Lettere da Piano di Sorrento. Che affondi… Villa Fondi?

0

Mancavo da parecchio tempo da Villa Fondi. Ci sono stato il 25 giugno u.s., in occasione di una conferenza stampa indetta dal Presidente del WWF Claudio D’Esposito. Devo dire che sono rimasto inorridito dello stato di degrado in cui versa oggi la Villa. All’esterno vi è stata una falcidia di alberi e di piante. Sembra essere diventata una zona semidesertica. Tutto quell’ombroso verde che c’era prima è scomparso. All’interno, le stanze che ho visitate presentavano cadute di intonaco dall’alto, infiltrazioni con gocciolato sul pavimento. Un puzzo di chiuso, di muffa, senza contare la deformazione dei fregi parietali. Il raffronto con il giardino pensile che circa 20 anni fa fu consegnato dalla Giunta del Sindaco Nastro alla cittadinanza, e considerata all’epoca il fiore all’occhiello di quell’Amministrazione, oggi non esiste più. Venite a vederla; lo stato attuale dei luoghi è più eloquente di qualsiasi commento. Purtroppo questa situazione disastrosa è riconducibile all’ultimo decennio amministrativo della Giunta Ruggiero. E ci si chiede come mai si sia potuto verificare tutto questo. Certamente esisterà una documentazione agli atti del Comune che possa chiarire le cose; sappiamo che c’è stata una “querelle”sul taglio degli alberi da parte del WWF, ma non ne conosciamo i termini precisi. Vi è un obiettivo stato di negligente manutenzione dell’intero complesso che palesa una responsabilità dell’Amministrazione che è tenuta a conservare con la diligenza del padre di famiglia un bene pubblico. E questo è un aspetto. Ma c’è da dire anche dell’altro. Se non ci fosse stato, una volta tanto, un movimento di opinione pubblica cittadina, oggi la Villa sarebbe stata concessa a privati, famelici speculatori già pronti al di fuori del cancello. In attesa di migliori accertamenti, prima di sperticare elogi, come spesso avviene da noi, per il Sindaco uscente, andiamo a Villa Fondi a vedere dal vivo quel che è successo. Speriamo che il nuovo Sindaco, al quale va riposta la nostra fiducia, possa intervenire efficacemente per salvare questo meraviglioso sito, fra i più bei giardini pensili della Campania. (avv. Augusto Maresca)

Mancavo da parecchio tempo da Villa Fondi. Ci sono stato il 25 giugno u.s., in occasione di una conferenza stampa indetta dal Presidente del WWF Claudio D’Esposito. Devo dire che sono rimasto inorridito dello stato di degrado in cui versa oggi la Villa. All’esterno vi è stata una falcidia di alberi e di piante. Sembra essere diventata una zona semidesertica. Tutto quell’ombroso verde che c’era prima è scomparso. All’interno, le stanze che ho visitate presentavano cadute di intonaco dall’alto, infiltrazioni con gocciolato sul pavimento. Un puzzo di chiuso, di muffa, senza contare la deformazione dei fregi parietali. Il raffronto con il giardino pensile che circa 20 anni fa fu consegnato dalla Giunta del Sindaco Nastro alla cittadinanza, e considerata all’epoca il fiore all’occhiello di quell’Amministrazione, oggi non esiste più. Venite a vederla; lo stato attuale dei luoghi è più eloquente di qualsiasi commento. Purtroppo questa situazione disastrosa è riconducibile all’ultimo decennio amministrativo della Giunta Ruggiero. E ci si chiede come mai si sia potuto verificare tutto questo. Certamente esisterà una documentazione agli atti del Comune che possa chiarire le cose; sappiamo che c’è stata una “querelle”sul taglio degli alberi da parte del WWF, ma non ne conosciamo i termini precisi. Vi è un obiettivo stato di negligente manutenzione dell’intero complesso che palesa una responsabilità dell’Amministrazione che è tenuta a conservare con la diligenza del padre di famiglia un bene pubblico. E questo è un aspetto. Ma c’è da dire anche dell’altro. Se non ci fosse stato, una volta tanto, un movimento di opinione pubblica cittadina, oggi la Villa sarebbe stata concessa a privati, famelici speculatori già pronti al di fuori del cancello. In attesa di migliori accertamenti, prima di sperticare elogi, come spesso avviene da noi, per il Sindaco uscente, andiamo a Villa Fondi a vedere dal vivo quel che è successo. Speriamo che il nuovo Sindaco, al quale va riposta la nostra fiducia, possa intervenire efficacemente per salvare questo meraviglioso sito, fra i più bei giardini pensili della Campania. (avv. Augusto Maresca)