Maiori troppi rifiuti in strada, la città continua ad essere fanalino di coda della Costiera amalfitana

0

Maiori troppi rifiuti in strada, la città continua ad essere fanalino di coda della Costiera amalfitana . La vicenda dei rifiuti per strada, nonostante gli sforzi meritori da parte della proteazione civile, continua a tenere bando sui media mentre altri comuni della Costa d’ Amalfi fanno parlare di se della stagione turistica e dei successi. A parlarne oggi Salvatore Serio su La Città di Salerno Ancora polemiche per il conferimento dei rifiuti nel corso Reginna. Gli esercenti e i cittadini avevano posto nei punti di raccolti i sacchetti, ma l’indomani il corso principale si è ritrovato pieno di immondizia, poiché gli addetti alla raccolta si sono rifiutati di ritirarli. Il diniego è scaturito dalle reiterate improprie modalità di selezione dei rifiuti. La giunta Capone è corsa ai ripari, con il consigliere con delega all’ambiente Marco Cestaro accompagnato dai vigili e dal responsabile del servizio Nicola Giuseppe Giordano, che hanno fatto visita agli esercenti per far ritirare i sacchetti non conformi e spiegando loro quale il corretto conferimento. È stata anche un’occasione per un confronto e un approfondimento sull’opuscolo per il conferimento dei rifiuti, consegnato ai commercianti circa dieci giorni fa. Cestaro: «È palese l’impegno che l’amministrazione sta profondendo nel sistema di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani. Da quanto ci risulta, gli esercenti hanno ritirato i i sacchetti “non conformi”, ma non avrebbero preso di buon grado il momento di confronto». Salvatore Serio

Maiori troppi rifiuti in strada, la città continua ad essere fanalino di coda della Costiera amalfitana . La vicenda dei rifiuti per strada, nonostante gli sforzi meritori da parte della proteazione civile, continua a tenere bando sui media mentre altri comuni della Costa d' Amalfi fanno parlare di se della stagione turistica e dei successi. A parlarne oggi Salvatore Serio su La Città di Salerno Ancora polemiche per il conferimento dei rifiuti nel corso Reginna. Gli esercenti e i cittadini avevano posto nei punti di raccolti i sacchetti, ma l’indomani il corso principale si è ritrovato pieno di immondizia, poiché gli addetti alla raccolta si sono rifiutati di ritirarli. Il diniego è scaturito dalle reiterate improprie modalità di selezione dei rifiuti. La giunta Capone è corsa ai ripari, con il consigliere con delega all’ambiente Marco Cestaro accompagnato dai vigili e dal responsabile del servizio Nicola Giuseppe Giordano, che hanno fatto visita agli esercenti per far ritirare i sacchetti non conformi e spiegando loro quale il corretto conferimento. È stata anche un’occasione per un confronto e un approfondimento sull’opuscolo per il conferimento dei rifiuti, consegnato ai commercianti circa dieci giorni fa. Cestaro: «È palese l’impegno che l’amministrazione sta profondendo nel sistema di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani. Da quanto ci risulta, gli esercenti hanno ritirato i i sacchetti “non conformi”, ma non avrebbero preso di buon grado il momento di confronto». Salvatore Serio