Capri: ALIMENTI AVARIATI: MAXI-SEQUESTRO NELL´AGRITURISMO DI ANACAPRI

0

Capri: 600 chilogrammi di alimenti avariati, scaduti o in pessimo stato di conservazione sono stati scoperti e sequestrati dai carabinieri in un agriturismo di Anacapri. La titolare dell’esercizio è stata denunciata. L’intervento è stato effettuato dai militari dell’Arma della locale stazione, al comando del maresciallo Cristoforo Perilli, unitamente al personale del dipartimento di prevenzione dell’Asl Napoli 1 Centro. All’interno di tre congelatori, due a pozzetto e uno a frigorifero, posizionati in locali attigui all’esercizio, sotto un pergolato, erano custoditi quasi 6 quintali di cibo con brina e bruciature da freddo. Alcuni alimenti risultavano confezionati ma scaduti di validità. La merce era stata custodita, secondo quanto emerso dagli accertamenti, in maniera promiscua senza distinzione tra carne, pesce, vegetali e preparazioni alimentari. In particolare i carabinieri hanno scoperto selvaggina in pessime condizioni: uccelli con piuma non sviscerati e pollame congelati con testa e zampe. Numerosi alimenti erano contenuti in sacchetti di plastica non sigillata e privi di qualsiasi indicazione da cui poter desumere origine, data di congelamento, data di scadenza e natura del contenuto. Alcuni prodotti si presentavano anche come una massa informe della quale non si riusciva a capire la natura. Le pareti interne dei congelatori, secondo gli accertamenti, erano prive di qualsiasi indicatore da cui poter desumere la temperatura interna e si presentavano insudiciati per mancanza di pulizia ed accumulo di liquidi provenienti dagli alimenti stessi. Le guarnizioni dei freezer erano inoltre annerite. La titolare dell’agriturismo, ubicato in via Migliara ad Anacapri, una donna di 58 anni, è stata denunciata per violazioni dell’articolo 5 b e 5 d della legge 283/1962. I tre congelatori sono stati sequestrati insieme all’intera merce in attesa delle eventuali perizie che disporrà la Procura. Al vaglio la posizione della titolare anche in relazione alle autorizzazioni sanitarie e alla regolarità delle licenze amministrative, mentre ulteriori verifiche saranno effettuate per accertare la tipologia e il genere degli esemplari di volatili rinvenuti nell’agriturismo.

fonte Caprinews

scelto da Michele Pappacoda