Vietri sul Mare. Rimosso il semaforo del cantiere per la costruzione dell’ascensore. Continuano i lavori per il costone

0

Dovrebbero essere terminati i tormenti stradali per gli automobilisti che percorrono il tratto di Statale 18 tra Vietri sul Mare, mentre non è ancora tempo di ritrovare il sorriso per quelli che percorrono la stessa Statale ma da Vietri a Salerno. Fino a qualche giorno fa, infatti, due semafori – all’altezza del costruendo ascensore a Vietri e all’inizio del viadotto Gatto a seguito di lavori per il consolidamento del costone roccioso – impedivano di fatto la normale circolazione veicolare nel tratto, imprigionando automobilisti e cittadini. La viabilità tra Salerno e la Costa d’Amalfi, insomma, era diventata un vero e proprio incubo e occorrevano talvolta anche quattro ore per percorrere i poco più di 500 metri utili a scendere o salire dalla Marina. Adesso l’orizzonte si è schiarito per gli automobilisti diretti a Cava de’ Tirreni: sono infatti terminati, almeno in parte, i lavori per l’ascensore a Vietri ed è stato rimosso il semaforo, dunque si è di molto ridotto il disagio sul tratto in direzione nord della Statale 18, grazie al ripristino del doppio senso di circolazione. Restano invece le nubi per chi è diretto a Salerno. Almeno fino alla fine di giugno, resterà attivo il semaforo sulla Benedetto Croce tra Vietri sul Mare e Salerno per i lavori di messa in sicurezza del costone roccioso nel tratto all’altezza dell’ex distributore di carburanti Total. Le limitazioni alla viabilità avevano provocato non pochi problemi all’amministrazione comunale vietrese, scoraggiando molti turisti con notevoli danni economici per le strutture ricettive e per i commercianti. Proprio le proteste e le iniziative di alcune associazioni di categoria e di cittadini esasperati, hanno contribuito ad accelerare la fine parziale dei lavori per la realizzazione dell’ascensore a Vietri sul Mare. Ora restano i disagi di circolazione in direzione Salerno e si spera che anche in questo caso i lavori possano avere un’accelerata decisiva così da sistemare in breve tempo il tratto di strada e consentire un ripristino del doppio senso di circolazione anche a pochi metri dall’inizio del primo tratto del viadotto Gatto. (Antonio Di Giovanni – La Città di Salerno) 

Dovrebbero essere terminati i tormenti stradali per gli automobilisti che percorrono il tratto di Statale 18 tra Vietri sul Mare, mentre non è ancora tempo di ritrovare il sorriso per quelli che percorrono la stessa Statale ma da Vietri a Salerno. Fino a qualche giorno fa, infatti, due semafori – all’altezza del costruendo ascensore a Vietri e all’inizio del viadotto Gatto a seguito di lavori per il consolidamento del costone roccioso – impedivano di fatto la normale circolazione veicolare nel tratto, imprigionando automobilisti e cittadini. La viabilità tra Salerno e la Costa d’Amalfi, insomma, era diventata un vero e proprio incubo e occorrevano talvolta anche quattro ore per percorrere i poco più di 500 metri utili a scendere o salire dalla Marina. Adesso l’orizzonte si è schiarito per gli automobilisti diretti a Cava de’ Tirreni: sono infatti terminati, almeno in parte, i lavori per l’ascensore a Vietri ed è stato rimosso il semaforo, dunque si è di molto ridotto il disagio sul tratto in direzione nord della Statale 18, grazie al ripristino del doppio senso di circolazione. Restano invece le nubi per chi è diretto a Salerno. Almeno fino alla fine di giugno, resterà attivo il semaforo sulla Benedetto Croce tra Vietri sul Mare e Salerno per i lavori di messa in sicurezza del costone roccioso nel tratto all’altezza dell’ex distributore di carburanti Total. Le limitazioni alla viabilità avevano provocato non pochi problemi all’amministrazione comunale vietrese, scoraggiando molti turisti con notevoli danni economici per le strutture ricettive e per i commercianti. Proprio le proteste e le iniziative di alcune associazioni di categoria e di cittadini esasperati, hanno contribuito ad accelerare la fine parziale dei lavori per la realizzazione dell’ascensore a Vietri sul Mare. Ora restano i disagi di circolazione in direzione Salerno e si spera che anche in questo caso i lavori possano avere un’accelerata decisiva così da sistemare in breve tempo il tratto di strada e consentire un ripristino del doppio senso di circolazione anche a pochi metri dall’inizio del primo tratto del viadotto Gatto. (Antonio Di Giovanni – La Città di Salerno)