Amalfi entra nel vivo il clima della Regata con i quattro sindaci delle Repubbliche Marinare

0

Amalfi entra nel vivo il clima della Regata con i quattro sindaci delle Repubbliche Marinare che si godono insieme gli eventi della vigilia della  62esima Regata Storica delle Antiche Repubbliche Marinare Italiane. Favoriti i padroni di casa, ma Venezia è insidiosissima, e da non sottovalutare Pisa e Genova. Sono tutti qui equipaggi e corteo con sindaci al seguito pronti per la gara sui due mila metri fino a Conca dei Marini Nella Pasticceria Pansa, in piazza Duomo,esposto il trofeo  Scuola Orafa Fiorentina . Questa sera, alle ore 21.30, in Piazza Municipio Gaetano Curreri, il leader degli Stadio, si esibirà in un concerto in attesa del giorno della Regata Storica. Curreri sarà sul palco con il quartetto d’archi Solis String Quartet. Il concerto prevede anche degli omaggi inediti, dai Beatles a Lucio Dalla, partendo proprio da “Chiedi chi erano i Beatles”, che Curreri compose con Roberto Roversi. In repertorio anche alcune delle canzoni più conosciute degli Stadio e quelle scritte da Curreri con Vasco Rossi (“Un senso”, “Prima di partire per un lungo viaggio” e “Dimmi che non vuoi morire”). Con lui anche la straordinaria cantante locale Francesca Fusco Domani mattina anche un annullo  speciale di Poste Italiane con la dicitura “84011 Amalfi (SA) – 12.6.2016 – 61^ Regata Storica Delle Antiche Repubbliche Marinare”. Le celebrazioni per il Palio si aprono alle 11.00 con la sfilata della Banda “Città di Minori”, che attraverserà Amalfi partendo dalla Valle dei Mulini. Poi il  Corteo Storico che parte alle 16.30 dalla vicina Atrani: una rievocazione unica della prestigiosa storia delle quattro Repubbliche con oltre 300 figuranti che furono realizzati da Scielzo artista di Positano. Si va dalle nozze di Sergio III, primogenito del duca di Amalfi, con Maria, figlia del principe di Capua-Benevento, avvenute nel 1002, al ritorno a Genova del crociato Guglielmo Embriaco che nel 1101 portò con sé dalla Terrasanta il Sacro Catino usato da Gesù nell’Ultima Cena, passando per lo sbarco a Venezia di Caterina Cornaro, regina di Cipro che nel 1489 donò l’isola alla Serenissima diventandone “Figlia prediletta” e per la celebrazione di Pisa, che ripercorre i suoi fasti dal 1004 al 1284, anno del suo declino. A seguire, spazio al primo momento agonistico della 61esima edizione: la Gara dei Gozzi delle Quattro Repubbliche – equipaggiati con quattro vogatori e da un timoniere – al via alle 17.15 e determinante per la scelta delle corsie del Palio remiero. A introdurre con la necessaria solennità il momento più atteso gli Sbandieratori Città Regia, che sfilano alle 17.40 mentre in acqua si posizionano i Galeoni in attesa della partenza della Regata, fissata per le 18.15 e trasmessa in diretta su Rai 2. Pochi minuti di intensa competizione e di appassionato tifo su tutti i belvederi amalfitani e poi spazio ai festeggiamenti dell’equipaggio vincitore, che culminano alle 19.15 con la cerimonia di premiazione in Piazza Flavio Gioia, al cospetto dei Comitati e della madrina Madalina Ghenea. La festa continua in serata con un’esclusiva proposta musicale che unisce il pianoforte della stella internazionale del jazz Danilo Rea alla suggestiva voce di Francesca Fusco per un concerto gratuito in Piazza Municipio ad Amalfi alle 21.30.  poi spettacolo di fuochi pirotecnici sul Lungomare di Amalfi (ore 23).

 

CHIUSURA DEL TRAFFICO VEICOLARE E CORSE SPECIALI TRA.VEL.MAR. In occasione della Regata, la Prefettura di Salerno ha disposto la chiusura della S.S. Amalfitana 163 dalle ore 16.00 alle ore 19.30, nel tratto compreso tra il bivio di Castiglione di Ravello e il bivio per Positano e Agerola. Per assistere al Palio e agli eventi serali in programma, la compagnia di navigazione Tra.vel.mar ha attivato corse aggiuntive e speciali al quotidiano servizio di traghetti per raggiungere Amalfi da Salerno e dalle vicine Maiori e Minori. Per informazioni e prenotazioni 089 872 950, www.travelmar.it. 

Amalfi entra nel vivo il clima della Regata con i quattro sindaci delle Repubbliche Marinare che si godono insieme gli eventi della vigilia della  62esima Regata Storica delle Antiche Repubbliche Marinare Italiane. Favoriti i padroni di casa, ma Venezia è insidiosissima, e da non sottovalutare Pisa e Genova. Sono tutti qui equipaggi e corteo con sindaci al seguito pronti per la gara sui due mila metri fino a Conca dei Marini Nella Pasticceria Pansa, in piazza Duomo,esposto il trofeo  Scuola Orafa Fiorentina . Questa sera, alle ore 21.30, in Piazza Municipio Gaetano Curreri, il leader degli Stadio, si esibirà in un concerto in attesa del giorno della Regata Storica. Curreri sarà sul palco con il quartetto d’archi Solis String Quartet. Il concerto prevede anche degli omaggi inediti, dai Beatles a Lucio Dalla, partendo proprio da “Chiedi chi erano i Beatles”, che Curreri compose con Roberto Roversi. In repertorio anche alcune delle canzoni più conosciute degli Stadio e quelle scritte da Curreri con Vasco Rossi (“Un senso”, “Prima di partire per un lungo viaggio” e “Dimmi che non vuoi morire”). Con lui anche la straordinaria cantante locale Francesca Fusco Domani mattina anche un annullo  speciale di Poste Italiane con la dicitura "84011 Amalfi (SA) – 12.6.2016 – 61^ Regata Storica Delle Antiche Repubbliche Marinare". Le celebrazioni per il Palio si aprono alle 11.00 con la sfilata della Banda "Città di Minori", che attraverserà Amalfi partendo dalla Valle dei Mulini. Poi il  Corteo Storico che parte alle 16.30 dalla vicina Atrani: una rievocazione unica della prestigiosa storia delle quattro Repubbliche con oltre 300 figuranti che furono realizzati da Scielzo artista di Positano. Si va dalle nozze di Sergio III, primogenito del duca di Amalfi, con Maria, figlia del principe di Capua-Benevento, avvenute nel 1002, al ritorno a Genova del crociato Guglielmo Embriaco che nel 1101 portò con sé dalla Terrasanta il Sacro Catino usato da Gesù nell'Ultima Cena, passando per lo sbarco a Venezia di Caterina Cornaro, regina di Cipro che nel 1489 donò l'isola alla Serenissima diventandone "Figlia prediletta" e per la celebrazione di Pisa, che ripercorre i suoi fasti dal 1004 al 1284, anno del suo declino. A seguire, spazio al primo momento agonistico della 61esima edizione: la Gara dei Gozzi delle Quattro Repubbliche – equipaggiati con quattro vogatori e da un timoniere – al via alle 17.15 e determinante per la scelta delle corsie del Palio remiero. A introdurre con la necessaria solennità il momento più atteso gli Sbandieratori Città Regia, che sfilano alle 17.40 mentre in acqua si posizionano i Galeoni in attesa della partenza della Regata, fissata per le 18.15 e trasmessa in diretta su Rai 2. Pochi minuti di intensa competizione e di appassionato tifo su tutti i belvederi amalfitani e poi spazio ai festeggiamenti dell'equipaggio vincitore, che culminano alle 19.15 con la cerimonia di premiazione in Piazza Flavio Gioia, al cospetto dei Comitati e della madrina Madalina Ghenea. La festa continua in serata con un'esclusiva proposta musicale che unisce il pianoforte della stella internazionale del jazz Danilo Rea alla suggestiva voce di Francesca Fusco per un concerto gratuito in Piazza Municipio ad Amalfi alle 21.30.  poi spettacolo di fuochi pirotecnici sul Lungomare di Amalfi (ore 23).

 

CHIUSURA DEL TRAFFICO VEICOLARE E CORSE SPECIALI TRA.VEL.MAR. In occasione della Regata, la Prefettura di Salerno ha disposto la chiusura della S.S. Amalfitana 163 dalle ore 16.00 alle ore 19.30, nel tratto compreso tra il bivio di Castiglione di Ravello e il bivio per Positano e Agerola. Per assistere al Palio e agli eventi serali in programma, la compagnia di navigazione Tra.vel.mar ha attivato corse aggiuntive e speciali al quotidiano servizio di traghetti per raggiungere Amalfi da Salerno e dalle vicine Maiori e Minori. Per informazioni e prenotazioni 089 872 950, www.travelmar.it.