La Storia di UN POSTA AL SOLE a cura di Michele Pappacoda VIDEO

0

 UN POSTO AL SOLE: LA TRAMA
Un posto al sole è una soap opera italiana ambientata a Napoli e trasmessa tutti i giorni dal lunedì al venerdì alle 20.30 su Raitre. È la versione italiana della fiction australiana Neighbours il cui format, che segue le storie di alcune famiglie che vivono nell’immaginaria “Ramsey Street”. Iniziato nel 1996, è stata la prima soap opera prodotta in Italia.
Partita in sordina il programma ha visto crescere consensi fino ad arrivare agli attuali 3 milioni circa di spettatori in una fascia oraria tra le più difficili del palinsesto italiano tra le 20.30 e le 21.00.
La storia è incentrata attorno alle vicende degli abitanti di un palazzo, Palazzo Palladini, situato sulla collina partenopea di Posillipo, di fronte al mare e al Vesuvio.
In principio la casa apparteneva al conte Giacomo Palladini, aristocratico napoletano, che tracciava le sorti della nobile famiglia alla quale appartengono il nipote Tancredi con la moglie Federica e i figli Alberto un avvocato e Alessandro. La loro terza figlia Eleonora è invece in Inghilterra. Alla morte del conte l’appartamento più ambito chiamato “La terrazza” (per l’immensa terrazza che domina il golfo di Napoli) viene lasciato alla sua figlia naturale: Anna Boschi, la figlia di Maria Boschi (la governante di Palazzo Palladini).
La giovane si trasferisce a Palazzo insieme con la sua amica del cuore Silvia Graziani, il di lei cugino Guido Del Bue, Michele Saviani aspirante giornalista e Claudia Costa modella.
La contessa Federica stizzita per questo smacco fattole dal conte Giacomo cerca in tutti i modi di rendere difficile la vita ad Anna soprattutto quando la ragazza scatena una faida fratricida tra i due giovani Palladini che si contendono il suo amore.
Nel corso degli episodi le varie vicende si dipanano facendo uscire di scena alcuni protagonisti e introducendone altri. Anna innamorata di Alessandro si sposa con Alberto e quando l’amato da tutti creduto morto in mare riappare la faida tra i fratelli riprede con toni così accesi da costringere Anna a lasciare Napoli dopo aver perso un figlio. Ritornerà qualche anno più tardi riuscendo infine a coronare il suo sogno d’amore con Alessandro. Alberto invece ha un figlio da Sonia Campo che però lo abbandona. Adottato dalla famiglia Poggi verrà infine restituito al legittimo genitore costretto a sposare la Campo che vede così realizzato il suo sogno di elevazione sociale. Legato ad una persona che non ama Alberto cerca di disfarsi della moglie finendo però in carcere mentre Sonia impone a Claudia Costa di troncare la storia d’amore con suo marito abbandonando Napoli. In seguito e dopo varie peripezie Alberto riuscirà a coronare la sua storia con Claudia trasferendosi dalla madre (la contessa Federica) in Argentina mentre Sonia si redimerà da una vita di inganni tra le braccia del saggio dottor Luca De Santis inquilino del palazzo dal passato travagliato. Ottenuta la custodia del figlio, Sonia Luca e il piccolo Gianlunca lasciano la città partenopea per iniziare una nuova vita a Siena.
L’uscita di scena dei fratelli Palladini coincide con l’ascesa del personaggio di Roberto Ferri. Dopo aver ottenuto la maggioranza dei cantiere il finanziere senza scrupoli inizia una storia d’amore con Eleonora dalla quale avrà un figlio, Alessandro detto Sandrino, frutto di una violenza sessuale. La brama di potere dell’uomo è tale che spingerà la Palladini sull’orlo della follia grazie alla complicità di Marina Giordano attirata dal potere e dai soldi del Ferri. L’unico aiuto della Palladini è Filippo Sartori, figlio illegittimo del Ferri che si trova così a contendere al padre la stessa donna. La svolta nella vita di Ferri avviene durante il rapimento del piccolo Sandrino da parte di Tony Santoro, malavitoso locale bramoso di vendetta nei confronti della famiglia Palladini. Il proiettile che colpisce Roberto durante la liberazione del figlio lo fa piombare in un coma dal quale si risveglierà senza memoria del passato avendo la possibilità di diventare un uomo nuovo anche con l’ausilio di Carmen Catalano ex fidanzata del figlio unica a dargli incondizionata fiducia in un momento così difficile. La vendetta di Santoro si consumerà proprio quando Eleonora stava ritrovando l’antica passione per Roberto. Il malavitoso bracca la donna riuscendo a colpirla a morte tra le braccia di Roberto. Con questa uscita di scena il nucleo primitivo della narrazione della soap viene drasticamente cancellato, lasciando il piccolo Sandrino unico Palladini della soap; ma a sorpresa,  ritornerà Alessandro Palladini… e ne vedremo delle belle!

UN POSTO AL SOLE: CURIOSITA’
Quello che viene inquadrato in ogni puntata ed identificato come “Palazzo Palladini” è in realtà il palazzo che fu di Luisa Conte (la “donna” di molte commedie di Eduardo de Filippo). Quando la Conte morì, il palazzo fu donato al comune di Napoli. All’interno sono state girate alcune scene di Totò, Peppino e la… malafemmina.
Il palazzo si trova in via Ferdinando Russo nel quartiere Posillipo (Napoli) all’esterno del perimetro dei giardini di Villa Rosbery, abitazione dell’attuale presidente della Repubblica.
Gli interni di “Palazzo Palladini” in cui la soap opera è ambientata sono invece ricreati negli studi televisivi del Centro di Produzione Rai di Napoli.

Michele Pappacoda