SANT’AGNELLO. AL “PIZZO” CON I VIAGGIATORI DELL’800 videopresentazione

0

INIZIA IL CONVEGNO INTERNAZIONALE A SANT’AGNELLO “Viaggi e soggiorni in Europa nel primo Ottocento, oltre Napoli verso Amalfi e Sorrento”

Borse di studio agli studenti partecipanti “Viaggi e soggiorni in Europa nel primo Ottocento, oltre Napoli verso Amalfi e Sorrento”. E’ il tema assegnato ai quaranta partecipanti al convegno internazionale indetto dal Centro Studi e Ricerche Francis Marion Crawford e dal Centro di Cultura e Storia Amalfitana in collaborazione con il Dipartimento di studi umanistici dell’ Università degli studi Federico Il di Napoli. L’evento ha ricevuto il patrocinio e il sostegno economico della Regione Campania dai comuni di Sant’Agnello, Sorrento e Amalfi e dal dipartimento di studi umanistici dell’Università degli studi della Federico Il. Il convegno intende aprire una riflessione sull’evoluzione del viaggio e del soggiorno a Napoli nel primo Ottocento in un’ottica comparata ad altri centri dell’area del Mediterraneo. Il focus è puntato su Napoli perché la città nel secondo Settecento fu meta per eccellenza del viaggio classico e scientifico e il suo richiamo si ampliò ai suoi dintorni e in particolare in direzione sud. I nuovi viaggiatori non solo andarono oltre la città ma proseguirono oltre verso wuelle località frequentate dall’aristocrazia del regno e iniziarono a prefe- rire località minori come Sorrento, Amalfi, Capri e Ravello, meno mondane ma comunque rispondenti ai nuovi canoni culturali ed estetici. Gli interventi affronteranno argomenti riferiti al profilo sociale, culturale ed economico dei viaggiatori e dei soggiornanti dei primi decenni del XIX secolo in rapporto a quelli delle comunità locali, le produzioni letterarie e iconografiche nonché le fonti per lo studio delle pratiche di viaggio e soggiorno di quell’epoca. Le basi del convegno sono state poste da un comitato scientifico di altissimo livello; presieduto dalla professoressa Nunzia Berrino della Federico Il di Napoli, ne fanno parte illustri esponenti del mondo accademico provenienti da università italiane e straniere; così come fra i relatori si annoverano studiosi tedeschi, francesi, spagnoli, tunisini, russi e giapponesi. I lavori sono stati ripartiti in cinque sessioni di cui tre si terranno ad Amalfi presso la Biblioteca comunale Pietro Scoppetta (14 e mattinata del 15 aprile) e due a Sant’Agnello presso la Tenuta Il Pizzo nel pomeriggio del 15 e 16 aprile. Da non perdere nella giornata conclusiva del convegno (Il Pizzo – Sant’Agnello) le relazioni di interesse sorrentino tenute e del professor Pasquale Sabbatino sul tema delle “Scritture di viaggio e pitture di paesaggio nel primo Ottocento”: “Amalfi e Sorrento”; da Imma Cecere e Giuseppe Pignatelli su “La nuova strada tra Castellammare e Sorrento tra progresso e perdita dell’identità” e da Francesca Castanò, Alessandra Cirafici e Ornella Cirillo sui “Riflessi del tempo nell’hotel Excelsior Vittoria di Sorrento: genesi ed evoluzione di un modello di ospitalità”. Il convegno ha ricevuto il patrocinio e il supporto economico della Regione Campania, dei comuni di Sant’Agnello, Sorrento e Amalfi. Il comune di Sant’Agnello ha messo in palio dodici borse di studio a favore di giovani universitari e ricercatori non strutturati “allo scopo di favorire – precisa il sindaco Piergiorgio Sagristani – la diffusione degli studi relativi alla storia, l’arte e la cultura del nostro territorio”. Per informazioni rivolgersi a – www,centrodiculturaestoriaamalfitana.it – tel. 089 871170 ed a Centro Studi e Ricerca F.M.Crawford (f) – tel. 3388163994

 

GUARDATO
18:14

VIAGGI E SOGGIORNI IN EUROPA NEL PRIMO OTTOCENTO

 

 3:34

Amalfii. Viaggi e soggiorni in Europa nel primo ottocento

2 visualizzazioni
1 ora fa

 

 5:04

Amalfii. Viaggi e soggiorni in Europa nel primo ottocento

Nessuna visualizzazione
1 ora fa

 

 4:21

Amalfii. Viaggi e soggiorni in Europa nel primo ottocento

1 visualizzazione
1 ora fa

 5:27

Amalfii. Viaggi e soggiorni in Europa nel primo ottocento

Nessuna visualizzazione
1 ora fa

 

 5:44

Amalfii. Viaggi e soggiorni in Europa nel primo ottocento

Nessuna visualizzazione
1 ora fa

 

 6:19

Amalfii. Viaggi e soggiorni in Europa nel primo ottocento

Nessuna visualizzazione
1 ora fa

 

 3:59

Amalfii. Viaggi e soggiorni in Europa nel primo ottocento

1 visualizzazione
1 ora fa

 

 
GUARDATO
5:26

Amalfii. Viaggi e soggiorni in Europa nel primo ottocento

3 visualizzazioni
1 ora fa

 

 

 3:55

Amalfii. Viaggi e soggiorni in Europa nel primo ottocento

1 visualizzazione
1 ora fa

 

 
GUARDATO
5:30

Amalfii. Viaggi e soggiorni in Europa nel primo ottocento

2 visualizzazioni
2 ore fa

 

 1:26

Amalfii. Viaggi e soggiorni in Europa nel primo ottocento

5 visualizzazioni
5 ore fa

 

 2:48

Amalfii. Viaggi e soggiorni in Europa nel primo ottocento

1 visualizzazione
5 ore fa

 9:29

Amalfii. Viaggi e soggiorni in Europa nel primo ottocento

3 visualizzazioni
5 ore fa

 

 

 

Inserito da:

 

 

 

»» lascia un commento

 

Diventa fan di Positanonews

 

 

Articoli correlati:

INIZIA IL CONVEGNO INTERNAZIONALE A SANT’AGNELLO “Viaggi e soggiorni in Europa nel primo Ottocento, oltre Napoli verso Amalfi e Sorrento”

Borse di studio agli studenti partecipanti “Viaggi e soggiorni in Europa nel primo Ottocento, oltre Napoli verso Amalfi e Sorrento”. E' il tema assegnato ai quaranta partecipanti al convegno internazionale indetto dal Centro Studi e Ricerche Francis Marion Crawford e dal Centro di Cultura e Storia Amalfitana in collaborazione con il Dipartimento di studi umanistici dell' Università degli studi Federico Il di Napoli. L’evento ha ricevuto il patrocinio e il sostegno economico della Regione Campania dai comuni di Sant'Agnello, Sorrento e Amalfi e dal dipartimento di studi umanistici dell'Università degli studi della Federico Il. Il convegno intende aprire una riflessione sull'evoluzione del viaggio e del soggiorno a Napoli nel primo Ottocento in un'ottica comparata ad altri centri dell'area del Mediterraneo. Il focus è puntato su Napoli perché la città nel secondo Settecento fu meta per eccellenza del viaggio classico e scientifico e il suo richiamo si ampliò ai suoi dintorni e in particolare in direzione sud. I nuovi viaggiatori non solo andarono oltre la città ma proseguirono oltre verso wuelle località frequentate dall'aristocrazia del regno e iniziarono a prefe- rire località minori come Sorrento, Amalfi, Capri e Ravello, meno mondane ma comunque rispondenti ai nuovi canoni culturali ed estetici. Gli interventi affronteranno argomenti riferiti al profilo sociale, culturale ed economico dei viaggiatori e dei soggiornanti dei primi decenni del XIX secolo in rapporto a quelli delle comunità locali, le produzioni letterarie e iconografiche nonché le fonti per lo studio delle pratiche di viaggio e soggiorno di quell'epoca. Le basi del convegno sono state poste da un comitato scientifico di altissimo livello; presieduto dalla professoressa Nunzia Berrino della Federico Il di Napoli, ne fanno parte illustri esponenti del mondo accademico provenienti da università italiane e straniere; così come fra i relatori si annoverano studiosi tedeschi, francesi, spagnoli, tunisini, russi e giapponesi. I lavori sono stati ripartiti in cinque sessioni di cui tre si terranno ad Amalfi presso la Biblioteca comunale Pietro Scoppetta (14 e mattinata del 15 aprile) e due a Sant'Agnello presso la Tenuta Il Pizzo nel pomeriggio del 15 e 16 aprile. Da non perdere nella giornata conclusiva del convegno (Il Pizzo – Sant'Agnello) le relazioni di interesse sorrentino tenute e del professor Pasquale Sabbatino sul tema delle "Scritture di viaggio e pitture di paesaggio nel primo Ottocento”: “Amalfi e Sorrento”; da Imma Cecere e Giuseppe Pignatelli su "La nuova strada tra Castellammare e Sorrento tra progresso e perdita dell'identità" e da Francesca Castanò, Alessandra Cirafici e Ornella Cirillo sui "Riflessi del tempo nell'hotel Excelsior Vittoria di Sorrento: genesi ed evoluzione di un modello di ospitalità". Il convegno ha ricevuto il patrocinio e il supporto economico della Regione Campania, dei comuni di Sant’Agnello, Sorrento e Amalfi. Il comune di Sant’Agnello ha messo in palio dodici borse di studio a favore di giovani universitari e ricercatori non strutturati “allo scopo di favorire – precisa il sindaco Piergiorgio Sagristani – la diffusione degli studi relativi alla storia, l’arte e la cultura del nostro territorio”. Per informazioni rivolgersi a – www,centrodiculturaestoriaamalfitana.it – tel. 089 871170 ed a Centro Studi e Ricerca F.M.Crawford (f) – tel. 3388163994

 

18:14

 

 

Inserito da:

 
 
 
»» lascia un commento
 

Diventa fan di Positanonews

 
 
Articoli correlati: