Conferenza dei sindaci costa d’ Amalfi, il dopo Squizzato. Reale, Mascolo o Mansi. Ma bisogna riempirla di contenuti

0

Si è al toto candidato per la Conferenza dei sindaci della Costa d’ Amalfi. Dopo Secondo Squizzato sindaco uscente di Cetara, si comincia a pensare a chi possa sostituirlo in questo organismo informale che dovrebbe mettere insieme i sindaci della Costiera. Fra i nomi che circolano l’attivissimo Andrea Reale, sindaco di Minori e responsabile della sanità, il sindaco di Agerola Luca Mascolo, già consigliere metropolitano a Napoli, che ha un filo diretto col PD e con la Regione Campania e potrebbe essere tentato ad avere questo ruolo, o un candidato di mediazione come il sindaco di Scala Luigi Mansi, che è già presidente della Comunità Montana Monti Lattari e si è mosso per problematiche come la provinciale Ravello-Tramonti che la provincia di Salerno non ha le forze di mettere in sicurezza. Ma in gioco è anche il ruolo di questa conferenza, informale , senza regole certe, con poca partecipazione, tipo la totale assenza di Vietri sul mare , bisogna riempirla di contenuti e darle un ruolo , rendere pubbliche le iniziative e rendere i deliberati efficati fra i comuni con atti pubblici. 

Si è al toto candidato per la Conferenza dei sindaci della Costa d' Amalfi. Dopo Secondo Squizzato sindaco uscente di Cetara, si comincia a pensare a chi possa sostituirlo in questo organismo informale che dovrebbe mettere insieme i sindaci della Costiera. Fra i nomi che circolano l'attivissimo Andrea Reale, sindaco di Minori e responsabile della sanità, il sindaco di Agerola Luca Mascolo, già consigliere metropolitano a Napoli, che ha un filo diretto col PD e con la Regione Campania e potrebbe essere tentato ad avere questo ruolo, o un candidato di mediazione come il sindaco di Scala Luigi Mansi, che è già presidente della Comunità Montana Monti Lattari e si è mosso per problematiche come la provinciale Ravello-Tramonti che la provincia di Salerno non ha le forze di mettere in sicurezza. Ma in gioco è anche il ruolo di questa conferenza, informale , senza regole certe, con poca partecipazione, tipo la totale assenza di Vietri sul mare , bisogna riempirla di contenuti e darle un ruolo , rendere pubbliche le iniziative e rendere i deliberati efficati fra i comuni con atti pubblici.