Vico Equense inseguiti dai carabinieri bloccati a Seiano due giovani con la droga in auto

0

 

 

Vico Equense inseguiti dai carabinieri bloccati a Seiano  due giovani con la droga in auto  avevano marijuana in macchina. 2 arrestati. Il conducente guidava sotto l’effetto di stupefacente. Antonio Alfano, 33enne, di Angri e Carlo Sicignano, 19enne, di S. Antonio abate, entrambi già noti alle forze dell’ordine sono stati sorpresi dai carabinieri della stazione di Vico Equense mentre viaggiavano in direzione Sorrento su una fiat 600: non si sono fermati all’alt dei militari, anzi Alfano, che guidava, ha accelerato tentando di fuggire. Ma il tentativo non ha avuto buon esito e i 2 sono stati inseguiti, raggiunti e bloccati. Perquisiti, sono stati trovati in possesso di 15 grammi circa di marijuana già suddivisa in dosi. I carabinieri hanno proceduto al loro arresto per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale. Antonio Alfano è stato anche denunciato per guida sotto l’effetto di stupefacenti, inoltre aveva la patente scaduta e l’auto priva di copertura assicurativa. Gli arrestati sono ai domiciliari in attesa di giudizio direttissimo.

  •  

 

Vico Equense inseguiti dai carabinieri bloccati a Seiano  due giovani con la droga in auto  avevano marijuana in macchina. 2 arrestati. Il conducente guidava sotto l’effetto di stupefacente. Antonio Alfano, 33enne, di Angri e Carlo Sicignano, 19enne, di S. Antonio abate, entrambi già noti alle forze dell'ordine sono stati sorpresi dai carabinieri della stazione di Vico Equense mentre viaggiavano in direzione Sorrento su una fiat 600: non si sono fermati all’alt dei militari, anzi Alfano, che guidava, ha accelerato tentando di fuggire. Ma il tentativo non ha avuto buon esito e i 2 sono stati inseguiti, raggiunti e bloccati. Perquisiti, sono stati trovati in possesso di 15 grammi circa di marijuana già suddivisa in dosi. I carabinieri hanno proceduto al loro arresto per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale. Antonio Alfano è stato anche denunciato per guida sotto l’effetto di stupefacenti, inoltre aveva la patente scaduta e l’auto priva di copertura assicurativa. Gli arrestati sono ai domiciliari in attesa di giudizio direttissimo.