Il divieto firmato dal sindaco di Capri condiziona tutta l’isola. Bus e mezzi per le merci, circolazione a singhiozzo

0

È andata in vigore ieri la nuova ordinanza antitraffico sulle strade interne del Comune di Capri che annulla tutte le precedenti e che avrà validità fino al 15 ottobre. Il documento che fissa il nuovo regolamento è stato firmato dal sindaco Giovanni de Martino e dal responsabile del comando di polizia municipale, il tenente Angelo Mazzarella. Il varo della nuova regolamentazione arriva dopo che sono state esaminate le relazioni del comando di polizia municipale, che ha verificato gli effetti ottenuti dalla precedente ordinanza sperimentale al fine di poter apportare alcune variazioni a quelle precedenti. A partire da ieri quindi, e sino al 15 ottobre, in due fasce orarie, dalle 10.30 alle 14 e dalle 15 alle18 è vietata la circolazione dei veicoli adibiti al trasporto merci. Sono esclusi dal divieto veicoli ed autovetture utilizzate per il servizio bagagli e quelle per il trasporto merci di residenti nei comuni di Capri ed Anacapri che non superino le dimensioni di 4.50 metri di lunghezza e 1.60 di larghezza. Esclusa dal divieto la circolazione sulla via Provinciale di Anacapri. Il secondo punto dell’ordinanza riguarda bus e auto che effettuano servizio di trasporto turistico con conducente. Per questo tipo di mezzi il divieto è effettivo dalle 9.15 alla 9.45 e dalle 14 alle 15, dal lunedì al venerdì. Sono esclusi i giorni festivi e la via Provinciale Anacapri fino a piazzale Europa. Tutto ciò – è spiegato nell’ordinanza – serve a consentire il regolare deflusso dei veicoli adibiti al trasporto merci in arrivo e in partenza da Napoli e Sorrento. È vietato anche lo sbarco e la circolazione alle autovetture destinate al trasporto merci, ad eccezione di quelle dei residenti dei comuni di Capri ed Anacapri che sbarcano dalla corsa Caremar delle 9.25 da Sorrento. A questo proposito si specifica che è vietato anche lo sbarco e la circolazione dei veicoli adibiti a trasporto merci dalle navi il cui arrivo a Capri rientra negli orari di divieto fissati al primo punto dell’ordinanza dalle 10.30 alle 14 e dalle 15 alle 18. Nell’ordinanza viene anche precisato che chi contravviene a quanto disposto nel provvedimento sarà sanzionato ai sensi del Codice della Strada. (Anna Maria Boniello – Il Mattino) 

È andata in vigore ieri la nuova ordinanza antitraffico sulle strade interne del Comune di Capri che annulla tutte le precedenti e che avrà validità fino al 15 ottobre. Il documento che fissa il nuovo regolamento è stato firmato dal sindaco Giovanni de Martino e dal responsabile del comando di polizia municipale, il tenente Angelo Mazzarella. Il varo della nuova regolamentazione arriva dopo che sono state esaminate le relazioni del comando di polizia municipale, che ha verificato gli effetti ottenuti dalla precedente ordinanza sperimentale al fine di poter apportare alcune variazioni a quelle precedenti. A partire da ieri quindi, e sino al 15 ottobre, in due fasce orarie, dalle 10.30 alle 14 e dalle 15 alle18 è vietata la circolazione dei veicoli adibiti al trasporto merci. Sono esclusi dal divieto veicoli ed autovetture utilizzate per il servizio bagagli e quelle per il trasporto merci di residenti nei comuni di Capri ed Anacapri che non superino le dimensioni di 4.50 metri di lunghezza e 1.60 di larghezza. Esclusa dal divieto la circolazione sulla via Provinciale di Anacapri. Il secondo punto dell’ordinanza riguarda bus e auto che effettuano servizio di trasporto turistico con conducente. Per questo tipo di mezzi il divieto è effettivo dalle 9.15 alla 9.45 e dalle 14 alle 15, dal lunedì al venerdì. Sono esclusi i giorni festivi e la via Provinciale Anacapri fino a piazzale Europa. Tutto ciò – è spiegato nell’ordinanza – serve a consentire il regolare deflusso dei veicoli adibiti al trasporto merci in arrivo e in partenza da Napoli e Sorrento. È vietato anche lo sbarco e la circolazione alle autovetture destinate al trasporto merci, ad eccezione di quelle dei residenti dei comuni di Capri ed Anacapri che sbarcano dalla corsa Caremar delle 9.25 da Sorrento. A questo proposito si specifica che è vietato anche lo sbarco e la circolazione dei veicoli adibiti a trasporto merci dalle navi il cui arrivo a Capri rientra negli orari di divieto fissati al primo punto dell’ordinanza dalle 10.30 alle 14 e dalle 15 alle 18. Nell’ordinanza viene anche precisato che chi contravviene a quanto disposto nel provvedimento sarà sanzionato ai sensi del Codice della Strada. (Anna Maria Boniello – Il Mattino)