Eliambulanza in costa d’ Amalfi la si usi correttamente per salvare vite umane

0

Eliambulanza in costa d’ Amalfi la si usi correttamente per salvare vite umane., Una lettera a Positanonews su una vicenda che abbiamo sempre sottolineato. Ieri era il caso dello sfortunato centauro di Castellammare di Stabia, da Vettica trasportato a Castiglione di Ravello poi da la si doveva trasportare a Maiori e da qui l’eliambulanza lo avrebbe dovuto portare a Salerno, anche un bambino capisce che si impiega (non usiamo il termine si “perde” per non urtare la suscettibilità di nessuno) tanto tempo.. Ecco cosa ci scrive un nostro lettore

Vorrei approfittare delle pagine del Vostro giornale per sensibilizzare la popolazione della costiera amalfiatana sul corretto utilizzo dell’elisoccorso. In altre realtà¡ italiane non si aspetterebbe che un infortunato venga raggiunto dall’ambulanza poi trasferito in ospedale e successivamente ritrasferito in opsdale più grande. In molte regioni in caso di incidenti gravi l’elicottero interviene direttamente sull’incidente, calando con il verricello i sanitari direttamente sul sul luogo dell’incidente e recuperando il ferito direttamente dal posto guadagnando tempo preziosissimo. Qui in Campania questo servizio stenta a decollare, il servizio di “Elisoccorso” è limitato a servizio di eliambulanza, con convenzioni in deroga da 15 anni, gara di assegnazione cancellata il giorno prima della scadenza. Come al solito siamo fanalino di coda e mi sentirei di dire che anche questo morto potrebbe essere sulla coscienza degli amministratori della Campania. Saluti, Luigi Esposito

Eliambulanza in costa d' Amalfi la si usi correttamente per salvare vite umane., Una lettera a Positanonews su una vicenda che abbiamo sempre sottolineato. Ieri era il caso dello sfortunato centauro di Castellammare di Stabia, da Vettica trasportato a Castiglione di Ravello poi da la si doveva trasportare a Maiori e da qui l'eliambulanza lo avrebbe dovuto portare a Salerno, anche un bambino capisce che si impiega (non usiamo il termine si "perde" per non urtare la suscettibilità di nessuno) tanto tempo.. Ecco cosa ci scrive un nostro lettore

Vorrei approfittare delle pagine del Vostro giornale per sensibilizzare la popolazione della costiera amalfiatana sul corretto utilizzo dell'elisoccorso. In altre realtà¡ italiane non si aspetterebbe che un infortunato venga raggiunto dall'ambulanza poi trasferito in ospedale e successivamente ritrasferito in opsdale più grande. In molte regioni in caso di incidenti gravi l'elicottero interviene direttamente sull'incidente, calando con il verricello i sanitari direttamente sul sul luogo dell'incidente e recuperando il ferito direttamente dal posto guadagnando tempo preziosissimo. Qui in Campania questo servizio stenta a decollare, il servizio di "Elisoccorso" è limitato a servizio di eliambulanza, con convenzioni in deroga da 15 anni, gara di assegnazione cancellata il giorno prima della scadenza. Come al solito siamo fanalino di coda e mi sentirei di dire che anche questo morto potrebbe essere sulla coscienza degli amministratori della Campania. Saluti, Luigi Esposito

Lascia una risposta