Positano – Napoli non collegate. Le Vie del mare in Campania erano migliori ai tempi di “Leoni al Sole”

0

Positano , le Vie del Mare? Erano migliori negli anni Sessanta ! Le corse più utili, turisticamente parlando, per i transfert dei turisti che arrivano a Napoli, con l’aereo o con altri mezzi, sono indubbiamente quelle da Napoli . Evitiamo così ai nostri ospiti la tragedia del traffico che comincia da Castellammare di Stabia passanto per il tunnel della galleria a  Seiano di Vico Equense , poi Meta e infina la nostra cara e soffocata Positano, il traffico che spinse Sting a non prendere casa da noi , anche se amava la Costa d’ Amalfi. Il traffico non è colpa nostra, ed è difficile fare pressione per ridurre gli autobus turistici, anche se qualche appello non sarebbe male da farsi e anche uno studio con soluzioni alla problematica insieme agli altri sindaci della Costiera amalfitana, ma intervenire sul ripristino della corsa via mare Napoli – Positano, l’unica veramente utile al turismo di qualità, si. Ecco cosa ci scrive in un messaggio a Positanonews   Martia “io vengo ogni weekend da napoli a positano e devo prendere due aliscafi aumentando il costo e la durata del viaggio. speravo che quest’anno ritornasse la linea diretta napoli positano che serviva soprattutto ai napoletano che volevano trascorrere il weekend senza dover prendere l’auto. non credo che senza il metro del mare il turismo di qualità sia assiurato , visto che da salerno sbarcano gruppi di turisti a ogni ora. La linea da napoli esiste dai tempi del filme “Leoni al sole” e, invece da 4 anni non ci sono piu collegamenti diretti nè via terra nè via mare. spero davvero che la regione ci ripensi e metta il collegamento Napoli positano” Insomma queste famigerate Vie del Mare della Regione Campania sono peggiori degli anni Sessanta dell’epoca d’oro positanese, turisticamente parlando, per il clima che si viveva, quello, indimenticabile di “Leoni al Sole” . Grazie Martia, bella riflessione che , speriamo, abbiamo colto a pieno, facendone spunto per un appello agli amministratori affinchè intervengano con un documento presso la Regione al fine di ripristinare questa corsa, ma anche una sveglia agli albergatori troppo assenti da anni sul territorio. Non vi è una voce associativa che venga da Positano per Positano, se ci siete battete un colpo. E’ sopratutto nel vostro interesse migliorare i servizi per i nostri ospiti. 

Positano , le Vie del Mare? Erano migliori negli anni Sessanta ! Le corse più utili, turisticamente parlando, per i transfert dei turisti che arrivano a Napoli, con l'aereo o con altri mezzi, sono indubbiamente quelle da Napoli . Evitiamo così ai nostri ospiti la tragedia del traffico che comincia da Castellammare di Stabia passanto per il tunnel della galleria a  Seiano di Vico Equense , poi Meta e infina la nostra cara e soffocata Positano, il traffico che spinse Sting a non prendere casa da noi , anche se amava la Costa d' Amalfi. Il traffico non è colpa nostra, ed è difficile fare pressione per ridurre gli autobus turistici, anche se qualche appello non sarebbe male da farsi e anche uno studio con soluzioni alla problematica insieme agli altri sindaci della Costiera amalfitana, ma intervenire sul ripristino della corsa via mare Napoli – Positano, l'unica veramente utile al turismo di qualità, si. Ecco cosa ci scrive in un messaggio a Positanonews   Martia "io vengo ogni weekend da napoli a positano e devo prendere due aliscafi aumentando il costo e la durata del viaggio. speravo che quest'anno ritornasse la linea diretta napoli positano che serviva soprattutto ai napoletano che volevano trascorrere il weekend senza dover prendere l'auto. non credo che senza il metro del mare il turismo di qualità sia assiurato , visto che da salerno sbarcano gruppi di turisti a ogni ora. La linea da napoli esiste dai tempi del filme "Leoni al sole" e, invece da 4 anni non ci sono piu collegamenti diretti nè via terra nè via mare. spero davvero che la regione ci ripensi e metta il collegamento Napoli positano" Insomma queste famigerate Vie del Mare della Regione Campania sono peggiori degli anni Sessanta dell'epoca d'oro positanese, turisticamente parlando, per il clima che si viveva, quello, indimenticabile di "Leoni al Sole" . Grazie Martia, bella riflessione che , speriamo, abbiamo colto a pieno, facendone spunto per un appello agli amministratori affinchè intervengano con un documento presso la Regione al fine di ripristinare questa corsa, ma anche una sveglia agli albergatori troppo assenti da anni sul territorio. Non vi è una voce associativa che venga da Positano per Positano, se ci siete battete un colpo. E' sopratutto nel vostro interesse migliorare i servizi per i nostri ospiti. 

Lascia una risposta