Sta prendendo forma il neonato FC Sorrento

0

Sono arrivati il nuovo Direttore Sportivo e due calciatori

 

Sorrento – Il neonato FC Sorrento prende forma e sono arrivati il nuovo Direttore Sportivo e due calciatori.

La squadra rossonera inizia ad avere un suo volto sia in fase dirigenziale che in quella dei calciatori, ed il primo ‘acquisto’ è un ‘vecchio’ calciatore ed amico che molti tifosi hanno potuto ammirare quando ha calcato il manto erboso sintetico del ‘vecchio’ campo Italia a cui non guasterebbe qualche rinnovo, stiamo parlando di Pasquale Ottobre proveniente dalla Sarnese in cui è stato responsabile del Settore Giovanile granata. Un lavoro certosino che ha dato subito i propri frutti portando tutte le squadre granata ai vertici regionali e nazionali. Con la formazione juniores arriva alla fase regionale ma i suoi prodi vengono stoppati ai calci di rigore dal Poggibonsi, però ha anche la soddisfazione che dei suoi calciatori sono convocati: Salvatore Miccichè (classe 1997) per la Rappresentativa di Serie D presente al Torneo di Viareggio e quella di Ciro Loreto (classe 98) in Nazionale Under 18. Frutti ben maturati che hanno fatto si che si giungesse all’accordo tra l’ex centrocampista e la società costiera. Un ‘signore’ centrocampista che giunge nella Città del Tasso in Serie D nella stagione 2005-2006 ed è tra i principali protagonisti dello straordinario campionato che il Sorrento conclude con una straordinaria doppietta. Con 74 punti i rossoneri salgono sul gradito più alto del podio conquistando la tanto agognata promozione in C2 e nel contempo si aggiudicano la Coppa Italia Dilettanti nella doppia finale contro il Giarre. Pasquale Ottobre colleziona 45 presenze in tutte le competizioni realizzando 1 rete in campionato (al Campobello, sbloccando la gara vinta poi per 1-4) e 4 in Coppa Italia (contro Scafatese e Guidonia). Ma la cavalcata del Sorrento non si ferma e l’anno successivo la città festeggia una nuova promozione in C1 dopo 20 anni, al termine di un braccio di ferro con il Benevento. Ed egli si rende ancora protagonista con 36 presenze e 3 reti tra campionato (Andria e Potenza) e Coppa Italia. Il centrocampista classe 1974 viene ovviamente confermato anche nella stagione successiva in C1 conclusa con una tranquilla salvezza conquistata a quota 44 punti. Ottobre non perde il vizio del gol nelle categorie superiori, va a segno nel sentito derby contro la Juve Stabia e nella fase eliminatoria di Coppa Italia contro la Sangiuseppese chiudendo la stagione con 26 gettoni.

Chiude la sua carriera in Serie D con la maglia della Sarnese, e dal luglio 2014 diventa responsabile del Settore Giovanile granata.

Sul fronte calciatori, con Mario Turi che è stato riconfermato e che forse sta visionando qualche giovane calciatore, se Del Sorbo si accasa in Terra di Lavoro con il Gladiator, arrivano nella Terra delle Sirene: Ferdinando Di Capua (classe 1980), mentre per quanto riguarda la linea offensiva arriva in rossonero Giuseppe Savarese (classe 1982). Di Capua, che è un centrocampista centrale, ha già vinto il Campionato di Eccellenza nel 2012 con il Savoia, si è ripetuto la stagione successiva col Torrecuso, ed infine con la maglia della Sarnese. Nelle ultime due stagioni in Serie D con i granata può vantare 60 presenze con 5 reti al proprio attivo.

Giuseppe Savarese è un esterno alto con gran senso gol, e lo dimostrano i suoi numeri che ne fanno uno dei pezzi più pregiati sul mercato. Nel 2013 gioca a Torre Annunziata in Serie D, dove si mette in luce chiudendo il campionato con 6 reti. L’anno successivo sposa il progetto Sarnese, dove vince subito il campionato di Eccellenza trionfando nettamente nella finale dei play-off nazionali contro il Picerno. Negli ultimi due anni resta fedele alla maglia granata, rivelazione della Serie D conquistando un 7° ed un 9° posto. In tre stagioni con la squadra dell’agro va a segno in ben 18 occasioni, a dimostrazione di una notevole concretezza sottoporta.

 

    

                Ferdiando Di Capua                                               Giuseppe Savarese

 

 

GIUSEPPE SPASIANO

 

 

Sono arrivati il nuovo Direttore Sportivo e due calciatori

 

Sorrento – Il neonato FC Sorrento prende forma e sono arrivati il nuovo Direttore Sportivo e due calciatori.

La squadra rossonera inizia ad avere un suo volto sia in fase dirigenziale che in quella dei calciatori, ed il primo ‘acquisto’ è un ‘vecchio’ calciatore ed amico che molti tifosi hanno potuto ammirare quando ha calcato il manto erboso sintetico del ‘vecchio’ campo Italia a cui non guasterebbe qualche rinnovo, stiamo parlando di Pasquale Ottobre proveniente dalla Sarnese in cui è stato responsabile del Settore Giovanile granata. Un lavoro certosino che ha dato subito i propri frutti portando tutte le squadre granata ai vertici regionali e nazionali. Con la formazione juniores arriva alla fase regionale ma i suoi prodi vengono stoppati ai calci di rigore dal Poggibonsi, però ha anche la soddisfazione che dei suoi calciatori sono convocati: Salvatore Miccichè (classe 1997) per la Rappresentativa di Serie D presente al Torneo di Viareggio e quella di Ciro Loreto (classe 98) in Nazionale Under 18. Frutti ben maturati che hanno fatto si che si giungesse all’accordo tra l’ex centrocampista e la società costiera. Un ‘signore’ centrocampista che giunge nella Città del Tasso in Serie D nella stagione 2005-2006 ed è tra i principali protagonisti dello straordinario campionato che il Sorrento conclude con una straordinaria doppietta. Con 74 punti i rossoneri salgono sul gradito più alto del podio conquistando la tanto agognata promozione in C2 e nel contempo si aggiudicano la Coppa Italia Dilettanti nella doppia finale contro il Giarre. Pasquale Ottobre colleziona 45 presenze in tutte le competizioni realizzando 1 rete in campionato (al Campobello, sbloccando la gara vinta poi per 1-4) e 4 in Coppa Italia (contro Scafatese e Guidonia). Ma la cavalcata del Sorrento non si ferma e l’anno successivo la città festeggia una nuova promozione in C1 dopo 20 anni, al termine di un braccio di ferro con il Benevento. Ed egli si rende ancora protagonista con 36 presenze e 3 reti tra campionato (Andria e Potenza) e Coppa Italia. Il centrocampista classe 1974 viene ovviamente confermato anche nella stagione successiva in C1 conclusa con una tranquilla salvezza conquistata a quota 44 punti. Ottobre non perde il vizio del gol nelle categorie superiori, va a segno nel sentito derby contro la Juve Stabia e nella fase eliminatoria di Coppa Italia contro la Sangiuseppese chiudendo la stagione con 26 gettoni.

Chiude la sua carriera in Serie D con la maglia della Sarnese, e dal luglio 2014 diventa responsabile del Settore Giovanile granata.

Sul fronte calciatori, con Mario Turi che è stato riconfermato e che forse sta visionando qualche giovane calciatore, se Del Sorbo si accasa in Terra di Lavoro con il Gladiator, arrivano nella Terra delle Sirene: Ferdinando Di Capua (classe 1980), mentre per quanto riguarda la linea offensiva arriva in rossonero Giuseppe Savarese (classe 1982). Di Capua, che è un centrocampista centrale, ha già vinto il Campionato di Eccellenza nel 2012 con il Savoia, si è ripetuto la stagione successiva col Torrecuso, ed infine con la maglia della Sarnese. Nelle ultime due stagioni in Serie D con i granata può vantare 60 presenze con 5 reti al proprio attivo.

Giuseppe Savarese è un esterno alto con gran senso gol, e lo dimostrano i suoi numeri che ne fanno uno dei pezzi più pregiati sul mercato. Nel 2013 gioca a Torre Annunziata in Serie D, dove si mette in luce chiudendo il campionato con 6 reti. L’anno successivo sposa il progetto Sarnese, dove vince subito il campionato di Eccellenza trionfando nettamente nella finale dei play-off nazionali contro il Picerno. Negli ultimi due anni resta fedele alla maglia granata, rivelazione della Serie D conquistando un 7° ed un 9° posto. In tre stagioni con la squadra dell’agro va a segno in ben 18 occasioni, a dimostrazione di una notevole concretezza sottoporta.

 

    

                Ferdiando Di Capua                                               Giuseppe Savarese

 

 

GIUSEPPE SPASIANO