Sant Agnello, Arpac negativi. Divieto di balneazione. Gori a caccia di sversamenti abusivi al Pecoriello

0

Sant’Agnello, Sorrento . Ordinanza di  divieto di balneazione per lo specchio di mare di Punta San Francesco emessa da Piergiorgio Sagristani in seguito ai risultati delle ultime analisi effettuate dall’Arpac sul mare della penisola sorrentina. L’unico tratto di costa che in base alle analisi dell’Agenzia regionale per la difesa ambientale risulta non adatto alla balneabilità è proprio quello di Punta San Francesco, a Sant’agnello. Nell’area a ridosso della scogliera del Parco dei Principi, infatti, in uno dei due prelievi effettuati martedì scorso, gli enterococchi intestinali hanno superato il valore massimo di oltre il doppio (504 contro un limite di 200). Anche i valori dell’escherichia coli hanno sfiorato il tetto previsto (453 su 500). Ciò ha spinto il primo cittadino a imporre lo stop ai tuffi in quel tratto di mare, anche se al tempo stesso ha chiesto all’Arpac di eseguire le controanalisi il prima possibile. Oggi , ci riferiscono con un messaggio, è stata avvistata anche una  macchia di nafta in mare, tra il golfo del Pecoriello e La Marinella, e sarebbe stata avvisata la guardia costiera.di Sorrento – Castellammare di Stabia. Intanto questa mattina ci sono state  Indagini della GORI che potrebbero portare ad una denuncia ad una nota attività ricettiva del posto che scaricherebbe a mare. L’amministrazione di Sant’Agnello è fra le più attente sulla pulizia del mare, di recente ha chiesto e ottenuto anche l’intervento dello spazzamare

Sant'Agnello, Sorrento . Ordinanza di  divieto di balneazione per lo specchio di mare di Punta San Francesco emessa da Piergiorgio Sagristani in seguito ai risultati delle ultime analisi effettuate dall’Arpac sul mare della penisola sorrentina. L’unico tratto di costa che in base alle analisi dell’Agenzia regionale per la difesa ambientale risulta non adatto alla balneabilità è proprio quello di Punta San Francesco, a Sant’agnello. Nell’area a ridosso della scogliera del Parco dei Principi, infatti, in uno dei due prelievi effettuati martedì scorso, gli enterococchi intestinali hanno superato il valore massimo di oltre il doppio (504 contro un limite di 200). Anche i valori dell’escherichia coli hanno sfiorato il tetto previsto (453 su 500). Ciò ha spinto il primo cittadino a imporre lo stop ai tuffi in quel tratto di mare, anche se al tempo stesso ha chiesto all’Arpac di eseguire le controanalisi il prima possibile. Oggi , ci riferiscono con un messaggio, è stata avvistata anche una  macchia di nafta in mare, tra il golfo del Pecoriello e La Marinella, e sarebbe stata avvisata la guardia costiera.di Sorrento – Castellammare di Stabia. Intanto questa mattina ci sono state  Indagini della GORI che potrebbero portare ad una denuncia ad una nota attività ricettiva del posto che scaricherebbe a mare. L'amministrazione di Sant'Agnello è fra le più attente sulla pulizia del mare, di recente ha chiesto e ottenuto anche l'intervento dello spazzamare