Agropoli. Una petizione contro il nuovo senso unico istituito nel primo tratto località Moio

0

Agropoli. Sta suscitando molti malumori il senso unico istituito nel primo tratto località Moio. Da giovedì chi arriva da Trentova, giunto nei pressi della rotatoria di fronte al cimitero non può più procedere dritto verso lo svincolo di via Pio X ma deve percorrere il tratto che conduce fino all’ex ospedale e immettersi su località Marrota. Un dispositivo contestato da commercianti e cittadini. I primi, infatti, la mattina dell’entrata in vigore della nuova viabilità si sono precipitati al comune per manifestare la loro contrarietà. Hanno quindi chiesto al vicesindaco Adamo Coppola, che li ha ricevuti nell’aula consiliare, di tornare alla situazione precedente. Dal canto suo l’amministrazione fa rilevare che «tale scelta è stata compiuta per evitare il tappo che si creava nei pressi di alcune attività commerciali poste nelle immediate vicinanze dello svincolo Moio-via Pio X. Il senso unico in zona viene sostenuto da una raccolta firme di circa 150 tra commercianti e cittadini. Ma è un provvedimento sperimentale e siamo pronti a tornare alla situazione precedente qualora la soluzione non riscontrasse successo». Anche i cittadini non ci stanno ed hanno avviato una petizione on line che ha raggiunto in poche ore quasi 300 adesioni. Numerose le testimonianze contro il provvedimento: «Senso di marcia inutile per la collettività – afferma Pierangelo – utile semmai solo a un’attività, davanti la quale mai si è fatto rispettare il divieto di sosta». «Viabilità che va bene solo ai commercianti nell’area – evidenzia Ludovica – che davanti ai propri negozi hanno anche strisce bianche dove far parcheggiare i propri clienti». Il consigliere Malandrino ha chiesto provocatoriamente al sindaco la «riapertura del traffico veicolare (almeno in alcune ore del giorno) della Ztl di corso Garibaldi, nel centro cittadino». (Andrea Passaro – La Città di Salerno) 

Agropoli. Sta suscitando molti malumori il senso unico istituito nel primo tratto località Moio. Da giovedì chi arriva da Trentova, giunto nei pressi della rotatoria di fronte al cimitero non può più procedere dritto verso lo svincolo di via Pio X ma deve percorrere il tratto che conduce fino all’ex ospedale e immettersi su località Marrota. Un dispositivo contestato da commercianti e cittadini. I primi, infatti, la mattina dell’entrata in vigore della nuova viabilità si sono precipitati al comune per manifestare la loro contrarietà. Hanno quindi chiesto al vicesindaco Adamo Coppola, che li ha ricevuti nell’aula consiliare, di tornare alla situazione precedente. Dal canto suo l’amministrazione fa rilevare che «tale scelta è stata compiuta per evitare il tappo che si creava nei pressi di alcune attività commerciali poste nelle immediate vicinanze dello svincolo Moio-via Pio X. Il senso unico in zona viene sostenuto da una raccolta firme di circa 150 tra commercianti e cittadini. Ma è un provvedimento sperimentale e siamo pronti a tornare alla situazione precedente qualora la soluzione non riscontrasse successo». Anche i cittadini non ci stanno ed hanno avviato una petizione on line che ha raggiunto in poche ore quasi 300 adesioni. Numerose le testimonianze contro il provvedimento: «Senso di marcia inutile per la collettività – afferma Pierangelo – utile semmai solo a un’attività, davanti la quale mai si è fatto rispettare il divieto di sosta». «Viabilità che va bene solo ai commercianti nell’area – evidenzia Ludovica – che davanti ai propri negozi hanno anche strisce bianche dove far parcheggiare i propri clienti». Il consigliere Malandrino ha chiesto provocatoriamente al sindaco la «riapertura del traffico veicolare (almeno in alcune ore del giorno) della Ztl di corso Garibaldi, nel centro cittadino». (Andrea Passaro – La Città di Salerno)