Greco-Cipriota. Si caratterizza per indossare occhiali dalle lenti colorate nonostante si sia sottoposta, nell'agosto del 2005, ad un intervento chirurgico. La firma di Anastacia Anastacia ha iniziato la sua carriera nel 1983 come ballerina, facendo apparizioni regolari nel Club MTV fino al 1992. Nel 1990, inizia la sua carriera musicale come corista. Nel 1999 pubblica il suo primo singolo, I'm Outta Love, con cui raggiunge in poco tempo la vetta delle classifiche di tutto il mondo ed anticipa l'uscita dell'album d'esordio Not That Kind. L'anno successivo esce il secondo album, Freak of Nature, contenente le hit internazionali Paid My Dues, One Day in Your Life e Why'd You Lie to Me. Nel 2004 pubblica Anastacia, il suo album di maggior successo, anticipato dal singolo Left Outside Alone rimasto per 15 settimane al numero uno di tutte le classifiche europee. Nel 2005 pubblica il Greatest Hits Pieces of a Dream, lanciato dall'omonimo singolo. Cambia casa discografica e ritorna nel 2008 con Heavy Rotation, che si aggiudica il decimo posto tra i migliori album del 2008 in un sondaggio della rivista musicale americana Billboard. A 4 anni di distanza dall'ultimo album, pubblica nel 2012 un album di cover rock maschili chiamato It's a Man's World. Dopo 6 anni dall'ultimo album di inediti, nel 2014 pubblica Resurrection che raggiunge la vetta di diversi paesi e sancisce il ritorno di Anastacia al suo genere rappresentativo, lo Sprock. Il primo singolo estratto è la hit Stupid Little Things. Nel 2015 pubblica una seconda raccolta Ultimate Collection, trainata dai singoli Take This Chance ed Army of Me. Combatte numerosi problemi di salute tra cui la malattia di Crohn e la tachicardia sopraventricolare. Nel corso della sua vita ha sconfitto due tumori al seno, uno nel 2003 ed uno nel 2013 al quale riesce a sopravvivere grazie ad una doppia mastectomia. Per il suo impegno e la sua dedizione nel campo della prevenzione, Anastacia è diventata la seconda donna al mondo ad aver vinto l'Humanitarian Award ai GQ Men Of The Year Awards nel 2013, prima di lei solamente Annie Lennox.