Segnalare è un po’ collaborare

0

Un appello, un invito all’attuale misterioso comandante dei vigili urbani di Positano e per conoscenza al politico di riferimento.
Da quando è andato in pensione l’ultimo comandante in divisa presente sul territorio, si stanno riscontrando una serie di evenienze, circostanze e fatti poco confortanti. Prima di tutto alcuni dei nuovi vigili sembrano impreparati, timidi e impacciati; lasciati soli e spesso indecisi. A seguire è aumentato a dismisura il traffico degli scooter contro il senso di marcia lungo tutta la via interna del paese. Non fai un giro di paese che non trovi uno che viaggia controsenso, spesso a velocità sostenuta. E poi, molti villeggianti e non solo, girano a torso nudo, alcuni passano davanti ai suddetti novelli vigili senza nemmeno l’invito ad indossare una t-shirt. Qualcuno informi questi ragazzi delle ordinanze emesse dal comune e che sono da far rispettare. Ancora, sarei curioso sapere di quante multe sono state fatte ai padroni degli amici dell’uomo che sporcano e di quelle fatte ai fumatori che buttano le cicche per terra.
Noi per natura spesso sfuggiamo alle regole, se poi non c’è neppure controllo allora siamo indirizzati verso Babilonia.
Lettera firmataUn appello, un invito all’attuale misterioso comandante dei vigili urbani di Positano e per conoscenza al politico di riferimento.
Da quando è andato in pensione l’ultimo comandante in divisa presente sul territorio, si stanno riscontrando una serie di evenienze, circostanze e fatti poco confortanti. Prima di tutto alcuni dei nuovi vigili sembrano impreparati, timidi e impacciati; lasciati soli e spesso indecisi. A seguire è aumentato a dismisura il traffico degli scooter contro il senso di marcia lungo tutta la via interna del paese. Non fai un giro di paese che non trovi uno che viaggia controsenso, spesso a velocità sostenuta. E poi, molti villeggianti e non solo, girano a torso nudo, alcuni passano davanti ai suddetti novelli vigili senza nemmeno l’invito ad indossare una t-shirt. Qualcuno informi questi ragazzi delle ordinanze emesse dal comune e che sono da far rispettare. Ancora, sarei curioso sapere di quante multe sono state fatte ai padroni degli amici dell’uomo che sporcano e di quelle fatte ai fumatori che buttano le cicche per terra.
Noi per natura spesso sfuggiamo alle regole, se poi non c’è neppure controllo allora siamo indirizzati verso Babilonia.
Lettera firmata

Lascia una risposta